Home » News » Chris Noth parla dell’assenza di Kim Cattrall nel revival di Sex and the City

Chris Noth parla dell’assenza di Kim Cattrall nel revival di Sex and the City

sex and the city

Sex and the City, la serie cult degli anni ’90 che ha trasformato Sarah Jessica Parker in una vera icona della moda, sta per tornare. Su HBO Max (e in contemporanea qui in Italia su Sky e NowTv) arrivano oggi (9 dicembre 2021) i primi episodi in lingua originale sottotitolati del reboot ufficiale And Just Like That… La versione doppiata in italiano invece verrà mandata in onda in Italia su Sky Serie il 18 dicembre. Nel cast ritroveremo molti volti storici di Sex and the City come Sarah Jessica Parker, Cynthia Nixon, Kristin Davis e Chris Noth. Peserà molto l’assenza di Kim Cattrall, l’indimenticabile Samantha Jones, che si è rifiutata di prender parte al revival per la sua vecchia faida con l’interprete di Carrie. Sarah Jessica Parker è intervenuta sulla questione, spiegando che non nutre nessun rancore verso la collega e che la sua assenza nel reboot non è legata ai loro dissapori.

Ora un altro attore ha commentato l’assenza di Kim Cattrall nel reboot And Just Like That…

Chris Noth ha interpretato nella serie tv e nei numerosi film di Sex and the City l’uomo con cui la protagonista ha avuto una tormentata storia d’amore, John James Preston aka Mr. Big. Nel corso di una nuova intervista rilasciata al The Guardian, l’attore ha parlato del revival dello show, di New York e di come è cambiato il suo personaggio in questi anni. A un certo punto è ovviamente arrivata la domanda scomoda sulla questione Kim Cattrall. Il giornalista ha chiesto a Noth se conoscesse le ragioni che avessero spinto l’attrice a rifiutarsi di apparire nel revival, dopo che il cast (quasi) al completo si è riunito con molto entusiasmo. L’attore ha deciso di restare super partes e ha chiarito che, pur stando dalla parte di Sarah Jessica Parker, adora Kim Cattrall e che è molto dispiaciuto per la sua assenza nel revival. Inoltre ha aggiunto che non ha avuto modo di parlare con lei e che quindi non conosce le sue vere ragioni. Ecco cosa ha detto al The Guardian:

“Devo dirtelo, non ho assolutamente idea di quali siano i suoi pensieri o le sue emozioni. So che sono molto vicino a Sarah Jessica Parker e le descrizioni [che fa Cattrall] di lei non si avvicinano nemmeno alla realtà. Mi piaceva, pensavo che fosse meravigliosa nello show e alcune persone vanno avanti per le proprie ragioni. Non so quali fossero le sue. Vorrei solo che tutta quella cosa non fosse mai successa perché era triste e scomoda”.

A dir la verità Chris Noth ha ammesso che anche lui all’inizio non era convinto di tornare a vestire gli eleganti panni di Mr.Big ed è stato il regista Micheal Patrick King a convincerlo a entrare nel cast del revival di Sex and the City. A differenza di Kim Cattrall, lui non era scettico per via di vecchi rancori mai sopiti, ma perché credeva di aver dato tutto quello che poteva al suo personaggio. Quando il regista gli ha spiegato il suo progetto per Mr.Big però ha cambiato idea:

Dopo i due film tratti dalla serie, credevo di aver dato a Mr. Big tutto quello che era nelle mie possibilità. Ma ho avuto una lunga conversazione con King, una conversazione che è durata quanto la pandemia, insieme abbiamo discusso il personaggio e alla fine abbiamo trovato la quadra, così mi ha tirato dentro.

Leggi anche – #Venerdì Vintage – 7 Curiosità su Sex and the City, un cult che ha fatto la storia