Vai al contenuto
Home » Film » 10 personaggi che possiamo considerare le vere e proprie icone del cinema anni ’90

10 personaggi che possiamo considerare le vere e proprie icone del cinema anni ’90

Gli anni ’90 sono stati protagonisti di un’epoca d’oro per il cinema, con una straordinaria varietà di film che hanno influenzato la cultura popolare e continuano a farlo ancora oggi. In quel periodo, abbiamo assistito all’emergere di alcune delle stelle più brillanti del grande schermo e di personaggi indimenticabili che hanno catturato il cuore del pubblico.

Da eroi d’azione a figure tragicomiche e spietati cattivi, gli anni ’90 ci hanno regalato un ricco assortimento di icone cinematografiche. In questo articolo, esploreremo dieci dei personaggi più emblematici di quel decennio, ricordando i film che li hanno resi celebri e l’influenza che hanno avuto sulla cultura popolare. Pronti a fare un viaggio indietro nel tempo e rievocare le emozioni del cinema degli anni ’90?

Ecco 10 iconici personaggi del cinema nei memorabili anni ’90

1) Forrest Gump (Tom Hanks) – Forrest Gump (1994)

cinema anni '90
Forrest Gump (640×360)

Partiamo da un film che non ci stancheremo mai di riguardare, così come il suo formidabile protagonista.

Forrest Gump è il protagonista dell’omonimo film diretto da Robert Zemeckis nel 1994, con l’indimenticabile interpretazione di Tom Hanks. Forrest è un personaggio unico che rappresenta la semplicità, la gentilezza e la purezza in un mondo complesso e spesso cinico. La sua storia è raccontata attraverso una serie di flashback mentre Forrest racconta la sua vita a degli sconosciuti che attendono il bus.

Nato con un quoziente intellettivo inferiore alla media e con un difetto alla gamba, Forrest viene spesso deriso e sottovalutato. Tuttavia, dimostra una sorprendente forza interiore e una capacità di superare le difficoltà che lo portano a svolgere una serie di imprese straordinarie. Forrest diventa un campione di ping pong, un soldato decorato nella guerra del Vietnam, un corridore e un imprenditore di successo, tra le altre cose. Il personaggio ha catturato il cuore del pubblico grazie all’interpretazione premiata con l’Oscar di Tom Hanks. Forrest Gump è un’icona del cinema e continua a essere amato da spettatori di tutte le età per la sua gentilezza, la sua lezione di vita e il suo spirito inarrestabile.

2) Edward (Johnny Depp) – Edward Mani di Forbice (1990)

cinema anni '90
Edward Mani di Forbice (640×360)

Uno dei capolavori del cinema anni ’90

Iconico e indimenticabile, Edward Mani di Forbice rimane uno dei miei personaggi preferiti di sempre. Si tratta del protagonista del film Edward Mani di Forbice (Edward Scissorhands), diretto da Tim Burton nel 1990. Questo personaggio è una delle creazioni più iconiche di Tim Burton, noto per il suo stile distintivo e il suo amore per i personaggi eccentrici. Edward è un androide incompleto, creato da un eccentrico inventore (interpretato da Vincent Price) che muore prima di poterlo completare con mani normali, lasciandolo con delle lame affilate al posto delle mani. Vive in una cupa villa gotica su una collina, isolato dal resto del mondo. La storia ha inizio quando una venditrice porta a porta, Peg Boggs, scopre Edward e lo porta a vivere con la sua famiglia suburbana.

Edward è un’anima gentile, ma il suo aspetto inquietante e le sue mani affilate suscitano sia fascino che timore tra i vicini. Il personaggio di Edward rappresenta la marginalità e la diversità in una società conformista. La sua incapacità di comunicare e il suo aspetto bizzarro lo rendono vittima di pregiudizi e insicurezze da parte degli altri personaggi. La combinazione di un’incredibile interpretazione da parte di Johnny Depp e la regia visionaria di Tim Burton ha reso Edward una delle icone più riconoscibili del cinema degli anni ’90.

3) Clarice (Jodie Foster) – Il silenzio degli innocenti (1991)

cinema anni '90
Hannibal Lecter (640×360)

Clarice Starling, interpretata magistralmente da Jodie Foster in Il silenzio degli innocenti, è uno dei personaggi più iconici e influenti nella storia del cinema degli anni ’90 nel film Il Silenzio degli Innocenti. Questo film, diretto da Jonathan Demme e basato sul romanzo di Thomas Harris, è un thriller psicologico che segue le indagini di Clarice Starling, una giovane e ambiziosa agente dell’FBI, mentre cerca di catturare il famigerato serial killer Hannibal Lecter. Uno degli aspetti più intriganti del personaggio di Clarice Starling è la sua interazione con il brillante ma psicopatico dottor Hannibal Lecter (interpretato da Anthony Hopkins). La dinamica tra i due personaggi è complessa e intensa, e rappresenta il fulcro emotivo del film. Clarice riesce a ottenere informazioni cruciali da Lecter, ma il suo rapporto con lui mette alla prova la sua forza interiore.

