in ,

Game of Thrones 8, le Pagelle di fine stagione – Non è molto, ma è un lavoro (più o meno) onesto

Game of Thrones

Attenzione: evitate la lettura se non volete imbattervi in spoiler sul finale di Game of Thrones.

Lunedì 26 maggio, ore 6.30.

Antonio Casu si sveglia, prepara la colazione ed è un ragazzo felice. Immerso in un improvviso e dirompente vortice di negazione del lutto, è convinto di aver di fronte un nuovo lunedì con un nuovo episodio di Game of Thrones. È felice, perché non ha idea di cosa aspettarsi. Non lo sa, perché le trame sembrano essersi chiuse definitivamente. Ma Antonio, incapace di elaborare il lutto, sorseggia il caffè mentre ipotizza gli scenari più improbabili.

Quello stronzone di Bran lo Spezzato detronizzato da Frittella, l’unico davvero capace di spezzare la ruota, con un improvviso assalto al Trono con le ruote. Quella pazzerella di Daenerys resuscitata sotto forma di drago. Jon alle prese con la minaccia non sopita degli Estranei. Il governo Tyrion Lannister in difficoltà di fronte allo scandalo Tarly. Podrick felice, cazzo gliene frega. Bronn felicissimo, che cazzo gliene strafrega. Antonio gaudente, Game of Thrones non è mica finita. Cazzo se ne gliene frega.

Lunedì 26 maggio, ore 7.30.

Antonio non è più gaudente, anche se Podrick e Bronn continuano a passarsela benissimo. Apre Now Tv per avere conferma dell’avvenuto caricamento del settimo episodio dell’ottava stagione di Game of Thrones, ma il vuoto cosmico lo assale all’improvviso. Finisce la fase della negazione, purtroppo la realtà ha la meglio: è finita, è finita davvero. È rimasto solo Mentana, in onda consecutivamente da 37 ore. E parla del trionfo di Salvini, non di quello di Frittella.

Martedì 27 maggio, ore 22.30.

Insomma, è tutto vero. Arrendiamoci all’evidenza: non vedremo mai più una puntata di Game of Thrones. Ma possiamo commentare quello che abbiamo appena visto. Grazie al lavoro certosino di D&D, non molto ma onesto. Più o meno.

Amatissimo da tutti, senza la benché minima ombra di critiche, polemiche o petizioni per rigirare l’intera stagione. Più o meno.

Senza buchi di trama né problemi di coerenza narrativa. Più o meno.

Senza bicchieri di Starbucks o bottigliette di plastica in mezzo alle scatole. Più o meno.

Una lavoro che ci ha regalato una stagione indimenticabile, con un finale che entrerà a far parte della cerchia ristretta dei migliori della storia delle serie tv. Più o meno.

In ogni caso non siamo qui per piangere sul latte versato. Nonostante tutto anche quest’ultimo atto è stata una bella avventura e siamo qui per divertirci, dare i voti e rendere omaggio al vero erede di Game of Thrones, palesatosi nelle ultime settimane: il Caltagirone Gate, con Pamela Prati. Ma soprattutto Mark Caltagirone. Comunque daremo i voti a quello che abbiamo visto, all’ultima stagione. Giusto per metabolizzare il lutto. E cazzeggiare un po’ per stringerci insieme in un unico abbraccio.

Siete pronti?

Antonio è pronto. Mark è prontissimo. Mentana è nato pronto.

Ma questo quando dorme?

LE PAGELLE DELL’ULTIMA STAGIONE DI GAME OF THRONES

A differenza di quello che abbiamo fatto ogni volta, stavolta non sfrutteremo la scusa delle pagelle per dire minchiate a caso, ma porteremo a casa delle vere pagelle. Con veri voti, verissime minchiate e mariti falsi quanto una confidenza di Ditocorto.

Dai, Pamela.

PROMOSSI

ARYA STARK – VOTO 7.5

game of thrones

Dopo essere andata a letto con Gendry Baratheon e aver ribadito a destra e a manca di conoscere benissimo la morte, uccide il Night King, friendzona il nuovo Lord di Capo Tempesta e parte alla scoperta dell’ovest di Westeros anche se se sarebbe stato sufficiente fare qualche domanda al fratello eroinomane.

Un grandissimo personaggio, anche se a riconoscere un killer dopo aver sterminato un milione di persone son buoni un po’ tutti.

SANSA STARK – VOTO 7

L’effetto Lega si fa sentire anche a Westeros, eccome. L’ultima grande interprete del gioco del trono ottiene l’indipendenza del Nord senza grandi fatiche, limitandosi a chiederlo. E trasforma uno dei più grandi segreti della storia delle serie tv nel segreto di Pulcinella.

