in

FeSt, il Festival delle Serie Tv torna a settembre: il programma completo

FeST

Il FeST è forse un evento che non tutti conoscono, ma che tutti dovrebbero conoscere. Si tratta infatti del Festival delle Serie Tv, ovvero il primo festival italiano interamente dedicato al mondo delle serie tv in quest’epoca dei servizi streaming e on demand. Lo scorso anno, in via del tutto eccezionale, è stato inoltre istituito il Go FeST, ovvero una giornata dedicata a discussioni sui diversi aspetti del mondo del serial televisivo, totalmente online e fruibile da chiunque, con moltissimi ospiti e tante discussioni interessanti. Tra le varie piattaforme che quest’anno hanno aderito possiamo trovare Amazon Prime Video, De Agostini Editore, Discovery+, Disney+, Rai Fiction, Mediaset, Netflix, Sky e ViacomCBS Networks Italia.

Giunto ormai alla sue terza edizione, ora siamo finalmente pronti per svelarvi le date del FeST, le nomination e il programma dell’evento.

Ricordiamo un dettaglio fondamentale di questo festival: il FeST è un evento gratuito, supportato dal Parlamento Europeo (ufficio di Milano). Le date previste sono il 24, il 25 e il 26 settembre 2021, presso la Triennale di Milano, che già nel 2019 aveva ospitato l’evento e ora torna ad esserne location. Tante le novità di quest’anno, così come si preannunciano essere interessanti e succulente anche le candidature.

Come già abbiamo avuto modo di vedere gli scorsi anni, anche quest’anno il FeST arriva a noi con un tema portante di tutta l’edizione. Quest’anno la tematica è Crafting Worlds, con cui si vanno a definire i vari mondi della creatività nella produzione delle serie tv. “Con lo slogan Crafting Worlds vogliamo porre l’accento sulla costruzione artigianale di mondi narrativi capaci di rappresentare – direttamente o indirettamente, attraverso la fantasia o plasmando la realtà – il mondo in cui abitiamo ogni giorno. Mai come in questo momento, alle prese con una pandemia che ha scosso forse per sempre l’immaginario collettivo, Crafting Worlds significa anche costruire mondi migliori. Le nostre case, i nostri quartieri, le nostre città o nazioni, i nostri spazi digitali e il nostro pianeta chiedono a gran voce di essere reinterpretati, rivalutati, rivisitati per un domani basato su rispetto, parità e uguaglianza. Crafting Worlds significa ricominciare dall’immaginazione e dall’ascolto attivo dei desideri e dalle necessità della collettività, con enfasi sulla pluralità e l’inclusione che costituiscono da sempre il DNA di FeST-il Festival delle Serie Tv. Le serie riflettono e rifletteranno questa importante fase di transizione, nella quale ci è consegnata l’occasione d’oro di ripensare il futuro a partire dal presente“.

L’edizione del FeST 2021 non sarà inoltre sprovvista di novità. Sono stati infatti introdotti i Serial Awards, ovvero premi totalmente dedicati alle serie tv italiane, che saranno consegnati nella giornata del 26 settembre durante la serata conclusiva. La giuria sarà presieduta dalla direttrice artistica Marina Pierri, e sarà anche formata da grandi esponenti ed esperti del settore. Inoltre uno dei partner principali del FeST, NeN, darà la possibilità al pubblico di esprimere il suo voto per una categoria speciale, che a sua volta non sarà soggetta alla votazione delle giurie.

Vediamo ora nel dettaglio le categorie di questa edizione e gli annessi candidati:

PREMIO INTERPRETE PROTAGONISTA:

  • Gaia Girace e Margherita Mazzucco – L’amica Geniale 2
  • Cristina Cappelli – Generazione 56k
  • Anna Foglietta – Alfredino, una storia italiana
  • Pietro Castellitto – Speravo de morì prima
  • Alessandro Borghi – Suburra 3
  • Lino Guanciale – Il commissario Ricciardi

PREMIO INTERPRETE NON PROTAGONISTA:

  • Pietro Turano – Skam 4
  • Greta Scarano – Speravo de morì prima
  • Roberta Mattei – Anna
  • Haroun Fall e Daniela Scattolin – Zero
  • Alberto Boubakar Malankino – Doc-Nelle tue mani

PREMIO REGIA:

