in

The Walking Dead: nasce il cooking show ispirato alla serie

The Walking Dead
The Walking Dead

The Walking Dead, a una sola stagione dalla fine (ma vi abbiamo già anticipato che ci sarà un film su Rick Grimes e persino una versione comedy della serie sugli zombie), spara le sue migliori cartucce. Non solo gli episodi che mostrano il passato di Negan e il meraviglioso Trovami, nel quale il protagonista canino ha rubato il cuore di Norman Reedus (qua vi raccontiamo di come voleva adottare il cucciolo dell’episodio), ma addirittura un cooking show ispirato alla serie.

Cosa c’entrino gli zombie con la cucina, è un mistero sul quale preferiamo non fantasticare troppo. Ma se volete imparare a cucinare ispirandovi a The Walking Dead, dovrete seguire il canale YouTube First we feast, specializzato in ricette di cucina. AMC sta infatti pensando di unire il mondo apocalittico della sua serie di punta con quello allegro e gioviale dei canali di cucina, progettando un nuovo contenuto.

La partnership tra AMC e Complex Networks darà vita allo show culinario Run the Dish, una serie originale ispirata al mondo di The Walking Dead che vedrà cimentarsi ai fornelli star della cucina e persino i protagonisti della serie La partnership sui contenuti annunciata venerdì “sfrutterà la forza del cibo e del fandom” per uno show di cucina “non convenzionale” con piatti ispirati all’apocalisse creati da chef rinomati e stellato e persino alcuni talenti dell’universo di The Walking Dead.

Ciò significa che potremmo vedere ai fornelli alcuni attori di The Walking Dead: chissà se avremo anche la ricetta dei famosi biscotti che Carol prepara nell’episodio Not tomorrow yet.

Run the Dish è ora in fase di produzione e sarà sviluppato dallo studio che già si occupa dei contenuti a marchio AMC Networks (The Walking Dead e Fear the Walking Dead), in partnership con The Content Room e Complex Networks.

Kim Granito, vicepresidente esecutivo di Content Room e marketing integrato di AMC Networks, commenta così il progetto del cooking show ispirato alla serie sugli zombie:

“Abbiamo franchise di programmazione originali che rivoluzionano la cultura popolare e sono punti focali di comunità di fan vivaci e attive. Attraverso i pilastri della cultura consolidata di Complex Networks, siamo in grado di estendere le relazioni dei nostri spettatori con questi franchise in modi inaspettati e altamente divertenti. Questa è una combinazione potente per i nostri partner pubblicitari a cui attingere, e un altro punto di qualità e distinzione che The Content Room offre mentre ci avviciniamo in anticipo alla pubblicità di quest’anno”.

La partnership con il canale YouTube First we feast sarà sicuramente una garanzia per il progetto, dal momento che stiamo parlando di una realtà consolidata nel campo dell’intrattenimento culinario. Edgar Hernandez, chief revenue officer di Complex Networks, afferma che

“First we feast è diventato il marchio n. 1 nell’intrattenimento alimentare; creando enormi IP ed estensioni come Hot Ones , The Burger Show , Tacos con Todo e molti altri. La partnership con un altro franchise iconico con una fanbase accanita come The Walking Dead ha senso quando si cerca la nostra prossima partnership strategica. Insieme, creeremo nuove esperienze di contenuto che consentiranno ai partner del marchio di approfondire il nostro IP ed espandere il fandom”.

Si tratta di un momento di grandi novità per AMC, che ha anche annunciato una lineup di programmazione digitale originale che include lo spin-off Dead in the water, una serie originale con una sceneggiatura che si collegherà alla sesta stagione di Fear the Walking Dead e la serie tv animata in stile Fat Albert spin off di Better Call Saul, Slippin’ Jimmy. Al momento non è stata fissata una data di uscita per Run the dish, ma non vediamo l’ora di metterci ai fornelli con i protagonisti di The Walking Dead.

Written by Giulia Vanda Zennaro

In un mondo popolato da Khaleesi, osa essere una Cersei Lannister.

Scrubs

Scrubs potrebbe tornare? Sarah Chalke rompe il silenzio