in ,

Game of Thrones 8×06, le Pagelle – E alla fine arrivano Edmure e Bran

Game of Thrones

Attenzione: evitate la lettura se non volete imbattervi in spoiler su Game of Thrones 8×06

Jaime aveva capito tutto fin dall’inizio.

Lo sentiva, non aveva dubbi. Il radar si era attivato. Aveva visto negli occhi di quel povero bambino innocente il re subdolo e fetentone che sarebbe diventato.

Ci aveva provato, ma non c’era riuscito. No, non ce l’aveva fatta. Quasi, ma no. Lo Sterminatore di Re sapeva, ma il piano non era andato a buon fine. Un altro nome era finito nella sua lista dieci anni prima del tempo. E noi a condannarlo, giustamente. Noi a odiarlo, giustamente. Ma Jaime, di quel bambino, non si fidava proprio. Sentiva in lontananza le note di Creep, lui.

E vedeva il Re, davanti a sé. Un professionista, Jaime. Un professionista per una professione infausta. Lui sapeva, noi no.

Pure lui sapeva, eccome se sapeva. Ma col cazzo che ci ha fatto sapere qualcosa prima del tempo. Col cazzo che ha messo in guardia qualcuno sugli immani pericoli in vista. Col cazzo che ha fatto la benché minima cosa per avere tutto. Si è limitato a percularci per anni, lui.

Al gioco del trono, d’altronde, si vince, si muore o sei Bran Fucking Stark.

Alla faccia dei Ditocorto e di chiunque abbia tentato con tutto se stesso di conquistare quel maledettissimo Trono nei modi più assurdi, lui, dopo non essersi reso minimamente utile nelle ultime otto stagioni, non ha fatto altro che lamentarsi per la sua vita triste. Ma anche drogarsi, farsi un viaggetto al Sud, non dire mezza parola, fare lo sborone con cinque parole in croce e poi…

… Lunga vita a Bran lo Spezzato, Primo del suo nome, Re degli Andali e dei Primi Uomini, Signore dei Sei Regni e Protettore del Reame…

……

………

… Vabbè. Scherzi a parte, Bran sul Trono (senza Spade) ci piace. E siamo felici di non averlo visto morire nel pilot di Game of Thrones, anche se ci ha regalato uno degli archi narrativi più noiosi della storia delle serie tv. E anche se non possiamo escludere minimamente che Bran, capace di vedere dei frammenti del futuro e non solo gli eventi del passato e del presente, sia in realtà il più grande stronzo manipolatore di tutti i tempi.

Ma giudicare le azioni e le scelte di un personaggio del genere è pressoché impossibile, quindi ci fideremo delle apparenze.

game of thrones

Boh.

Nel dubbio, lunga vita a Bran lo Spezzato. E lunga vita a Game of Thrones.

È finita così, con un episodio intenso e un’ottima chiusura, tutto sommato all’altezza delle immani aspettative createsi negli anni. Ne parleremo e ne riparleremo in tanti approfondimenti, ma questo è il terzultimo giorno di scuola (capirete perché alla fine del pezzo) e ora dobbiamo dare i voti.

Prima di farlo, però, non possiamo non celebrare i nomi dei sopravvissuti. Quelli che sono arrivati fino alla fine, nonostante tutto. Quelli che proprio non ci saremmo aspettati, mica i soliti noti.

Tipo, perché Robyn Arryn non è morto malissimo? Come diavolo ha fatto a sopravvivere fino alla fine? Quel pacioccione di Lord Royce? Ilyn Payne come sta? Daario Naharis? Meera Reed, tutto ok a casa? Sono arrivati vivi fino alla fine, nonostante il totomorto li abbia dati per morti certi nell’85% delle apparizioni in scena. Ed Edmure Tully? Ne parleremo. Eccome se ne parleremo. Partiamo dai, s’è fatta ‘na certa.