  • Paola Randi – Zero
  • Alice Rohrwacher – L’Amica Geniale 2
  • Letizia Lamartire – Baby 2
  • Matteo Rovere – Romulus
  • Ludovico Bessegato – Skam 4
  • Luca Guadagnino – We Are Who We Are
  • Laura Luchetti – Nudes

PREMIO SCENEGGIATURA:

  • Francesco Ebbasta Capaldo, Costanza Durante, Laura Grimaldi e Davide Orsini – Generazione 56K
  • Ludovico Bessegato – Skam Italia 4
  • Leonardo Fasoli e Maddalena Ravagli – Io ti cercherò
  • Francesco Lagi ed Enrico Audenino – Summertime 2
  • Niccolò Ammaniti e Francesca Manieri – Anna
  • Michele Astori e Stefano Bises – Speravo de morì prima
  • Saverio Costanzo, Laura Paolucci e Francesco Piccolo – L’Amica Geniale 2

PREMIO SOUNDTRACK:

  • Giacomo Mazzucato (Yakamoto Kotzuga) – Zero
  • Giorgio Poi – Summertime 2
  • Mokadelic – Romulus

PREMIO LOOK AND FEEL:

  • Fabula Pictures – Baby
  • Sky e Wildside – Anna
  • Cattleya – Suburra e Summertime
  • Sky, Cattleya e Groenlandia – Romulus

PREMIO SERIE SCRIPTED DELL’ANNO:

  • Anna
  • Speravo de morì prima
  • Skam Italia 4
  • L’Amica Geniale
  • Zero

PREMIO SERIE UNSCRIPTED DELL’ANNO:

  • Sanpa, luci e tenebre di San Patrignano
  • Veleno

PREMIO SERIE KIDS DELL’ANNO:

  • I cavalieri di Castelcorvo
  • Penny on Mars
  • New School

PREMIO CATTIVERIA “HA FATTO ANCHE COSE BUONE”:

  • Giacomo Ferrara – Spadino (Suburra)
  • Sergio Romano – Amulius (Romulus)
  • Gianmarco Tognazzi – Luciano Spalletti (Speravo de morì prima)
  • Clara Tramontano – Angelica (Anna)

PREMIO “HOW YOU DOIN’?” ALLA MIGLIORE CATCHPHRASE/CITAZIONE:

  • “Tisanina, zenzero e curcuma?” – Pietro Turano, Filippo Sava (Skam Italia 4)
  • “E le bombe alla crema?” – Pietro Castellitto, Francesco Totti (Speravo de morì prima)
  • Nobeiscom Marmar! – Invocazione bellica (Romulus)

PREMIO “BEST KISS”:

  • Luca Zingaretti e Greta Scarano – Salvo Montalbano ed Antonia (Il commissario Montalbano-Il Metodo Catalanotti)
  • Jack Dylan Grazer e Jordan Kristine Seamon – Fraser e Caitlin (We Are Who We Are)
  • Cristina Cappelli ed Angelo Spagnoletti – Matilda e Daniel (Generazione 56K)
  • Gaia Girace e Francesco Serpico – Lila e Nino (L’Amica Geniale 2)
  • Lana Vlady e Katsiaryna Shulha – Niki e Sara (Tutta Colpa di Freud)

PREMIO “REAL ESTATE” ALLA CASA PIU’ BELLA:

  • Matilda ed Enea – Generazione 56K
  • Chiara – Tutta Colpa di Freud
  • Salvo Montalbano – Il Commissario Montalbano
  • Anna ed Astor – Anna

Dopo tutte queste informazioni, siamo tutti pronti per il FeST?

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv

Scritto da Elena Di Stasio

Ho studiato presso la Constance Billard School for Girls, e sono stata proprio io a scegliere Blair Waldorf come mia erede in quella scuola. In effetti, era la migliore delle mie tirapiedi.
All'università ho scelto di studiare per un periodo alla NYADA, ed ero l'allieva preferita di Cassandra July! Ma ho scoperto che scrivere e recensire sono le mie vere passioni. Ultimamente ho viaggiato fino a Westeros, e da poco mi sono appassionata ai viaggi nel tempo e nello spazio. Non so dove mi porterà il futuro, ma sarò lieta di tenervi aggiornati, dovunque andrò!

I Soprano

Il simbolismo degli animali ne I Soprano