La figlia che Cersei e Ditocorto non hanno mai avuto è diventata una vera Regina.

GHOST – VOTO 10.000

Vittima prediletta dei tagli al budget, perde un orecchio nella Lunga Notte e non ottiene in cambio né un abbraccio né uno straccio di croccantino. Jon, inseguito fino al profondo Nord da un’orda di fan inferociti, rimedia solo negli ultimi minuti dell’ultima puntata.

DROGON – VOTO CERSEI LANNISTER

Carbonizza il Trono di Spade a seguito della morte di Daenerys, dimostrando di aver compreso le logiche del potere molto più di Jon.

Alla fine parte verso Essos, probabilmente a Valyria. Alla ricerca di Mark Caltagirone.

PODRICK 1.000.000.000

Fondamentalmente non è più servito a un cazzo dal momento in cui ha salvato Tyrion nella Battaglia di Blackwater, ma è comunque il numero uno.

RIMANDATI

TYRION LANNISTER – VOTO 5.5

Dimentica di essere Tyrion Lannister per almeno due stagioni, perde completamente la testa per Daenerys, mostra un inspiegabile ottimismo nei confronti della vita e arriva addirittura a tradire Varys. Ma il finale è da manuale. Cencelli.

BRAN STARKVOTO VI SPOILERO SOLO QUELLO CHE MI SERVE

Passa due stagioni a non fare un cazzo e a ribadire continuamente di non essere più Bran Stark, di avere un cesso di vita e di non avere alcuna intenzione di sedere su qualsivoglia trono. Poi ha smentito tutto in un quarto di secondo.

Al gioco del trono si vince, si muore o sei Bran Fucking Stark.

JON SNOW – VOTO 5.5

Dopo non aver capito per un’intera stagione che diavolo stessero cercando di fargli capire tutti quanti, si rende finalmente utile con l’omicidio di Daenerys e viene punito per il regicidio con la condanna a vivere esattamente nel modo che aveva sempre sognato.

Poteva andargli peggio.

RHAEGAL – VOTO 5.5

Muore malissimo da un momento all’altro in una delle scene più ridicole della storia di Game of Thrones.

Poteva andargli meglio.

JAIME LANNISTER – VOTO 5.5

La vita sentimentale di quest’uomo è proprio un casino. Ma ha eliminato Euron con una sola mano e un polmone perforato.

BOCCIATI

IL NIGHT KING – VOTO L’INVERNO ERA UNA SUPERCAZZOLA

Game of Thrones 8x05

Otto stagioni ad attendere ‘sta famigerata minaccia per poi farla fuori in un secondo con una pugnalata e senza la benché minima spiegazione di un milione di cose.

‘Sto King, ‘stoca…

EURON GREYJOY – VOTO 4

Il tempismo di quest’uomo, sempre al posto giusto al momento giusto per perculare il prossimo, è inquietante. Pallida macchietta di un vero villain, viene rimpiazzato da quattro mattoni nel ruolo di Sterminatore di Sterminatore di Re.

DAENERYS TARGARYEN – VOTO 4

Reagisce alla fine di una relazione complicata con suo nipote uccidendo un milione di persone. Dobbiamo aggiungere altro?

CERSEI LANNISTER – VOTO QUATTRO MATTONI E UN FUNERALE

Dispiace, dispiace davvero perché parliamo di uno dei migliori personaggi di Game of Thrones. Ma nell’ultima stagione è stata l’ombra di se stessa.

Se lei e Jaime si fossero spostati di mezzo metro sarebbero sopravvissuti al crollo. Se gli elefanti fossero stati al loro posto sarebbe sopravvissuta al crollo emotivo di Daenerys. Ma anche no.

VERME GRIGIO – VOTO 2

Riassumiamo: nella prima fase è protagonista con Missandei di una noiosissima telenovela brasiliana, ma lei muore e lui impazzisce. Nella seconda parte, invece, massacra mezzo mondo e grazia inspiegabilmente sia Tyrion che Jon per poi star zitto nel momento in cui i due vengono premiati invece di essere puniti.

Come se non bastasse porta tutti gli Immacolati a Naath. E probabilmente li porta inconsapevolmente a crepare malissimo perché Missandei ha omesso un dettaglio non da poco: a quanto pare l’isola è piena di farfalle mortali.

Ad un certo punto gli spunta fuori il pacco.

GAME OF THRONES – GLI OSCAR DEL TRONO

VOLEVO ESSERE MARK CALTAGIRONE AWARD

Premio dedicato a chi esiste senza esistere e avrebbe preferito non esistere esistendo davvero, consistente in una statuetta invisibile che a seconda dei punti di vista esiste e non esiste.

