in

Le 11 Serie Tv regine del 2016

#
#

#
#

10) Mr. Robot (seconda stagione)

mr-robot-2x12

Sam Esmail continua il suo viaggio nel mondo dopo l’hackeraggio del 9 maggio ad opera di Elliot e Tyrell. La fsociety è diventata famosa, le banche stanno collassando e il sistema sembra dover implodere dall’interno. Tyrell è fuggito e nessuno sa dove sia mentre Elliot, che non ricorda nulla dei due giorni successivi al 9 maggio, cerca di allontanarsi da quel mondo (e soprattutto dalla presenza di Mr. Robot) aprendosi ad una “nuova vita”. Ma le indagini del FBI e un secondo nuovo hackeraggio portano Elliot a tornare sui suoi passi.

Se nella prima stagione i deliri paranoici e le “false trame” (se così possiamo definirle) dettate dalla mente del protagonista avevano disturbato ed appassionato gli spettatori, questa nuova stagione non fa altro che confermare la bravura di Esmail nello scriverle e il talento di Rami Malek, fresco vincitore di un Golden Globe come miglior attore in una serie drammatica, nell’interpretarle, oltre ad un coprotagonista decisamente degno di nota come Christian Slater.

#
#

9) Shameless (settima stagione)

Shameless

La serie sui Gallagher, la famiglia “senza vergogna” d’America, arriva ad uno dei suoi punti più alti. La settima stagione infatti vede un susseguirsi di colpi di scena i quali, di puntata in puntata, lasciano con il fiato sospeso tutti i fan di Frank e della sua allegra brigata.

L’evoluzione di Fiona, il rapporto a tre tra Kev, V e Svetlana, la storia d’amore tra Ian e Trevor con la “quasi fuga” in Messico e le ultime due meravigliose puntate, in cui vi è l’ennesimo distacco tra Frank e la famiglia ma, soprattutto, l’improvvisa morte di Monica che riunisce di nuovo i Gallagher, fanno sì che questa settima stagione possa essere considerata a pieno titolo tra le migliori di sempre, sicuramente a livello delle prime.

Un plauso particolare va a William H. Macy (quest’anno candidato agli Emmy come Miglior attore protagonista in una serie commedia) ed Emmy Rossum, interpreti rispettivamente di Frank e Fiona Gallagher, protagonisti da sempre dello show, ancora di più in questa settima stagione.

8) Game of Thrones (sesta stagione)

game of thrones

La celeberrima serie tratta dalla saga di libri di George R. R. Martin convince durante il 2016 con una delle sue migliori stagioni. Si torna a colpi di scena veramente degni di nota: si fa finalmente luce, ad esempio, sul misterioso passato di Jon Snow; Cersei Lannister attua una risoluzione “finale” per sistemare il problema nato nella passata stagione a causa dell’ingerenza ad Approdo del Re dell’Alto Passero; la morte (e la giovinezza) del povero Hodor, raccontata nella 6×05. Per non parlare ovviamente della puntata madre di tutta la stagione, se non addirittura il miglior episodio della serie targata Hbo: la Battle of the Bastards (6×09), girata in maniera meravigliosa e che ha degli evidenti omaggi ad un’altra ben nota saga fantasy, quella de Il Signore degli Anelli.

Battle of the Bastards è senza dubbio nella top 5 dei migliori episodi di Game of Thrones, insieme a puntate cult come quella in cui viene mostrata la Battaglia delle Acque Nere (2×09), quella delle terrificanti “Nozze Rosse” (3×09) o ancora quella del regicidio ai danni di Re Joffrey.

Scritto da Giovanni Fazio

Catanese, classe '87, fondatore di una casa editrice indipendente, amante di letteratura, Leonard Cohen, Breaking Bad, Juventus e Dylan Dog. Folgorato sulla via di Damasco da David Lynch e Twin Peaks. Laureato in Lettere con tesi di specialistica su House of Cards e Shakespeare.

How I Met Your Mother

10 motivi per amare Marshall Eriksen

capolavoro

Le 5 Serie Tv nate nel 2016 che profumano di capolavoro