in

10 Serie Tv che si sono giocate lo spin-off sbagliato

Non sempre centrare il punto è una cosa semplice da fare. Anche i più grandi prodotti, o quelli più promettenti, hanno dato vita a dei fallimenti che in un primo momento non ci saremmo mai aspettati di vedere. In questo senso i fallimenti peggiori li vediamo affiorare in un nemico che da sempre cerca di annientare il mondo seriale: gli spin-off. Gli Spin-off delle Serie Tv – escludendo delle bellissime eccezioni come Better Call Saul – sono spesso intrisi di idee e sviluppi che si rivelano essere fallimentari. Forse, con un po’ di attenzione, l’essenza della vecchia storia avrebbe potuto essere conservata in modo migliore anche dentro un nuovo capitolo: bastava un’idea diverso, un coraggio più forte. Invece, al contrario di questo, troviamo delle storie che – cercando di affondare forzatamente le radici nelle loro madri – rompono e devastano il nuovo capitolo, anche a costo di sacrificare e rovinare un tema che nella Serie Tv originale era stato trattato già bene. In questo senso abbiamo – purtroppo – diversi esempi ed è il momento di parlarne. Scopriamo quali siano davvero le 10 Serie Tv che si sono giocate lo spin-off sbagliato cercando di comprendere su quale altro aspetto avrebbero potuto giocare una buona partita, e fateci sapere le vostre idee!

1) Friends, uno dei più imperdonabili spin-off delle Serie Tv

Ci dispiace dover cominciare questa lista con una delle Serie Tv più iconiche e belle nel panorama seriale, ma purtroppo la verità non può essere in alcun modo negata: lo spin off Joey è in assoluto il più grande errore che Friends abbia mai fatto. L’idea probabilmente nasce dalla sensazione che Joey – al contrario degli altri amici – sia stato in qualche modo messo da parte durante le 10 stagioni dell’iconica serie e che quindi gli servisse una nuova storia tutta sua. Ovviamente, come oramai è chiaro già da tempo, questa idea non è stata una delle migliori e il suo sviluppo non è riuscito a migliorarla o salvarla. Sappiamo quanto i fan della serie siano affascinati e affezionati all’essenza reale della storia, ed è per questo motivo che abbiamo pensato che probabilmente l’idea migliore per uno spin off che ricordasse Friends, ma lasciasse in pace il ricordo che avevamo dei protagonisti, fosse più semplice da trovare del previsto. Provate a immaginare un storia interamente ambientata al Central Perk in cui – a capo di tutto – c’è niente poco di meno che il nostro indimenticabile Gunther. Probabilmente questa scelta avrebbe giovato su più fronti perché da una parte avremmo avuto una storia che si ancora a un parte indimenticabile di Friends, ma dall’altra avrebbe lasciato in pace il ricordo dei sei protagonisti senza distorcerlo o rovinarlo. Inoltre, va ricordato che da sempre Gunther piace ai fan dell’iconica serie, soprattutto per via di quello spazio ridotto in cui è saputo stare benissimo, conquistando con poco un’ottima fetta di fan. Insomma: l’ambientazione c’è, il protagonista anche, il ricordo è presente ma non si rovina. Cosa diavolo volevate di più?

2) Sex and the City, uno dei peggiori spin-off delle Serie Tv per colpa… della protagonista!

Continuiamo il nostro viaggio tra gli spin off delle Serie Tv sbagliati andando a toccare un altro tasto dolente: Sex and the City. Sappiamo che l’idea di raccontare l’adolescenza di una protagonista come Carrie Bradshaw si potesse rivelare vincente, ma come abbiamo potuto constatare così non è stato. Lo spin-off su Sex and the City è passato inosservato senza provocare alcun tipo di rumore, e sapete perché? Non tutti i protagonisti possono permettersi degli spin off. Sappiamo già tutto, sono sempre stati al centro dell’attenzione. Una protagonista come Carrie si prende tutta la scena dal primo episodio e non la lascia finché la serie non giunge definitivamente al termine. Noi sapevamo già, e lo spin ff aveva davvero poche possibilità di stupirci su di lei, un personaggio che non è mai stato misterioso per noi. Eppure lo stesso avremmo potuto non dirlo su un’altra componente importante di Sex and The City: Samantha Jones. Come si diventa Samantha Jones? Quante delusioni devi accumulare? Che infanzia devi avere? Quali sono i cocci della tua esistenza che devi rassembrare per diventare quello che lei è diventata? Avremmo potuto scoprilo. Avremmo potuto avere uno spin off che ci raccontasse tutto questo, e invece ci siamo dovuti sorbire la solita storia. Peccato.

