Vai al contenuto
Home » SERIE TV » 8 colpi di scena delle Serie Tv che non sono mai stati digeriti in alcun modo dai fan

8 colpi di scena delle Serie Tv che non sono mai stati digeriti in alcun modo dai fan

Il mondo delle serie tv è sempre in continuo movimento e fermento. Si cerca in ogni modo la novità, le produzioni devono essere dinamiche e adeguarsi al mercato seriale, che sempre cambia e sempre resta uguale. Uno degli aspetti più importanti in una produzione che si rispetti sono i plot twist. Il colpo di scena nelle serie tv è ancora oggi elemento fondante e necessario per garantire che lo spettatore venga rapito da essa. Sta diventando così difficile per uno show televisivo ospitare svolte o stravolgimenti improvvisi, che non ci sorprende che alcuni produttori estremizzino così tanto la sorpresa da renderla indigesta agli spettatori. Quando infatti i colpi di scena delle serie tv riescono, possono essere una cosa meravigliosa che può lasciare i fan emozionati o scioccati, ma se i fan non apprezzano il plot twist, questo diventa una pietra tombale per la produzione. Gli showrunner rischiano spesso di incorrere nell’ira dei loro fan accaniti. In questo articolo abbiamo provato a raccogliere otto occasioni in cui i fan sono davvero impazziti e hanno criticato aspramente alcune decisioni a sorpresa degli sceneggiatori.

1) The Walking Dead – Glenn è vivo

The Walking Dead
The Walking Dead

La morte di Glenn nella sesta stagione di The Walking Dead, una delle figure più importanti dello show, è stato un momento davvero scioccante. Cadendo in una folla di zombie, sembrava non ci fosse scampo per lui in mezzo alla massa di non morti. In realtà però, non era affatto morto. Alcuni episodi dopo i fan hanno scoperto che l’uomo era riuscito a nascondersi sotto un cassonetto. Il fatto che fosse sopravvissuto era abbastanza ovvio per tutti i fan. E questa scelta banale ha fatto andare su tutte le furie gli appassionati della serie tv legata al mondo zombie.

La critica più comune mossa agli sceneggiatori è che non hanno nemmeno inventato una spiegazione intelligente su come sia scappato: si è semplicemente nascosto dall’orda di zombie famelici, che magicamente hanno rinunciato a dargli la caccia con la stessa rapidità con cui gli sceneggiatori hanno pensato a una via d’uscita intelligente da questa scena. Quello che poi ha gettato ulteriore benzina sul fuoco è il fatto che Glenn, pochi episodi dopo, è stato ucciso sul serio. Quello che sarebbe potuto essere un momento scioccante, brutale ed efficace è stato completamente rovinato dal pasticcio che hanno combinato gli sceneggiatori.

2) The Simpson – Chi ha sparato al Signor Burns?

La natura istrionica e in continua evoluzione dei Simpson non fa sì che siano presenti veri e propri colpi di scena nella serie tv. Una rara eccezione a questo è quella presente nella puntata “Chi ha sparato al Signor Burns”, in cui il tiranno titolare è stato ucciso a colpi di arma da fuoco da un misterioso aggressore. Con le teorie che si diffondevano a macchia d’olio, la soluzione – la piccola Maggie Simpson – è stata piuttosto deludente. L’idea di infastidirsi per questo tipo di colpo di scena, a oggi, sembra bizzarra per un cartone animato, ma a metà degli anni ’90, vista la risonanza mediatica della serie, fu un caso di stato.

Fox, a quei tempi, aveva addirittura organizzato un concorso per investigatori dilettanti con la possibilità di diventare un personaggio animato dello show. La soluzione era così stramba che nessuno riuscì ad avere la risposta corretta (il vincitore, un uomo che non aveva mai visto I Simpson e che aveva tirato a caso, ha invece vinto un premio in denaro). Risultato? Tra i fan si è alzato un vespaio di polemiche perché si sono sentiti presi in giro. Ma cosa altro si sarebbero dovuti aspettare da una serie come The Simpson?

