in ,

Game of Thrones 8×05, le Pagelle – Daenerys ha attivato la modalità Aerys

Game of Thrones 8x05

Attenzione: evitate la lettura se non volete imbattervi in spoiler su Game of Thrones 8×05

È tutta colpa sua.

Abbiamo atteso per anni e anni che uno dei personaggi più potenti di Game of Thrones svelasse la sua vera anima e alla fine è successo. All’improvviso, con la forza dirompente di un uragano e con i risultati che avete visto nell’episodio sconvolgente di ieri.

È tutta colpa sua, lo sappiamo benissimo. È sempre stata colpa sua, l’abbiamo sempre saputo.

La carneficina di King’s Landing ha un unico responsabile, un mostro che ha abbracciato il passato per mettere a ferro e fuoco una capitale inerme.

È tutta colpa sua. Di ‘sto fetentone eroinomane con Creep sempre in cuffia. Corvo de ‘sta ceppa con troppe diottrie.

Game of Thrones 8x05

Bran Stark, che cazzo. Stavolta non ha manco fatto finta di esserci, ma è sempre e solo colpa sua.

Perché ok, non escludiamo abbiate pensato che ci stessimo riferendo a Daenerys Targaryen, una che tutto sommato ha delle responsabilità. Ma il vero colpevole è questo derelitto che ci ammazza da anni con le lamentele per la sua vita complicata, invece di rendersi utile.

Per carità, è ammirevole la volontà di risparmiare al mondo intero i fastidiosissimi spoiler. Lo sappiamo, lo apprezziamo. Ma non sarebbe stato meglio avvisare qualcuno? Giusto qualcuno eh. Almeno l’ignorantone, e dai.

Lui, ‘sta storia degli arrosticini di King’s Landing, la sapeva da anni. L’aveva già vista, abbiamo le prove. Ma ‘sti cazzi eh? Popcorn, peroncino e daje coi fuochi d’artificio in seconda visione.

Poi dicono che quello stronzo fosse il Night King.

Game of Thrones 8x05

Scusateci per lo sfogo, ma era doveroso. Soprattutto dopo aver visto questa puntata, in cui sono successe un po’ di robe. Tanti personaggi sono passati a miglior vita, molti dei quali importantissimi. La lista è lunghissima e ne parleremo nelle pagelle che seguono, ma ora vogliamo concentrare la nostra attenzione su due grandi protagonisti, i più grandi.

Innanzitutto vi comunichiamo che anche questa edizione andrà in onda in forma ridotta per celebrare la memoria di Varys. Un lutto che non elaboreremo mai, dopo aver superato appena una settimana fa quello per la povera Olenna Tyrell.

Ma non è morto solo Varys. Sì, potremmo parlare di Cersei e Jaime. Di Qyburn, Euron ei Clegane. Magari dei civili di King’s Landing, carbonizzati da Daenerys perché ieri le girava un attimo male. Sì, potremmo. Ma preferiamo parlare di lui, uno che ha lasciato un segno profondo e indelebile nella storia di Game of Thrones.

Non riusciamo a trattenere le lacrime. Ci siamo riusciti a stento per Varys, ma anche noi abbiamo un cuore. Qui non possiamo non crollare. Non per… coso. Il mascellone. Dai, il mercenario… quello della Golden Company… quello che doveva portare gli elefanti.

Ecco, non garantiamo sul nome, ma le Wiki sostengono che si chiamasse Harry Strickland.

Un vero capitano, un protagonista iconico che ha stravolto il corso degli eventi per otto millesimi di secondo. Un uomo impavido, pronto a tutto. Straordinario nel mantenere le altissime aspettative che avevamo riposto in lui, pur senza elefanti.

Ma Game of Thrones è crudele, crudelissimo. Ce l’ha portato via all’improvviso, al termine di un’avventura straordinaria che porteremo dentro di noi per sempre. E di una ridicola corsa claudicante con annesse delle meravigliose espressioni fantozziane.

Salutiamo quindi l’indimenticabile Harry Strickland, la sua invincibile armata e partiamo con le pagelle, anche se senza di lui non sarà per niente facile.