3) Dawson’s Creek

Dawson's Creek

Lo spin-off della Serie Tv Dawson’s Creek – nonostante veda svilupparsi una storia completamente a sé stante – non ha mai creato alcun tipo di scalpore rimanendo quasi totalmente nel silenzio. Il protagonista è Will Krudiski, un amico d’infanzia di Joey che appare nel diciannovesimo episodio della terza stagione della serie madre. Su di lui si sviluppa una trama dai contorni che sembrano disperatamente voler portare a galla i nostri ricordi riguardanti Dawson’s Creek, ma capirete bene che forzare la cosa non è il modo migliore per farla funzionare. La serie madre non può essere riportata in vita così facilmente. Eppure – forse – un metodo per riuscire a salvare un suo spin-off c’era, e porta un nome ben chiaro: Jen. Tutti sappiamo che la ragazza prima viveva a New York, e sappiamo che la sua vita non fosse in alcun modo semplice. Questa storia ci è sempre stata accennata, raccontata, ma non l’abbiamo mai vissuta. Immaginare di fare un passo indietro per vivere con Jen quel periodo conoscendo a fondo le dinamiche del suo passato non sarebbe dovuta essere un’idea da scartare. Probabilmente, il finale di questo eventuale spin off avrebbe visto la ragazza fare le valigie per Capeside, il luogo che le cambierà la vita. Forse, almeno così, avremmo potuto vedere un lieto fine anche per lei.

4) The Originals

Serie Tv

The Originals, come sappiamo, nasce come spin-off della famosissima The Vampire Diaries. Questo spin off, in modo particolare, è riuscito a convincere tutti mettendosi alla stessa base dalla serie madre. Proprio per questo motivo – vi annunciamo – la nostra attenzione non si concentrerà su di lui, ma su sul suo spin off che ha dimostrato di essere molti passi indietro rispetto alla serie madre. L’imputato è Legacies, se non ne avete sentito parlare state tranquilli: neanche gli sceneggiatori hanno capito molto di questa storia. In questo caso la trama che viene proposta ha a che fare con la figlia di Klaus e Hayley. La forzatura, in questo senso, è ben chiara anche per gli amanti più affezionati della serie, e di fronte a questo nulla può reggere. Chiariamoci: è difficile immaginare un ennesimo spin off della serie, perché quello che doveva essere raccontato è già stato raccontato. Allora, in virtù della volontà di creare una nuova storia, quale sarebbe il metodo migliore? Probabilmente creare una storia riguardante il passato dei fratelli Salvatore. Per anni ci è stata raccontata, ma non l’abbiamo mai vissuta. La questione ha sempre interessato i fan della serie, e forse il momento di viverla sarebbe potuto essere colto. Sarebbe stata una storia da raccontare, e ci avrebbe evitato Legacies. Questo dovrebbe bastarci.