Jodie Foster ha ricevuto un Oscar per la sua interpretazione, e il personaggio è rimasto un simbolo del cinema degli anni ’90 e una figura di riferimento per il genere thriller. La sua abilità di rappresentare una donna forte, intelligente e compassionevole in un mondo dominato da uomini ha ispirato generazioni di spettatori.

4) Neo (Keanu Reeves) – Matrix (1999)

cinema anni '90
Matrix (640×360)

Matrix è sicuramente uno di quei film che hanno segnato profondamente la storia del cinema, come se ci fosse un prima e un dopo. Non poteva dunque non lanciare una figura iconica che sarebbe diventata poi indelebile alla mente degli spettatori. Neo, interpretato da Keanu Reeves, è un personaggio che ha segnato profondamente il cinema degli anni ’90.

Neo inizia come Thomas Anderson, un programmatore di computer alienato, bloccato in una vita banale e oppressa. La sua trasformazione in Neo, “Il Prescelto,” è l’elemento chiave del personaggio. Questo archetipo messianico lo eleva dal comune allo straordinario, richiamando l’immaginario di un eroe destinato a compiere un destino unico. La figura di Neo è diventata un’icona nella cultura popolare. La sua giacca nera, gli occhiali da sole e il suo atteggiamento da “hacker cool” sono diventati simboli iconici. Le frasi memorabili, come “Follow the white rabbit” e il dilemma tra la pillola rossa e blu, sono rimaste radicate nella coscienza collettiva.

5) Jack Dawson (Leonardo DiCaprio) – Titanic (1997)

Jack Dowson (640×360)

Per quanto mi riguarda potrei anche fermarmi qui. Se qualcuno mi nomina gli anni ’90 e mi chiede la MIA icona cinematografica non posso che rispondere Leonardo DiCaprio. Titanic ha segnato per la mia adolescenza una sorta di rinascita, una crescente aspettativa e un sogno ad occhi aperti, seppur il film sia purtroppo, in sostanza, una delle tragedie peggiori di sempre. Jack Dowson, con il suo capello biondo e gli occhi azzurri, rappresenta una sorta di fuga dalla realtà, la stessa che è stata per Rose.

Interpretato dall’intramontabile Leonardo DiCaprio, Jack è un giovane artista povero e avventuroso che si imbarca sul Titanic in cerca di nuove opportunità e di una vita migliore negli Stati Uniti. La sua personalità è caratterizzata da una natura libera e indipendente, un’anima vagabonda che non è limitata dalle convenzioni sociali. Jack rappresenta l’innocenza e la purezza in un mondo pieno di corruzione e cinismo. La sua gentilezza e il suo spirito altruista lo rendono un personaggio simbolico di speranza e ottimismo.

La sua storia in Titanic è un racconto di amore e tragedia che ha commosso il pubblico in tutto il mondo. La straordinaria interpretazione di Leonardo DiCaprio ha conferito al personaggio una vitalità e un carisma straordinari, e Jack Dawson rimarrà sempre uno degli eroi romantici più amati nella storia del cinema.

6) Hannibal Lecter (Anthony Hopkins) – Il silenzio degli innocenti (1991)

Hannibal Lecter (640×360)

Non poteva mancare una figura che per lungo tempo ha terrorizzato gli spettatori.

Hannibal Lecter, interpretato magistralmente da Anthony Hopkins in Il silenzio degli innocenti, è uno dei personaggi cinematografici più iconici e spaventosi della storia del cinema. La sua presenza sullo schermo è avvolta da un’atmosfera di terrore e inquietudine, e la sua personalità complessa e inquietante lo rende indimenticabile. La caratteristica principale di Hannibal Lecter è la sua intelligenza superiore. È un noto psichiatra e psicologo, il che lo rende un esperto nel comprendere la mente umana. Tuttavia, è questa stessa intelligenza che lo rende un pericoloso psicopatico. La sua mancanza di empatia o rimorso è evidente nelle sue azioni sadiche, come l’uccisione e il cannibalismo delle sue vittime.

Hannibal Lecter è stato consegnato alla storia da Anthony Hopkins, che ha vinto un Oscar per la sua interpretazione. Il personaggio ha lasciato un’impronta indelebile nella cultura popolare ed è diventato un’icona del genere thriller. La sua psicopatia, il suo intelligenza spaventosa e il suo fascino oscuro lo rendono un antagonista indimenticabile, e la sua presenza continua a ispirare e spaventare il pubblico.

7) The Terminator (Arnold Schwarzenegger) – Terminator 2: Il giorno del giudizio (1991)

Terminator (640×360)

Il più amato tra le icone nel cinema anni ’90

Arnold Schwarzenegger è sicuramente un esempio in diversi ambiti. Culturista, ex governatore della California e iconico attore amatissimo per alcuni film diventati pietre miliari del cinema. Potevo dunque non inserirlo in questa lista? Assolutamente no.

