in , ,

Stranger Things 3 – Robin e Steve dovevano stare insieme, ma Maya Hawke ha cambiato idea

La terza stagione di Stranger Things ha evocato emozioni e sensazioni intense e, per certi versi, atipiche rispetto agli standard della serie.
Morti violente, addii strazianti e relazioni “particolari”.
Quest’ultimo caso riguarda proprio i personaggi Steve e Robin, interpretati rispettivamente da Joe Keery e Maya Hawke (grande rivelazione di questa stagione e della quale vi abbiamo raccontato le più interessanti curiosità).

Stranger Things Robin

La relazione tra i due ha tenuto incollata la parte di fandom ansiosa di vederli impegnati, prima o poi, in una vera e propria relazione.
La gestione dei personaggi è stata ottima, e la suspense progressiva per un “momento rivelazione” che attribuisse un’etichetta al rapporto tra i due è stata una delle migliori sottotrame della stagione.
Poi la rivelazione c’è stata, ma non è stata quella che si aspettavano i fan.

Eppure, inizialmente, lo script di Stranger Things prevedeva che Steve e Robin fossero una coppia.

A rivelarlo è stata proprio Maya Hawke, che ha raccontato dei dubbi sorti durante le riprese. Stando a quanto afferma, sia lei che i fratelli Duffer – registi e sceneggiatori dello show – avrebbero “percepito qualcosa” e cambiato idea durante le riprese del quarto e quinto episodio.

Di seguito le parole dell’attrice:

Mentre stavamo girando, [io e i fratelli Duffer] abbiamo iniziato ad avvertire una sensazione, come se lei [Robin] e Steve non dovessero stare insieme, e che lei fosse gay.
I fratelli Duffer e il produttore Shawn Levy hanno avuto lunghe conversazioni durante le riprese e la decisione finale è arrivata mentre giravamo il quarto e il quinto episodio.
È stata una conversazione piuttosto collaborativa e sono davvero felice per come sia andata a finire.
Anche ora, riguardando gli episodi, mi sembra la decisione più ovvia.

Nonostante le volontà dei fan, anche questo cambio in corso d’opera ha reso onore alla costruzione di due dei personaggi meglio riusciti della stagione.

LEGGI ANCHE: Stranger Things – Il post strappalacrime di Dacre Montgomery: «Ero grosso e ansioso. Mi dissero di mollare»

Written by Vincenzo Bellopede

Vincenzo, studente di psicologia.
Cresciuto a pane e Sartre, accompagnando con sbornie da prelibato nettare di Lynch.
Come disse il primo, gli oggetti sono cose che non dovrebbero commuovere in quanto non vive. Eppure lo fanno.
Se anche le parole riescono in questo, l'obiettivo di chi scrive è stato orgogliosamente raggiunto.

Chernobyl

La vera storia di Boris Shcherbina, uno dei protagonisti più sorprendenti di Chernobyl

Le 10 coppie delle Serie Tv più romantiche di sempre