3) Lost – Il mistero dell’isola

J.J. Abrams aveva promesso a tutti i fan di Lost che il finale di serie non sarebbe stato banale, ma le troppe aspettative, forse, hanno schiacciato la conclusione dell’iconica serie tv. Questa ha lasciato molti punti irrisolti e senza risposta, la soluzione a tutte le domande dei fan è stata una: l’isola è una specie di luogo quasi religioso dell’aldilà. È un po’ più complesso di così: ci sono più linee temporali, con l’intera sesta stagione che è una realtà alternativa autosufficiente. Per i fan, però, la spiegazione è risultata semplicistica e banale, e il colpo di scena della serie tv sui naufraghi ha scatenato l’ira di tutti quelli più accaniti.

Lost ha promesso così tanto con il suo episodio pilota esplosivo e le prime stagioni sempre più iconiche e al tempo stesso selvagge, ma mentre gli sceneggiatori si trascinavano più in profondità nella palude degli intrecci di trama, la paura era sempre che non sarebbero stati in grado di uscirne e, alla fine, non ne sono effettivamente usciti nel migliore di modi. Lost è stata sempre caratterizzata da plot-twist e cliffhanger, e ogni puntata i fan si aspettavano un nuovo colpo di scena. Quello per che non si aspettavano è quello che più li ha stravolti e fatti arrabbiare: mai credere a quello che dice J.J. Abrams.

4) Gossip Girl – Chi è il colpevole?

Tra i sinonimi di “deludente”, nella grande enciclopedia delle serie tv, troverete sicuramente “il finale di Gossip Girl”. Il patinato dramma adolescenziale ha dato ai fan le conclusioni che volevano, con matrimoni, morti e rivelazioni. Sfortunatamente, tutto il buon lavoro fatto è stato in qualche modo annullato dalla ridicola conclusione dello show: chi è Gossip Girl? Era Dan, si scopre. Dan, la cui posizione sociale e le cui relazioni erano state ripetutamente rovinate da Gossip Girl. Inoltre, ha fatto di tutto per conquistare Serena, e al tempo stesso l’ha massacrata tramite il suo personaggio online.

Ad essere generosi, tutto questo è totalmente insensato. La serie tv ha descritto Dan come uno dei più grandi cyber-creep della storia, la cui falsa identità online non solo è passata inosservata, ma in realtà lo ha aiutato a conquistare la ragazza. Sembrava una decisione presa senza la minima coscienza da parte degli sceneggiatori, piuttosto che una rivincita lunga sei anni. È il tipo di svolta che offusca qualsiasi rewatch dello show: riguardando la serie infatti non si può fare a meno di notare che alcuni momenti non hanno minimamente senso alla luce di questo colpo di scena della serie tv. Doveva essere una rivelazione incredibile, invece si è trattato fondamentalmente di un errore madornale.

5) How I Met Your Mother – Il finale

La narrazione di HIMYM è stata costruita su una semplice premessa: Ted, il narratore, sta raccontando ai suoi figli la storia di come ha incontrato la madre e, alla fine della produzione, i fan scopriranno finalmente chi è la protagonista della storia. Questo ha dato la possibilità alla sitcom di continuare a resistere e a esistere, nonostante le prime stagioni siano state di gran lunga superiori alle ultime. Quando però lo spettacolo ha raggiunto la sua nona e ultima stagione, il traguardo era in vista. Tutti i fan volevano conoscere la verità, smaniosi di conoscere l’identità della madre dei figli di Ted.

Il fatto che la madre sia stata presentata durante l’ultima stagione, prima di vederla rapidamente e tristemente morire è stato già un duro colpo per lo stomaco dei fan. La scelta successiva però, per tutti gli appassionati della produzione, è risultata ancora peggiore: dopo aver ascoltato la storia, i figli di Ted dicono al padre che è ancora innamorato di Robin, lui corre sotto casa sua e tornano insieme. Dopo questa decisione degli sceneggiatori tutti gli spettatori hanno, legittimamente, storto il naso. Un’altra grande serie tv con un finale decisamente discutibile.