LE PAGELLE DI GAME OF THRONES 8X05

Game of Thrones 8x05

TE L’AVEVO DETTO, TE L’AVEVO DETTO

Alla fine è successo: Daenerys, dopo otto stagioni, ha preso il telefono, impostato la modalità Aerys, staccato la rete neuronale, disattivato la connessione dati del cervello e ha spiccato il volo.

L’ha fatto nel momento in cui l’assedio era bello che concluso, mentre le campane evocavano la resa dei Lannister e di una capitale intera. Dopo aver sconfitto i pericolosissimi 20.000 soldati prezzolati della Golden Company, esercito formato principalmente da esodati in attesa della quota 100. Dopo aver distrutto la terribile flotta di Euron Greyjoy. Dopo aver messo al tappeto tutti, senza possibilità di replica.

Ma Daenerys, friendzonata dal nipote, è impazzita. Ormai è fuori controllo. Ha sorpreso tut… stop.

Sorpreso tutti?

Daenerys? Daenerys Targaryen?

Ok, la deriva finale è stata piuttosto repentina, ma che fosse un tantino instabile si era capito da tempo, no? Qualcuno l’aveva detto, no? No?

Ve lo dimostriamo. Perché ormai ne erano consapevoli tutti, o quasi. Una settimana fa vi avevamo illustrato lo schema che ha portato alla trasformazione del segreto più segreto di Westeros nel segreto di Pulcinella. Oggi, invece, utilizzeremo la stessa modalità per attestare la credibilità di chiunque avesse detto “te l’avevo detto”.


Sansa l’aveva detto ad Arya. Sansa l’aveva detto a Jon. Anche Arya l’aveva detto a Jon, giusto per andare sul sicuro. Jon l’aveva detto a Jon ma Jon non aveva capito. Sansa l’aveva detto a Tyrion. E l’aveva ridetto a Jon. Jaime l’aveva quasi detto a Tyrion. Bran, come al solito, non aveva detto un cazzo. Varys l’aveva detto a Tyrion, ma Tyrion a ‘sto giro sembrava Jon. Jon l’aveva ridetto a Jon. Bran aveva detto che “il caos è una scala”. Varys l’aveva detto a Daenerys. Varys l’aveva detto a Jon. Varys l’aveva detto a mezzo mondo. Daenerys, infine, l’aveva detto a Jon.

Daenerys l’ha detto a Daenerys.

Dracarys.

Almeno il Night King si degnava di resuscitare le vittime. VOTO SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO

Le persiane verdi delle case di King’s Landing, avanguardistiche ancora oggi per due terzi degli appartamenti per studenti. Anche dopo il bombardamento. VOTO 10

Varys è quasi riuscito ad avvelenare Daenerys. VOTO GOODBYE OLD FRIEND

UN INGUARIBILE OTTIMISTA

Poi c’è Tyrion. E chi lo capisce più Tyrion. Dopo aver passato una vita a prendere mazzate a destra e a manca si è ridotto a disegnare unicorni alla soglia dei 40 anni. La sua vita è uno schifo, è un alcolizzato cronico e non ne becca mezza da due stagioni. Viene continuamente minacciato di morte dalla donna che dovrebbe fidarsi di lui più che di ogni altra persona al mondo. La sorella ha pagato uno dei suoi migliori amici per ammazzarlo. Il fratello è un pirla. Jon, anche se stavolta non c’entra quasi niente, è un pirla.

Ma Tyrion è ottimista.

In un mondo che l’ha devastato in ogni modo possibile, lui ha sperato (e parliamo solo dell’ultima puntata) che la sua Regina si rivelasse essere una brava persona. Che potesse convincere la brava persona di essere circondata da brave persone intenzionate a mettergliela in quel posto a fin di bene. Che il fratello, innamorato della sorella gemella, salvasse in una situazione impossibile quella pazza sanguinaria che l’avrebbe voluto morto. E che fuggissero a Pentos, teneramente insieme, per una romantica crociera d’amore. Ha sperato, infine, che le campane suonassero. Le campane hanno suonato. Son morti tutti.

Tyrion, carissimo Tyrion. Amatissimo Tyrion. Ci manchi.

“Parliamo anche la lingua comune”. VOTO 3 (ma è riuscito a farci ridere poco prima di una catastrofe nucleare).

