in

Le 10 migliori miniserie del 2016

7) Roots

miniserie-2

Chi lo dice che i remake soni inutili e che sono sempre peggiori dei loro precedenti? “Roots”, in italiano Radici, è stata la scommessa vinta di History Channel.

Remake della miniserie del 1977 e basata sull’omonimo romanzo di Alex Haley.

Il protagonista della storia è Kunta Kinte, un ragazzo del Gambia, che viene rapito in Africa dai trafficanti di schiavi ed arriva negli Stati Uniti dove si ritrova incatenato a lavorare per l’uomo bianco.

Kunta non è un ragazzo come gli altri: è uno spirito libero e non vuole piegarsi ai bianchi. Ma la Serie non parla solo di Kunta, ma anche dei suoi figli arrivando a raccontare le vicende fino all’abolizione della schiavitù nel 1865.

Questa miniserie ha riscosso un grandissimo successo ed ha ottenuto recensioni davvero positive.

Il grande successo sarà stato merito anche del grande cast che ha fatto rivivere questa emozionante storia, tra cui figurano Jonathan Rhys-Meyers e Laurence Fishburne.

Written by Marilisa Di Maio

Classe 95, laureata in "Lettere Classiche". Adoro le serie comedy e i dramma che ti strappano il cuore, senza alcuna via di mezzo. Il mio sogno sarebbe quello di avere la motivazione e l'ottimismo di Leslie Knope, ma mi sveglio ogni mattina con la stessa voglia di vivere di April Ludgate...

Legends of Tomorrow

Legends of Tomorrow incontra Star Wars

Khal Drogo e Daenerys Game of Thrones

10 metodi infallibili per conquistare un ragazzo che guarda Game of Thrones