Quello che rende il Terminator così memorabile è il suo aspetto iconico: un endoscheletro di metallo nudo rivestito da un tessuto umano sintetico. Questa immagine di resistenza inarrestabile unita a un aspetto umano crea una figura visivamente potente. La sua comunicazione è minimale e robotica, con il suo famoso discorso monotono. Questo enfatizza la sua natura non umana e contribuisce a creare un’atmosfera di inquietudine.

Il personaggio del Terminator è anche noto per la sua frase iconica, “I’ll be back,” che è diventata una delle battute più celebri nella storia del cinema. Questa frase è diventata un marchio di fabbrica del personaggio e di Arnold Schwarzenegger. Terminator è diventato un simbolo del genere action e uno dei personaggi cinematografici più riconoscibili e iconici. Arnold Schwarzenegger ha dato vita a questo personaggio in modo memorabile, e il suo ruolo nella saga di Terminator rimarrà un capitolo fondamentale nella storia del cinema d’azione.

8) The Mask (Jim Carrey) – The Mask (1994)

The Mask (640×360)

Pietra miliare del cinema anni ’90

Qua sono certa di avervi sbloccato un piacevole ricordo. The Mask, interpretato da Jim Carrey, è un personaggio straordinario e memorabile nel mondo del cinema. La sua interpretazione è stata acclamata e ha contribuito a consolidare la fama di Jim Carrey come uno dei comici più talentuosi della sua generazione. Il personaggio di The Mask è, in un certo senso, un antieroe comico. Quando Stanley Ipkiss, un impiegato di banca timido e sfortunato, indossa una misteriosa maschera, si trasforma in una figura eccentrica e iperattiva con poteri sovrumani. La maschera porta fuori i desideri e gli istinti repressi di Stanley, trasformandolo in un personaggio bizzarro e pieno di energia.

Il film è una combinazione di azione, comicità e spettacolo visuale, con The Mask che usa i suoi poteri per compiere acrobazie incredibili. La sua relazione con la reporter Tina Carlyle, interpretata da Cameron Diaz nel suo debutto cinematografico, aggiunge una componente romantica alla trama. Jim Carrey, nonostante nella vita reale soffrisse di depressione, ha portato in vita un personaggio che rimane indimenticabile per la sua esuberanza, il suo umorismo stravagante e la sua capacità di trasformare la noia in un mondo di divertimento. The Mask è una pietra miliare nella carriera di Jim Carrey e nel panorama del cinema comico.

9) Mrs. Doubtfire (Robbie Williams) – Mrs. Doubtfire (1993)

Mrs. Doubtfire (640×360)

Tra i film che non mi stancherò mai di guardare e riguardare all’infinito troviamo sicuramente questo, con il suo meraviglioso protagonista. Mrs. Doubtfire è un personaggio iconico e amatissimo degli anni ’90, grazie soprattutto a Robin Williams. Nel film l’attore interpreta Daniel Hillard, un doppiatore disoccupato che decide di travestirsi da governante anziana per poter passare del tempo con i suoi figli dopo il divorzio dalla moglie Miranda, interpretata da Sally Field. Ciò che rende Mrs. Doubtfire un personaggio iconico è la straordinaria interpretazione di Robin Williams. La sua trasformazione fisica, vocale e comportamentale è sorprendente, e Williams riesce a catturare perfettamente i modi e la personalità di un’anziana signora inglese. La sua capacità di passare da momenti comici a momenti di profonda emozione è una testimonianza della sua abilità attoriale.

Il personaggio di Mrs. Doubtfire rappresenta l’amore di un padre per i suoi figli e la sua volontà di fare qualsiasi cosa per rimanere vicino a loro. film è diventato un classico della commedia familiare degli anni ’90 ed è ancora amato da molte generazioni di spettatori e sicuramente una produzione che non ci stancheremo mai di riguardare all’infinito.

10) Narratore (Edward Norton) – Fight Club (1999)

Fight Club (640×360)

Tra i più famosi personaggi nel cinema anni ’90

Il personaggio del Narratore è un individuo afflitto da un senso di vuoto e insoddisfazione, intrappolato nella monotonia della sua vita. La sua incapacità di connettersi con gli altri e la sua disillusione nei confronti della cultura consumistica lo portano a cercare una via di fuga. Edward Norton offre una performance eccezionale, trasmettendo il disagio e la disperazione del suo personaggio in modo convincente. La sua abilità di far emergere la complessità psicologica del Narratore, così come la sua vulnerabilità e la sua disperazione nascosta, contribuisce in modo significativo alla riuscita del film.

Fight Club è diventato un cult movie che ha suscitato discussioni e analisi in tutto il mondo. Il personaggio di Edward Norton rappresenta l’alienazione e la ribellione contro una società consumistica e omologante, e la sua performance è un elemento chiave nel renderlo uno dei film più iconici e discussi degli anni ’90. La sua interpretazione riflette la profonda complessità del personaggio e la sua evoluzione nel corso della trama, offrendo uno sguardo intenso e disturbante sulla psicologia umana.