Daenerys sa come tirar fuori il meglio dai propri dipendenti. VOTO CHIAMATE UN’AMBULANZA.

Persino Jorah si sarebbe fatto qualche domanda. VOTO 10

GAME OF THRONES 8X05 – GLI OSCAR DEL TRONO

AL POSTO GIUSTO AL MOMENTO GIUSTO AWARD – EURON GREYJOY

Abbiamo poche certezze nella vita, ma una, fino a ieri, era imprescindibile. Ovunque tu fossi, qualunque cosa stessi facendo, qualunque cosa volessi, qualunque sogno stessi per realizzare e qualunque fosse il momento, Euron Greyjoy era sempre pronto a saltare fuori a cazzo per percularti e rovinarti la vita.

Non ci mancherai.

“MUORI CAZZO” AWARD – SANDOR CLEGANE

Breve riassunto di una pagina epica della storia televisiva. Avevamo immaginato il Cleganebowl in ogni modo possibile, ma loro sono riusciti a superarsi e ad andare oltre.

JON SNOW AWARD – JON SNOW

Nuovo premio fisso dedicato al più minchione dell’episodio, istituito solo alla penultima puntata per risparmiare sulle statuette. Tutte le discussioni sull’assegnazione si sono spente dopo aver visto questo frame.

DAENERYS TARGARYEN AWARD – VERME GRIGIO

Altro premio fisso, altro premio tarocco sponsorizzato dallo Star(k)bucks di Winterfell, dedicato al mattacchione della puntata. Daenerys, fuori concorso, avrà anche perso la brocca, ma pure lui non è sembrato in formissima eh.

DUMBO AWARD – CERSEI LANNISTER

Salutiamo la vera regina di Game of Thrones con un rimpianto: se avesse avuto gli elefanti, fondamentali per tutte le strategie di difesa elaborate, questa storia sarebbe finita diversamente. Sarebbe finita tre minuti dopo.

FRANKENSTEIN AWARD – QYBURN

A parte che la Montagna assomigliava allo Zio Fester, ma se l’è cercata a prescindere dal fatto che ricordassimo un finale diverso.

GAME OF THRONES 8X05 – IL TOTOMORTO

CERSEI E JAIME LANNISTER 95%

Game of Thrones 8x05

A occhio non se la passano benissimo. Forse sono morti, ma l’ultima stagione di Game of Thrones ci ha abituato a plot armor ben peggiori.

IL TRONO DI SPADE 70%

Jon, vuoi fare la cosa giusta? La soluzione è questa.

DROGON 60%

Che avrà fatto di male nella vita questo, boh.

BRAN STARK 30%

Ma tanto lui è già morto tempo fa dentro quella caverna e bla, bla, bla. Uff.

ROBIN ARRYN 30%

Noi ridiamo e scherziamo, ma questo idiota in qualche modo è arrivato alla puntata finale di Game of Thrones.

EDMURE TULLY 30%

Game of Thrones 8x05

Vedi Robyn Arryn.

GAME OF THRONES 8X05 – IL TOTO(secisaràancoraun)TRONO

DAENERYS TARGARYEN 40%

Ha conquistato tutto, ma ha anche distrutto tutto. E poi ha gli “occhi verdi”.

SANSA STARK 30%

Non abbiamo la più pallida idea di cosa possa combinare nell’ultima puntata. Ma Sansa c’è. Eccome se c’è.

TYRION LANNISTER 25%

Game of Thrones 8x05

Attenzione, ultima chiamata per Tyrion Targaryen. Ultima chiamata per Tyrion Targaryen.

GENDRY BARATHEON 4,4%

Non succede, ma se succede…

IL “NUOVO PRINCIPE DI DORNE” 0,5%

Vogliamo un nome.

FRITTELLA 0,1%

Daenerys ti ha spianato la strada e noi, pur non avendo più alcun buon motivo per farlo, non abbiamo smesso di credere in te.

Antonio Casu

LEGGI ANCHE – Game of Thrones 8×05, la Recensione – Per chi suona la campana

Written by Antonio Casu

Divulgatore seriale serio, serioso e ironico, ma senza il sex appeal di Alberto Angela.

Rise Up

game of thrones

Game of Thrones – George R. R. Martin infastidito: «Mi stupisce che qualcuno abbia creduto a questa storia»