LE PAGELLE DI GAME OF THRONES 8X06

SIEDITI, ZIO

Ecco, leviamoci subito il pensiero. Tanto è questo il tema più importante dell’ultima puntata di Game of Thrones. Non la morte di Daenerys. Non l’esilio di Jon. Non l’ascesa di Sansa né la partenza di Arya. Non la doppietta di Tyrion né l’elezione di quella maledetta poker face. Ma l’autocandidatura di un uomo. Un uomo venuto da lontano, purtroppo. Uno degli uomini più ridicoli e meno valorosi dei Sette Regni. Uno che non avrebbe niente da chiedere di più dalla vita al di fuori dell’unica figlia figa di Walder Frey.

Uno che poi tutto sommato ha vissuto tante brutte avventure, ma non vogliamo pensarci.

Perché quello che conta è che ad un certo punto, dopo esser sparito per anni e a mezzora dalla fine di Game of Thrones, Edmure Tully si è alzato in piedi e si è autocandidato, senza l’ombra di un solo valido motivo, come Re dei Sette Regni.

Edmure Tully, quello che ha preso coraggio dopo essersi convinto di essere il marito della Regina Elisabetta.

Game of Thrones 8x06

L’uomo sbertucciato da chiunque e mai preso sul serio, totalmente dimenticato da buona parte degli spettatori, è tornato all’improvviso nonostante non mancasse a nessuno e ad una certa si è candidato. Ha tentato un improbabilissimo colpo di coda, con la speranza di diventare il nuovo Steven Bradbury. E Sansa, semplicemente, si è limitata a chiedergli di sedersi. Perché?

Perché Edmure? Perché umiliarsi? Perché regalarci il momento più ridicolo in otto stagioni di Game of Thrones? Perché?

In ogni caso è stato molto bello, e noi dobbiamo ringraziare per questo i soliti tre sceneggiatori di Boris, capaci di regalarci in questa stagione delle perle inarrivabili. Inclusa questa, evidentissimo omaggio all’immortale Troppo Frizzante.

Grazie, ragazzi. Anche per le bottigliette inquadrate.

La straordinaria inutilità del Maestro dei Sussurri in un continente guidato da Bran Stark. VOTO BRAN LO SPOILERATORE

Sansa ottiene l’indipendenza del Nord. Yara Greyjoy e il Principe di Dorne non la chiedono nemmeno. VOTO 10, alla figlia di Cersei e Ditocorto. VOTO 0, ai capi di due Stati che vogliono l’indipendenza da una vita.

Verme Grigio si dimentica dopo mezzo secondo di voler sgozzare Tyrion. VOTO 3 (e buon viaggio a Naath)

Sam si improvvisa grillino ma fa la fine di Pippo Civati. VOTO 5 (stelle)

L’umiltà inarrivabile di Davos. VOTO 10.000

Brienne riscrive la storia di Jaime e chiude un arco narrativo straordinario. VOTO 100.000

Podrick, perché è Podrick. VOTO 1.000.000

LA FRIENDZONATRICE FRIENDZONATA. E UCCISA

Poi c’è Daenerys. Daenerys Targaryen, morta come buona parte dei personaggi di Game of Thrones per colpa di un inevitabile contrappasso. Tutti pensano a quello che è successo nella scorsa puntata, ma la verità è un’altra: il suo non è il contrappasso dei tiranni, bensì quello dei friendzonatori.

Da Jorah Mormont, vivo nei nostri cuori, a Daario Naharis, scopamico senza ulteriori vantaggi, fino ad arrivare al povero Tyrion (mai preso in considerazione) la lista è lunghissima, interminabile e atroce. Il suo destino, di conseguenza, non poteva che portarla ad essere friendzonata dal nipote e uccisa dallo stesso dopo un bacio passionale, no?

No?

Ma certo che sì. Jon Snow ci ha messo un po’ di tempo, troppo tempo. Ma alla fine (proprio alla fine) ha capito (più o meno) cosa fare. Grazie a Tyrion, ultima vittima della malefica Regina, finalmente rinsavito dopo aver smaltito la terribile sbornia d’amore. E ad un percorso intricato che alla fine (proprio alla fine) l’ha riportato sulla retta via.