5) Pretty Little Liars, non uno ma ben due dei più terribili spin off delle Serie Tv

Spin off Serie Tv

Pretty Little Liars non ha mai accettato di finire. Va detto. Proprio su questa base – anche durante lo sviluppo della storia originale – è nato uno spin off di cui nessuno aveva realmente bisogno: Ravenswood. A seguito del finale definitivo della serie, invece, è subentrato un altro spin off dal titolo Pretty Little Liars: The Perfectionists. Inutile dirvi che in entrambi i casi le cose non sono andate per il verso giusto. Il pubblico non ha apprezzato particolarmente i due show, e – anche se con qualche riserva – abbiamo pensato a un metodo che possa in qualche modo riattivare l’interesse per la storia reale di Pretty Little Liars. In questo caso, e su questo non si discute, lo spin off che proponiamo deve assolutamente essere immaginato come una miniserie, tagliamo dunque via tutti i possibili infiniti viaggi temporali preferiti di Marlene King, l’ideatrice delle serie che non riesce mai a fermarsi. Adesso provate a immaginare uno spin off che si concentri sugli ultimi giorni prima del fattore scatenante dell’intera trama: la scomparsa di Alison. Nel nostro spin off immaginario proprio lei sarebbe il centro di tutto, e tutto quello che accadrebbe sarebbe di base concentrato su tutti gli eventi che hanno comportato la sua scomparsa. Certo, è un rischio, ma è comunque un buon punto di partenza per capire cosa sia successo nei minimi dettagli a una protagonista che credevamo morta per metà della serie.

6) Once Upon A Time

Once Upon A Time aveva già cominciato a insospettire con le sue ultime stagioni. I fan avevano notato che le cose non fossero più come prima e che la serie stesse iniziando a rovinarsi episodio dopo episodio. A rovinare ancor di più la festa ci ha pensato lo spin off ispirato alle vicende di Alice Nel Paese Delle Meraviglie di Carroll. La serie, difatti, non è riuscita a sopravvivere arrivando a una sola stagione. One Upon A Time, così, è riuscito a giocarsi uno spin off che avrebbe decisamente potuto essere una carta vincente. Immaginate una storia interamente dedicata a Tremotino e Regina. I due sono i personaggi più interessanti della serie grazie al loro status perennemente in bilico tra la malvagità e le buone azioni. Le loro contraddizioni li hanno resi forti e mai banali riuscendo a consegnare una storia individuale che esplorasse i due mondi interiori di questi due personaggi che, ancora oggi, riescono a essere un motivo per iniziare l’esperienza di Once Upon A Time. Siamo ancora in tempo per riparare al danno del vecchio spin-off?

7) Baywatch

Spin off Serie Tv

Baywatch è uno dei ricordi più vividi che abbiamo degli anni 90. La sua storia così intrisa di estate e di mare ha saputo imporsi sullo schermo diventando un cult che ha dato vita a uno spin off – Baywatch Nights – incentrato su Mitch Buchannon, il tenente guardaspiaggia della serie madre. Nello spin off, il tenente, decide di intraprendere la professione di detective privato iniziando a indagare su alcuni casi connessi con il suo ex lavoro in Baywatch. La serie non ha mai raggiunto l’apice rimanendo dieci passi indietro rispetto all’originale storia. In realtà per fare di meglio, in questo caso, non ci voleva molto. La spiaggia, l’estate, potevano dare vita a nuove storie che – anche se collegate solo geograficamente – potevano avere uno sviluppo a sé stante. Non sempre dobbiamo riesumare dei protagonisti o delle sotto trame, a volte basta prendere semplicemente ispirazione. Un’altra storia, totalmente diversa ma sviluppata in quelle spiagge e con dei riferimenti giusti e appropriati, sarebbe potuta essere una nuova possibilità per tornare alla ribalta, magari stavolta dal punto di vista di chi viene salvato. Con questa nuova occasione avrebbero potuto raccontare una storia estiva, solo quella.

