in

LOL – Chi ride è fuori, Michela Giraud ha inciso e pubblicato “Mignot**ne pazzo” [AUDIO]

LOL Chi ride è fuori
LOL Chi ride è fuori

LOL: Chi ride è fuori è il successo Amazon Prime Video di cui tutti parlano: se non lo avete visto, recuperatelo subito e poi correte a leggere la nostra recensione e le nostre sempre spassosissime pagelle ironiche della prima stagione. Tutti i comici che hanno partecipato alla prima edizione sono entrati nel cuore del pubblico, anche quelli più discussi: Caterina Guzzanti, ad esempio, ha diviso molto il pubblico tra chi la adora a prescindere e chi l’ha trovata poco partecipativa e incline a farsi coinvolgere, tanto da essere eliminata a tavolino. La Guzzanti ha ringraziato i fan di LOL: Chi ride è fuori con una citazione di Boris (ve ne abbiamo parlato qui).

Anche Michela Giraud, che gli appassionati di stand up comedy già conoscevano come comica e conduttrice di Comedy Central Italia, ha fatto breccia nel cuore del pubblico con la sua hit Mignot**ne pazzo. Alla sua esibizione sul palco di LOL: Chi ride è fuori è seguito un divertente sketch con Elio, al quale Michela ha chiesto se fosse disponibile ad arrangiare la canzone. E a quanto pare, Elio o non Elio, Michela l’ha fatto: la canzone è stata registrata ed è possibile sentirla e scaricarla. Ecco il link YouTube della hit di Michela Giraud:

“Mignot**ne pazzo, quel mignot**ne pazzo, se la tua dignità è finita già, quel mignot**ne pazzo te la restituirà”.

La hit, scritta e interpretata da Michela Giraud, ironizza sulla fine di una relazione, quando per rimettersi sulla piazza si indulge a una certa lascivia, soprattutto sui social network, in modo da attrarre potenziali partner. L’ironia della Giraud non è stata compresa e molti hanno polemizzato sull’uso, a loro dire sessista, delle parole. A parte che a essere “mignot**ni pazzi” possono essere anche gli uomini (basta aprire Instagram per trovare decine di esempi di maschi che si mettono in mostra tanto quanto le ragazze), la polemica purtroppo non ha mai lasciato LOL: Chi ride è fuori, anche dopo la sua conclusione.

Ad esempio, la polemica suprema ha riguardato alcuni sketch dei concorrenti, che sono stati accusati di copiare da edizioni straniere del programma. Elio e la sua Gioconda umana, ad esempio, non sarebbero un’esclusiva dell’edizione italiana di LOL: Chi ride è fuori (anche se la nostra fa decisamente più ridere: Elio è Elio), così come lo sketch del prestigiatore di Lillo (che ha apertamente dichiarato la paternità dello spettacolo). Ecco cosa ha dichiarato il comico romano:

“Se devi far ridere gli altri usi anche cose che fanno tanto ridere te per primo. Sempre dichiarando la fonte. Anche le barzellette non le ho inventate io. Ma mi facevano ridere. Posaman o la frase “so’ Lillo” è chiaro che vengono da me, ma è un gioco, una sfida in cui ognuno usa le armi che gli fanno più ridere”.

A essere uscito con l’amaro in bocca da LOL: Chi ride è fuori è stato invece Luca Ravenna: eccezionale stand up comedian, riuscito nella non facile impresa di farsi apprezzare dai romani nonostante sia milanese, nel programma Amazon è apparso spaesato, timido e decisamente sottotono. In un’intervista a Open ha dichiarato di aver vinto l’ansia da palcoscenico ubriacandosi:

“Quella di LOL: Chi ride è fuori è stata una grande lezione di vita: io non so essere diverso. Credo mi abbiano scelto proprio perché gli altri pezzi da novanta presenti potessero pensare al mio arrivo: e questo chi è? Prima di entrare mi sono ubriacato”.

Nonostante le polemiche, o forse proprio grazie a esse, la serie è balzata alla prima posizione dei programmi Amazon più visti. Ora non vediamo l’ora di sapere quali comici ci saranno in una seconda stagione (perché ci sarà, vero? VERO?) di LOL: Chi ride è fuori.

Scritto da Giulia Vanda Zennaro

In un mondo popolato da Khaleesi, osa essere una Cersei Lannister.

Breaking Bad

Breaking Bad – Aaron Paul ha un inusuale record mondiale

The Big Bang Theory – Ecco la specie di api chiamata Bazinga