Utilizziamo quindi lo schema adottato nelle ultime due settimane per riassumere brevemente come Jon sia arrivato a capire di dover uccidere la sua Daenerys.

Jon incontra Daenerys: non le piace. Daenerys incontra Jon: pensa sia basso. Ovviamente Jon e Daenerys, di conseguenza, si innamorano. Jon si inginocchia, Daenerys non è dato saperlo. Jon e Daenerys fanno sesso, Tyrion non è contento. Jon presenta Daenerys ai suoi, i suoi non sono contenti. Jon e Daenerys fanno ancora sesso, Drogon non è contento. Jon scopre di aver fatto sesso con la zia, non è contento. Daenerys scopre di aver fatto sesso col nipote, fottesega. Jon non vuole il Trono, fottesega. Daenerys vuole il Trono e il nipote. Jon non vuole né il Trono né la zia.

Intermezzo col Night King.

game of thrones 8

Daenerys minaccia Jon. Jon non capisce Daenerys. Jon disegna gli unicorni, Daenerys non sta benissimo. Daenerys vuole limonare col nipote, Jon non vuole limonare con la zia. Jon friendzona Daenerys, Daenerys ammazza un milione di persone. Jon non capisce. Daenerys vuole esportare la democrazia. Tyrion capisce, Jon no. Daenerys deve morire, dice Tyrion a Jon. Daenerys ha fatto anche cose buone, replica Jon. Jon cita Aemon, sembra intelligente. Tyrion è sorpreso, Jon non è intelligente. Tyrion forse convince Jon. Bentornato, Tyrion. Jon deve convincere Jon.

Sala del Trono di Spade.

Game of Thrones 8x06

Jon spiega a Jon. Jon spiega a Jon. Jon, cazzo. Jon ha una daga nei pantaloni, ma non è contento di vedere Daenerys. Daenerys è contenta. Daenerys vuole proprio esportare la democrazia. Jon disegna altri unicorni, Daenerys ha una svastica sulla fronte. Jon forse capisce. Daenerys ci spera, forse ce n’è.. Jon forse non capisce. Jon limona con Daenerys. Jon ha davvero una daga nei pantaloni. Jon ha capito. Jon accoltella Daenerys. Daenerys muore, Jorah ha un nuovo sogno. Drogon si incazza. Drogon porta via Daenerys. Jorah aspetta Daenerys. Jon ha davvero capito. Jon in esilio. Addio, Jon.

Fine.

L’HBO finisce i soldi per il CGI e realizza la scena della distruzione del Trono di Spade con gli effetti speciali di Fantaghirò. VOTO 0

Tyrion lascia in sospeso la questione irrisolta più importante che ci tormenta da otto stagioni: che minchia ha combinato in un bordello con un asino e un nido d’api? VOTO 3 (ma 30 e lode per tutto il resto. Grazie, vecchio amico)

Jon abbraccia Ghost. Jon abbraccia Tormund. Jon riabbraccia la vita. VOTO 10

Le inquietanti evoluzioni del meteo di King’s Landing. VOTO GRETA THUNBERG

Drogon è uno dei politici più abili della storia di Westeros. VOTO FINALMENTE L’HANNO LASCIATO IN PACE

Daenerys omaggia Star Wars e riproduce all’infinito Dothraki e Immacolati. VOTO MA QUANTI ERANO?

L’ordine restrittivo varrà anche nell’Aldilà? VOTO JORAH MORMONT STA TORNANDO

GAME OF THRONES 8X06 – GLI OSCAR DEL TRONO

JON SNOW AWARD – EDMURE TULLY

Jon si è impegnato a fondo per confermare il titolo e conquistare un’altra statuetta dedicata al più minchione della puntata, ma a ‘sto giro Edmure Tully non ha avuto rivali.

CEPU AWARD – SAMWELL TARLY

Allora, intendiamoci: è bello vedere uno come Sam diventare il Gran Maestro della capitale, ma la questione avrebbe necessitato di un chiarimento che non avremo mai.