8) X-Files

Spin off Serie Tv

Anche X-Files è riuscita a imporsi nel mondo seriale diventando un vero e proprio cult. Nulla ha mai disturbato il suo successo se non lui stesso macchiandolo con uno spin off che è stato cancellato dopo una sola stagione. Il colpevole è The Lone Gunmen, lo spin off incentrato sui Pistoleri Solitari. Lo spin off si rivela quindi essere un’ennesima scelta sbagliata a cui noi rispondiamo con un’altra idea. I più attenti ricorderanno che l’infanzia dell’agente Fox Mulder è stata travagliata e costruiva, nel frattempo, la sua passione per tutto quello che andava oltre la razionalità. Le sue prime parole, dette dopo 11 mesi, sono state “JFK” (le iniziali del 35° Presidente degli Stati Uniti). Piano piano la sua formazione comincia a farsi sempre più concreta ed è proprio qui che il nostro spin off potrebbe sempre più prendere forma: percorrendo le tappe di uno degli agenti più famosi degli anni 90. Come si diventa ciò che è diventato lui? Quali sono stati gli episodi che hanno concretizzato e come si sono sviluppati nella sua vita. Ripercorrere quei momenti vivendo un’esperienza che annuncia e al tempo stesso ricorda X-Files potrebbe essere una cosa da non sottovalutare, in grado di trasportarci in un passato che non abbiamo mai vissuto.

9) That ’70s Show

ashton kutcher

That ’70s Show è una ricostruzione degli anni ’70 nei modi più fedeli possibili. Al suo interno possiamo anche incontrare come guest star personaggi protagonisti di quell’epoca come Alice Cooper e Ted Nugent. Il successo della serie è stato inarrestabile tanto da portare l’Inghilterra a creare una serie dal titolo Days Like These riciclando i copioni di That ’70s Show cambiandone solo i riferimenti culturali. Il vero spin off della serie, però, arriva nel 2002 con That ’80s Show, ma la cosa non andò a buon fine. La serie venne cancellata venendo vista solo come una copia dell’originale che – semplicemente spostandosi 10 anni più avanti – cerca di fare un viaggio diverso. In questo caso, però, dobbiamo ammettere che forse il poco lasso di tempo tra la serie originale e lo spin off ha avuto la sua parte nel fallimento di questo esperimento. Ci siamo chiesti cosa succederebbe se adesso, così tanti anni dopo, arrivasse un progetto simile ma con uno sfondo che comprende gli anni 90 o i primi anni del 2000. Grazie anche al mondo seriale, i ricordi di questi due momenti si stanno facendo sempre più forti e malinconici, e ovviamente noi stiamo cominciando a volerne sempre sentire parlare di più per rivivere alcuni momenti che apparterranno sempre e solo a quel flusso temporale. Cosa ne direste? Vi piacerebbe tornare indietro fino a rincontrarci?

10) The Walking Dead, non il peggiore spin-off delle Serie Tv ma comunque degno di essere menzionato

Spin off Serie Tv

The Walking Dead continua la sua corsa verso il gran finale, ma questo non ha comunque fermato la voglia di creare uno spin-off anche durante la messa in onda della famosa serie madre. Fear The Walking Dead, obiettivamente, è lo spin-off che più riusciamo a perdonare in questa lista. Vero: non funziona più alla perfezione – specie dopo le prime stagioni -, ma ha comunque un suo perché in termini di storia e sviluppo. Comprendiamo al tempo stesso, però, delle debolezze che sono lampanti ai nostri occhi per cui riusciamo a capire che gli sceneggiatori avrebbero potuto fare di meglio. Ricordate quando durante The Walking Dead ci fu una parentesi a tema cannibalismo, in quell’inquietante cornice che era Terminus? Fu molto interessante, ma molto breve. Una parentesi, questa, non è stata sviluppata e che è stata lasciata lì come semplice capitolo, come sottorama. Fare uno spin-off basato su questo significherebbe ampliare questo tema comprendendone i motivi e gli sviluppi. Lasciare, quindi, solo a loro le redini della storia non solo in correlazione al fatto che Rick fosse loro prigioniero. E voi che ne pensate? Vi ispira l’idea?

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv

Scritto da Annalisa Gabriele

Le serie di Netflix sono contemporaneamente le peggiori e le migliori. Pro: tutti gli episodi vengono rilasciati lo stesso giorno. Contro: tutti gli episodi vengono rilasciati lo stesso giorno.

Loki: quella straordinaria somiglianza con Lost