in

Perché la famiglia dei Simpson non ha capelli normali?

i simpson

I Simpson ci fanno compagnia ormai dal 1989, anno in cui è stata ufficialmente rilasciata la prima stagione della sitcom animata che tutti noi conosciamo e amiamo.

Il numero dei premi vinti dallo show è in costante crescita, come anche il suo forte impatto nella cultura popolare: la celebre esclamazione contrariata di Homer, “D’oh!”, è stata addirittura introdotta nell’Oxford English Dictionary.

La serie sulla famiglia gialla vuole in realtà essere una sorta di denuncia per l’intera società moderna: il lavoro di Homer alla centrale nucleare può essere sfruttato per una satira sulla situazione ambientale, mentre la scuola di Bart e Lisa critica il sistema scolastico statunitense. Non meno importante è la rappresentazione dei media, che senza ombra di dubbio vuole prendere in giro l’industria dell’intrattenimento: radio e televisione, infatti, fanno cattiva informazione e sono asservite al potere.

i simpson

Uno degli aspetti caratteristici de I Simpson è sicuramente la sigla iniziale, formata da una serie di sequenze collegate tra di loro in cui compaiono i protagonisti. Tutto inizia con un primo piano delle nuvole, dietro le quali spunta a poco a poco la scritta “The Simpsons”: il nome della famiglia viene rivelato gradualmente, e l’autore ha anche spiegato la motivazione dietro questa scelta:

Vedi la prima metà del nome della famiglia, “The Simps”, prima della parola completa. Beh, “Simps” è il diminutivo di simpletons [traducibile in italiano con “babbei”, ndr], cioè persone stupide, come quelle che stai per vedere nella serie.

Un altro aspetto caratteristico dello show, e in modo particolare dei personaggi principali, riguarda senza ombra di dubbio la scelta dei capelli.

Perché Homer, Marge, Bart, Lisa e Maggie hanno dei capelli così strani? Ve lo siete mai chiesti?

Per spiegarvi le motivazioni di questa decisione tutt’altro che scontata dobbiamo ritornare agli anni ’80. Matt Groening (che ha in serbo per noi un’altra fenomenale sorpresa) firmò un accordo secondo il quale avrebbe dovuto produrre dei corti animati di un solo minuto da mandare in onda durante il Tracey Ullman Show. Ad attirare l’attenzione dello studio fu il fumetto settimanale di Groening: “Life in Hell”. L’autore, tuttavia, aveva paura che presentando dei corti riferiti al suo maggiore successo avrebbe perso i diritti sui personaggi.

i simpson

Fu questa la ragione per cui Matt Groening decise di dar vita alla famiglia dei Simpson: voleva altri soggetti da poter inserire in dei corti improvvisati e da poter offrire al Tracey Ullman Show. L’irriverente scrittore dovette però fare tutto in fretta: mise insieme uno schizzo della famiglia Simpson ma il tempo e il budget limitati influenzarono il loro aspetto… e i loro capelli!

Le fattezze primordiali dei Simpson sono state, ovviamente, modificate nel tempo. L’unica cosa che è rimasta immutata sono proprio i capelli dei protagonisti: Homer ha ancora due ghirigori (nonché un inquietante aspetto in live action), Marge una sorta di cespuglio allungato blu e Bart, Lisa e Maggie qualcosa di appuntito e giallo in testa.

I Simpson si distinguono dunque dai loro concittadini proprio per i loro capelli particolari: ciò che all’inizio poteva essere una mancanza, adesso è un punto di forza che esprime singolarità. Altri personaggi dello show avevano delle acconciature simili in passato, ma col trascorrere del tempo si è preferito lasciare questa prerogativa soltanto alla famiglia protagonista.

Mantenere i loro capelli “da prima bozza” è un modo per ritornare costantemente all’inizio dello show, a quel momento in cui Matt Groening decise di dar vita a questa strampalata accozzaglia familiare soltanto per non rischiare di perdere i diritti sul suo amato fumetto. Così, quei capelli abbozzati, scarabocchiati e tutt’altro che gradevoli alla vista, sono diventati un tratto distintivo di una delle famiglie più amate non soltanto negli Stati Uniti ma in tutto il mondo.

I Simpson

Le particolari acconciature dei protagonisti, in particolare di Bart, Lisa e Maggie, hanno anche influenzato la scelta del colore della pelle dei Simpson. Un’animatrice aveva infatti il compito di trovare un colore dominante per i disegni di Matt Groening: un colore con cui il pubblico, in un momento di zapping tra un canale e l’altro della televisione, avrebbe immediatamente riconosciuto lo show. La scelta è ricaduta sul colore giallo proprio a causa degli strani capelli dei bambini. Queste le parole di Mike Reiss:

Bart, Lisa e Maggie non hanno alcuna linea che separa la loro pelle dai loro capelli. Quindi la scelta è ricaduta sul giallo: può essere un colore della pelle ma anche dei capelli.

Insomma, una scelta particolare che ha portato a rendere ancora più iconici e unici i Simpson che tanto amiamo!

Leggi anche: I Simpson – Il terribile lato oscuro del cartone animato

Written by Palma Vasta

Ho sempre seguito le Serie Tv e amo scrivere. Un giorno ho pensato di unire le due cose... e ogni tanto ne esce fuori addirittura qualcosa di interessante.

the witcher

Quanto è diverso il Geralt di Rivia della Serie Tv da quello dei romanzi di The Witcher?

never have i ever

Never Have I Ever, la recensione della prima stagione