Come diavolo ha fatto ad ottenere un posto del genere nell’arco di pochissimo tempo? Che titoli ha per stare là con quel ruolo? Sam, l’allievo che mollò la Cittadella, diventa Gran Maestro dopo aver rubato dei libri, aver avuto un figlio e senza aver mai concluso il percorso accademico. Cosa è successo?

Ha fatto una scuola serale? Ha frequentato un Cepu per due settimane? Ha una laurea honoris causa? Ha un titolo falso? Si spaccia per il figlio bastardo di quel Gran Bastardo di Pycelle?

Uno scandalo rischia di scuotere gli equilibri del neonato governo Tyrion Lannister. Ma nel peggiore dei casi il nostro Sam si ritroverà con una statuetta in mano.

DUE SETTIMANE E TI RIFACCIO PURE I BAGNI AWARD – LA DITTA CHE HA RICOSTRUITO APPRODO DEL RE

Non abbiamo a disposizione delle riprese dall’alto, ma a occhio sembra abbiano fatto un miracolo nel giro di pochissimo tempo.

DAENERYS TARGARYEN AWARD – DAENERYS TARGARYEN

Game of Thrones 8x06

Premio di consolazione dedicato al più mattacchione dell’episodio. Se l’è giocata fino all’ultimo con il campione in carica Verme Grigio e alla fine ha avuto la meglio. Purtroppo, però, essendo deceduta, la statuetta verrà consegnata al parente più vicino.

Jon Snow.

Gran bella storia quella del karma.

MENO MALE CHE ERANO LORO GLI SFIGATI AWARD – GLI STARK

Ned Stark? Morto malissimo, per non parlare di Catelyn.

Robb Stark? Morto persino peggio, e a Talisa non vogliamo proprio pensarci.

Rickon Stark? Corri a zig zag, cazzo.

I metalupi di Sansa, Robb e Bran? Sigh.

Sì, gli Stark non se la sono passata benissimo. Ne hanno passate di tutti i colori. Hanno sofferto, ma alla fine Sansa, Jon (con Ghost), Arya (con Nymeria, chissà dove) e Bran sono arrivati al traguardo. E l’hanno fatto alla grande. Sono sopravvissuti ben al di là delle più rosee aspettative. Alla faccia della miriade di casate cancellate dalla faccia di Westeros negli ultimi anni.

Questo premio è tutto vostro.

GIOVANNI TRIA AWARD – BRONN

Game of Thrones 8x06

Da tagliagole a Ministro delle Finanze della capitale. Bronn, alla fine, ha avuto i castelli, i titoli, la gloria, le donne e una splendida promozione. Il nuovo Maestro del Conio, oltretutto, ha le idee chiarissime: i bordelli rappresentano il vero cuore pulsante dell’economia.

Che il Piano Baelish abbia inizio.

GAME OF THRONES 8X06 – IL TOTOMORTO

GAME OF THRONES 0%

È finita. Ma non finirà mai.

GAME OF THRONES 8X06 – IL TOTOTRONO

BRAN STARK 99,9%

La vittoria finale di Bran lo Spezzato sembra ormai certa, ma nulla è ancora deciso: il voto di Alessandro Borghese potrebbe confermare o ribaltare completamente la situazione.

FRITTELLA 0,1%

Lunedì prossimo andrà in onda il primo finale alternativo, vero?

Ci vediamo alle 22.30 di martedì 28 maggio per le pagelle dell’ottava stagione. E alle 22.30 di martedì 4 giugno per quelle dell’intera serie. Grazie, amici.

Antonio Casu

LEGGI ANCHE – Game of Thrones 8×06, la Recensione – L’amore è la morte del dovere

Written by Antonio Casu

Divulgatore seriale serio, serioso e ironico, ma senza il sex appeal di Alberto Angela.

game of thrones 8

Game of Thrones 8 – Isaac Hempstead-Wright sul finale: «Credevo fosse uno scherzo»

Naruto Shippuden – Un utente Reddit ha scovato un dettaglio sulle marionette di Sasori