I tre finalisti: HARRY STRICKLAND, “IL NUOVO PRINCIPE DI DORNE” e ROBYN ARRYN.

Consegna il premio: uno degli elefanti di Cersei Lannister, i Mark Caltagirone della stagione.

Vince il nuovo Principe di Dorne, pagato fior di quattrini per due inquadrature e un’unica battuta: “Sì”. Un personaggio talmente inconsistente da non avere manco un cazzo di nome.

JORAH MORMONT AWARD

Premio dedicato ai friendzonati della stagione, consistente in un abbraccio. Perché vogliamo bene a tutti quanti, e soprattutto perché non costa niente.

I tre finalisti: GENDRY BARATHEON, JORAH MORMONT e BRIENNE DI TARTH.

Consegna il premio: Pamela Prati, divorziata da un uomo che non esiste.

Vince senza alcun dubbio Jorah Mormont, usato letteralmente come scudo da Daenerys al minuto 1.09 del filmato che segue.

DAENERYS TARGARYEN AWARD

Premio dedicato ai mattacchioni di stagione, consistente in una statuetta consegnata a Daenerys nelle scorse settimane e rubatale da quegli straccioni che siamo al momento della sua morte.

I tre finalisti: IL NIGHT KING, EURON GREYJOY e DAENERYS TARGARYEN .

Consegna il premio: quel mattacchione di Verme Grigio.

Vince ovviamente Daenerys Targaryen. Alla faccia del villain millenario.

JON SNOW AWARD

Game of Thrones

Premio dedicato ai minchioni di stagione, consistente in un importantissimo titolo ereditario che non servirà a una mazza.

I tre finalisti: EDMURE TULLY, JON SNOW ed AEGON TARGARYEN.

Consegna il premio: Yara Greyjoy, una che non ha chiesto l’indipendenza della Isole di Ferro al momento decisivo dopo averlo fatto inutilmente per tutta la vita.

Vince nettamente Aegon Targaryen, perché nel momento in cui è stato fatto il suo nome nel corso della cerimonia di chiusura lui non ha capito come mai tutti fossero girati dalla sua parte.

MVP AWARD

Premio dedicato al best player di stagione. Un premio talmente importante da averci costretto a chiedere il reddito di cittadinanza per comprare un prosciutto da regalare al trionfatore.

I tre finalisti: ARYA STARK, BRAN STARK e DROGON.

Consegna il premio: la Regina del Nord Sansa Stark.

Vince Drogon, perché aveva fame e ci ha minacciato. Arya, per fortuna, era già partita. Mentre a Bran non fregava un cazzo.

SON MORTO COME UNO STRONZO AWARD

Premio dedicato ai personaggi della stagione morti nei modi più fetenti, consistente in una statuetta che non abbiamo acquistato perché tanto sono morti e nessuno la reclamerà mai.

I tre finalisti: EURON GREYJOY, JAIME LANNISTER con CERSEI LANNISTER e QYBURN.

Consegna il premio: Ilyn Payne, forse. Perché forse pure lui è morto come uno stronzo per colpa di qualche calcinaccio in occasione dell’attacco di Daenerys a King’s Landing.

Vince Qyburn, ucciso a caso e in malo modo all’inizio del Cleganebowl perché non aveva più una funzione nella trama.

SCUSATE SE ESISTO AWARD

Game of Thrones

Premio dedicato ai personaggi che a una certa sono spariti e non si sono più visti. Forse c’era pure la statuetta, ma a una certa è misteriosamente sparita.

I tre finalisti: DAARIO NAHARIS, FRITTELLA e JAQEN H’GHAR

Consegna il premio: Nymeria, sicuramente. Ed Ellaria Sand, forse. Perché forse ha fatto la stessa fine di Ilyn Payne.

Vince Nessuno. Cioè uno ha vinto, Nessuno. Nessuna statuetta, ma Nessuno può ritenersi soddisfatto…

… ok?

Love will tear us apart1

Tutto chiaro?

Vabbè, lo diamo a Frittella.

E ora gli altri undici premi a caso, consegnati off screen perché stiamo per finire le stronzate.

