in

5 finali di episodio di Breaking Bad che ci sono rimasti dentro e non andranno via mai

breaking bad
breaking bad

Non importa quanto tempo sia passato dalla sua fine, o quante volte l’abbiamo vista: Breaking Bad, in un modo o nell’altro, riuscirà sempre a emozionarci. Il capolavoro di Vince Gilligan nell’arco di cinque stagioni non ha mai sbagliato un colpo, né deluso le aspettative del suo pubblico, portando sul piccolo schermo ben sessantadue episodi trionfanti, pieni d’azione e – soprattutto – dal finale mai scontato. Ma tra tutti, quali ci hanno colpito di più?

Pur escludendo i season finale, di per sé eccezionali sotto qualsiasi punto di vista, le puntate di Breaking Bad che godono di un epilogo suggestivo e intenso sono parecchie. In questo articolo, tuttavia, abbiamo raccolto soltanto i cinque finali di episodio che ci hanno colpito più di altri.

Gli ultimi minuti di queste puntate provocano infatti una serie di emozioni e suspense tali da farci godere un’esperienza visiva totalizzante e coinvolgente.

Se siete curiosi di scoprire quali siano gli epiloghi di Breaking Bad più travolgenti, non vi resta che proseguire questa lettura.

– Crawl Space – 4×11

walter white

Tra tutti i finali di episodio di Breaking Bad, Crawl Space è senz’altro uno dei più emozionanti e, al contempo, terrificanti dello show. Prima di analizzarne le qualità, è tuttavia necessario contestualizzare l’ultima scena di cui parleremo.

Walter White, dopo essere stato sequestrato nel deserto e minacciato da Gus Fring, prende una drastica decisione pur di proteggere la propria famiglia: fuggire. L’uomo infatti è pronto a sparire, lasciandosi tutto alle spalle e ricominciando così da capo insieme alla moglie e ai figli. Tuttavia, le cose non vanno secondo i piani. Una volta a casa, per Walt arriva infatti l’amara scoperta: Skyler ha offerto i suoi risparmi a Ted Beneke. Sconvolto e quasi sotto shock, White lancia un urlo prima di lasciarsi andare a una fragorosa e inquietante risata.

Gli ultimi minuti della 4×11 di Breaking Bad sono un susseguirsi di suspense e tensione.

Mentre la colonna sonora di Dave Porter fa da sottofondo all’angosciante scena, assistiamo a un’improvvisa trasformazione del protagonista: il suo pianto lamentoso diventa una risata nervosa, isterica. In molti hanno riconosciuto ancora una volta la dualità del personaggio, interpretando questa scena come l’ennesima vittoria del folle Heisenberg, che ride delle disgrazie dell’ingenuo Walter.

Complice del successo di questa puntata, oltre alla straordinaria regia e alla calzante musica di sottofondo, è senz’altro l’eccellente l’interpretazione di Bryan Cranston, le cui qualità di comico e attore drammatico si fondono in una combinazione esplosiva. Il finale di Crawl Space, sinistro e angosciante, si conferma così uno dei più coinvolgenti dello show.

Written by Simona Mainenti

Innamorata della scrittura, ossessionata da film e serie tv.
Sono fermamente convinta che la cultura sia il superpotere più figo di tutti.

netflix

Netflix aveva pensato di utilizzare il verso di una capra all’inizio di tutti i film e le Serie Tv

blacklivesnmatter

Il #BlackLivesMatter stravolgerà il mondo delle Serie Tv quanto il #MeToo?