Vai al contenuto
Home » Glee » Gli 8 episodi più tristi di Glee » Pagina 2

Gli 8 episodi più tristi di Glee

kurt and burt - glee

2) S3 E14 – On My Way (Sto arrivando)


Come dimenticare questo episodio? Il fatidico episodio in cui David Karofsky tenta il suicidio e vediamo il momento preciso in cui, deriso dai compagni torna a casa e, dopo aver indossato il completo buono, prende in mano la cinta pronto a togliersi la vita impiccandosi. Tutto questo è accompagnato dalle note della bellissima “Cough Syrup” di Young the Giant cantata da Darren Criss aka Blaine Anderson. Come dimenticare il momento in cui, mentre sono tutti seduti in cerchio nell’auditorium, parlando di quanto è accaduto a Dave, Will chiede ai suoi ragazzi di non considerare mai l’azione compiuta da Karosfky come una possibile soluzione ai loro problemi, non importa quanto gravi siano o quanto depressi li facciano sentire.

È anche l’episodio in cui Quinn Fabray, uno dei miei personaggi preferiti, guidando per andare al matrimonio di Finn e Rachel, in seguito ad una distrazione causata dall’uso del telefono alla guida, finisce per essere coinvolta in un brutto incidente. Incidente che, successivamente vedremo, la costringerà alla sedia a rotelle. Come scordare quella risposta al messaggio di Rachel, risposta che dà il nome alla puntata: ON MY WAY. Non avete idea di quanto quella scena mi abbia devastato! Come se non bastasse, guardando le pubblicità dopo la puntata, c’erano messaggi di una campagna che si occupava di mettere in guardia sui pericoli che comporta guidare e utilizzare il telefono contemporaneamente che riproducevano non-stop la scena in cui Quinn viene presa in pieno da quel furgone mentre guida. L’unico mio pensiero in quel momento era: è morta! Non riuscivo a pensare ad altro. Sapendo quanto Ryan Murphy odiasse il personaggio di Quinn, mi sarei aspettata di tutto, infatti avevo già preparato una rivolta nei suoi confronti: interi eserciti di fan girl irate sarebbero atterrate davanti casa sua e l’avrebbero torturato fino a che non avesse fatto risorgere – in qualche modo – la mia Quinn, ma fortunatamente il matto col berretto giallo ha saputo fare la scelta giusta! (Ryan Murphy, sappi che ancora non mi fido di te!)

Pagine: 1 2 3 4 5 6