  • GRAN MAESTRO CON ZERU TITULI AWARD – SAMWELL TARLY
  • PARMALAT AWARD – TORMUND GIANTSBANE
  • NON CONOSCO MANCO IL MIO COGNOME AWARD – GENDRY RIV… WAT… BARATHEON
  • THANK YOU SANDOR AWARD- SANDOR CLEGANE
  • HO AVUTO I CASTELLI E I TITOLI MA ORA VOGLIO PURE IL PREMIO AWARD – BRONN
  • SPACCACULI AWARD – LYANNA MORMONT
  • CON GRANDE UMILTÀ E LA MASSIMA IRONIA AWARD – DAVOS SEAWORTH
  • IL CAVALIERE DEI CAVALIERI AWARD – BRIENNE DI TARTH
  • UN SUSSURRO È PER SEMPRE AWARD – VARYS
  • METTERCI LE PALLE AWARD – THEON GREYJOY
  • NON MI CALCOLA MAI NESSUNO MA VI HO SALVATO IL CULO LO STESSO AWARD – BERIC DONDARRION

GAME OF THRONES – IL TOTO… FINALI ALTERNATIVI

Visto che totomorto e tototrono non servono più e qua dobbiamo chiudere il pezzo, parleremo ora senza un vero motivo valido dei finali alternativi. Come sappiamo, infatti, sono stati girate diverse chiusure di Game of Thrones, in modo da evitare i fastidiosissimi leak che poi hanno comunque colpito indisturbati lo stesso.

Dopo un’attentissima e faziosissima analisi abbiamo selezionato i migliori tre e vi daremo modo di selezionare il vostro preferito. Noi, nel dubbio, vi consigliamo quello in cui Frittella diventa Re.

A) Frittella, presente a King’s Landing per motivi ignoti non spiegati in precedenza, sopravvive miracolosamente alla carneficina di Daenerys. Decide quindi di vendicarsi e salvare il mondo. Dopo aver elaborato uno dei suoi soliti piani geniali, spiega a Jon che è il vero erede al Trono di Spade, si intrufola nella Fortezza Rossa e offre a Daenerys un vassoio di bombe alla crema ipercaloriche, da lei divorate in pochi minuti. La Regina, notoriamente golosissima di dolci, muore di diabete nonostante non avesse il diabete.

A quel punto interviene Jon in chiarissimo stato confusionale, ma lo fa unicamente per chiedere dove sia finito Aegon Targaryen. Interviene anche Drogon, ma Frittella lo conquista grazie ad una tonnellata di arrosticini abruzzesi. Sulla base della regola secondo cui il Trono è di chi ci si siede per primo, Frittella si siede sul Trono di Spade, Sansa sposa Mark Caltagirone e tutti vissero felici e contenti.

B) Tutto va come nella versione andata in onda lunedì scorso, ma Frittella si presenta al meeting tra lord dopo esser stato incaricato di gestire il catering. Dopo il pippotto di Tyrion che mira a mettere Bran sul Trono, Bran scorge in lontananza Frittella e sorprende tutti con una frase ad effetto: “Il caos è una scala. E quel tipo è un Targaryen, uno di quelli sani di mente. Pure lui si chiama Aegon perché i Targaryen non hanno voglia di sbattersi coi nomi, quindi il Trono è suo”. Frittella siede quindi sul Trono, prepara arrosticini abruzzesi per tutti, sconsiglia le bombe alla crema al golosissimo Lord Royce, mentre Gendry sposa Pamela Prati e tutti vissero felici e contenti.

C) Anche qua la trama prende la stessa piega, ma al momento del meeting Edmure ha una dignità e sta zitto, mentre Bran rifiuta il Trono perché ha un briciolo di coerenza. Si crea uno stallo e il Trono, a quel punto, andrà al primo che lo reclamerà. Sansa sta per parlare, ma si fa ingolosire da una bomba alla crema e rimanda il momento. All’improvviso si intromette Frittella, si propone mentre azzanna un arrosticino abruzzese, tutti hanno voglia di andarsene perché D&D non avevano voglia di scrivere decentemente la scena, il nostro Re diventa davvero Re, Pamela Prati sposa Mark Caltagirone e tutti vissero felici e contenti.

Vi chiediamo ora di prendere una decisione perfettamente inutile, visto che nessuno di questi finali andrà mai in onda. Quale preferite?

A) FRITTELLA SUL TRONO DI SPADE.

B) FRITTELLA SU UN TRONO FATTO DI STECCHINI PER ARROSTICINI ABRUZZESI.

C) FRITTELLA SU UN TRONO FATTO DI PANE. CON UNA BOMBA ALLA CREMA IN UNA MANO E UN ARROSTICINO ABRUZZESE NELL’ALTRA.

Votate!

Ci vediamo il 4 giugno alle 22.30 per le pagelle finali di Game of Thrones. Grazie, amici!

Antonio Casu

LEGGI ANCHE – Game of Thrones 8×06, la recensione del finale – L’amore è la morte del dovere

Written by Antonio Casu

Divulgatore seriale serio, serioso e ironico, ma senza il sex appeal di Alberto Angela.

Grey's Anatomy

5 Serie Tv che, quando vogliono far piangere, sanno prosciugarti

Game of Thrones - Kit Harington

«Kit Harington è finito in clinica dopo la fine di Game of Thrones»