in

Jennifer Aniston non si era mai accorta dell’ansia del collega sul set: «Ora ha senso»

friends

Friends (che proporrà il suo Calendario dell’Avvento in questo 2021) è una delle serie cult per eccellenza nella cultura televisiva di un appassionato; lo show segue un gruppo di ventenni adulti che navigano nelle loro vite professionali e personali nella città di New York. La commedia è stata elogiata per la sua scrittura e la chimica tra i personaggi principali, ognuno dei quali aveva un tratto di personalità comune che gli spettatori potevano vedere dentro di sé. La serie televisiva è stata nominata per 62 Primetime Emmy Awards e ha vinto un trofeo per la miglior serie comica nel 2002.
Il cast è diventato un polo di interesse dei media man mano che lo show cresceva in popolarità. Friends è stata la pietra dell’imperdibile blocco di programmazione del giovedì della NBC e il suo successo ha spinto il cast ai vertici della fama e della fortuna all’interno dell’industria televisiva. Lo show ha mandato il suo ultimo episodio il 6 maggio 2004, quando circa 51,1 milioni di persone si sono sintonizzate per vedere le luci spegnersi nell’appartamento di Monica per l’ultima volta (ma voi potete recuperare le stagioni sulla piattaforma Netflix).

Jennifer Aniston non era a conoscenza dell’ansia provata sul set da uno dei suoi colleghi

Nel corso dell’episodio speciale di Friends, andato in onda su HBO Max e in cui si sono uniti tutti i protagonisti della sitcom, Matthew Perry fece una dichiarazione molto forte:

Io sentivo che sarei morto se non avessero riso. E non è salutare, di sicuro. Ma a volte dicevo una battuta e loro non ridevano e io sudavo e sentivo le convulsioni. Se non avessi avuto la risata che avrei dovuto ottenere, sarei andato fuori di testa“.

Parole che hanno sbalordito tutti, colleghi compresi. Jennifer Aniston, a tal proposito, ha risposto all’ammissione a sorpresa del suo co-protagonista in un’intervista con il Today Show, dicendo:

Non ho mai compreso davvero il livello di ansia e auto-tortura che fu messo su Matthew Perry in caso di non ottenimento della risata, e la devastazione che provava in quei momenti. Ora ha tutto più senso”.

Perry ha lottato con l’abuso di sostanze durante la produzione di Friends. L’attore ha raccontato che i suoi ricordi del periodo tra la terza stagione e la sesta stagione sono nebbiosi e ha ammesso di non ricordare molto di quel periodo. L’attore ha lottato con la dipendenza per anni, sia di alcol che di Vicodin. Perry è andato in riabilitazione due volte e, in seguito, ha aperto la sua struttura chiamata Perry House.
È sobrio da diversi anni ormai.

Nel cast di Friends sono rimasti solidali gli uni con gli altri sia personalmente che professionalmente.
Il cast nel suo insieme ha impiegato quasi 16 anni per riunirsi e godersi una cena a casa della Aniston alla fine del 2019. La sorpresa dell’attrice che il collega soffrisse di tali insicurezze riguardo ai suoi talenti comici naturali ha fatto eco allo shock degli spettatori di Friends, che sono rimasti sbalorditi dalla sua affermazione. Il ritratto di Perry del nevrotico Chandler Bing sembrava così preciso, così fresco, che lo shock della Aniston alla sua ammissione era chiaramente comprensibile.

LEGGI ANCHE – Friends: Matthew Perry confessa le sue dipendenze

Scritto da Silvia Nunnari

Ho deciso che fra una serie televisiva ed un'altra, sorseggiando vino con Cercei Lannister ed Olivia Pope, di riempire il web con la mia scrittura.

The Haunting of Hill House – Storia di fantasmi e di umano dolore

Il finale di Due Uomini e Mezzo non è altro che una vendetta infantile