6) Dexter – Love Story e Sogni

Dexter

Stavamo per raccontarvi del discutibile finale da boscaiolo che ha fatto gridare allo scandalo tutti i fan di Dexter, ma abbiamo preferito inserire nella nostra lista la fine della sesta stagione, quando Debra rivela a suo fratello Dexter di essere innamorata di lui. Oltre questo, c’è forse un colpo di scena peggiore. Un colpo di scena, infatti, rimane tale se tutti se lo aspettano? Questa è la domanda centrale della grande rivelazione di Dexter nella sesta stagione in cui il principale antagonista, il professor James Gellar, si scopre morto prima ancora dell’inizio della stagione.

La vera minaccia della sesta stagione di Dexter era Travis, ma gli sceneggiatori hanno cercato di convincere gli spettatori che Gellar fosse il vero mostro. Quando, in realtà, Gellar era solamente frutto dell’immaginazione di Travis stesso. Era così ovvio che Gellar non fosse reale che la rivelazione stessa mancava di qualsiasi tipo di impatto. È stato un sollievo quando il colpo di scena è stato finalmente svelato, che non è la reazione ideale per i fan davanti al televisore. La prevedibilità è uno dei più grandi difetti che una serie possa avere.

7) X-Files – Il figlio di Mulder e Scully

La nuova stagione di X-Files non è stata come i fan si sarebbero aspettati, ma è comunque stata gradita e apprezzata dalla maggior parte di loro. Purtroppo però, un grosso neo ha macchiato il revival. Nella premiere della stagione 11, X-Files ha lanciato un’enorme bomba sui fan, riguardo a William Scully. Quello che tutti credevano essere il figlio di Scully e Mulder, in realtà non lo era affatto. E quello che doveva essere un colpo di scena incredibile si è rivelata una lama a doppio taglio per la serie tv legata al sovrannaturale e al mistero.

Nella premiere della stagione 11, infatti, L’Uomo che fuma ha affermato di aver drogato Scully e di averla messa incinta, concependo William. Il colpo di scena della serie tv non è stato per nulla gradito da i fan che sono andati su tutte le furie per la scelta degli sceneggiatori. Una scelta totalmente insensata che ha alimentato le voci secondo cui Gillian Anderson avesse lasciato la serie tv proprio per questo motivo. Non conosceremo mai la verità, ma quello che è sicuro è che questa decisione ha irrimediabilmente danneggiato la produzione.

8) Once Upon a Time – La svolta dark di Emma

Once Upon A Time inizialmente era una delle Serie Tv fantasy più carine e promettenti del panorama seriale, purtroppo però le premesse non si sono rivelate tali. La quinta stagione è quella che più di tutte ha deluso i fan, e questa contiene forse anche il momento peggiore della serie tv. Parliamo della svolta dark, se così si può dire, di Emma. Quella infatti che doveva essere la villain numero uno della narrazione in realtà non compie mai nulla di malvagio.

Tutti i fan hanno iniziato a guardare gli episodi di questa stagione con tanto entusiasmo perché non vedevano l’ora di vedere la versione malvagia della Salvatrice. Invece Emma Swan non è mai stata realmente cattiva perché le sue malvagità erano sempre giustificate dall’amore per Hook e Henry. Insomma, ammettiamolo pure: la quinta stagione di Once Upon A Time è stata un completo disastro e le scelte contenute in essa hanno fatto infuriare tutti i fan. Davvero è il caso di dire, che non ci sono più le favole di una volta.

1000 Serie Tv descritte in 10 parole, il primo libro di Hall of Series, è disponibile su Amazon: puoi acquistarlo qui