in ,

#VenerdìVintage – Gli esordi assurdi di Rebecca Mader

Mader

Rebecca Mader è nata a Cambridge – Inghilterra – nel 1977. Grazie alla sua folta chioma e al suo sorprendente sorriso, ha iniziato lavorando come modella a New York, apparendo in diverse pubblicità di prodotti, come L’Oréal, Wella Hair e Colgate, ironicamente, in quanto durante la sua infanzia ha avuto a che fare per dieci anni con dei bulli a causa del colore dei suoi capelli e la sua altezza. Non è stato quindi difficile per lei interpretare Zelena, il suo personaggio di Once Upon A Time perché, come dice lei in un’intervista,

“I don’t see her as evil, I see her as pained”

e trova decisamente più interessanti le persone, o i personaggi che hanno un percorso, magari travagliato, che le ha portato ad essere ciò che sono.

Mader
Once Upon A Time
Come già detto, Rebecca Mader è di origini inglesi, ma sua carriera da attrice è iniziata in America perché lei – non avendo soldi per un college di drammaturgia o simile – ha trovato difficoltà in patria e ha guardato agli Stati Uniti come una terra di opportunità.

Infatti nel 2003 inizia a farsi strada con “Madigan Man” e “Squadra emergenza” ma sarà nota per “All My Children” (“La valle dei pini”), una soap opera che era già arrivata alla stagione 34 al tempo che Rebecca si è unita al cast. Qui interpreta Morgan Gordon che era intesa come personaggio permanente ma che Mader rifiutò di portare avanti.

Mader
All my Children

Appare anche in “Fastlane“, “Guiding Light (“Sentieri”) e “One Live to Live” (“Una vita da vivere”) come Margaret Cochran che però viene sostituita da Tari Signor dopo qualche mese. Recita anche nei film “Mimic 3” e “Replay“.

Mader
Samantha, An American Girl Holiday

Nel 2004 recita nel ruolo di Cornelia in “Samantha: An American Girl Holiday“, in cui al primo incontro con la nipote le regala il libro “The wizard of Oz“. Curiose coincidenze. Cornelia è una donna dalle idee moderne che cerca di farsi accettare dalla famiglia del futuro marito nella New York del 1904.

Nel 2005 fa delle apparizioni nelle serie “Stella” e “Starved” ma è nel 2006 che, oltre a “Love Monkey“, Rebecca si inizia a vedere in film e serie più conosciute. Infatti Mader ha un ruolo in “Justice“, uno show della Fox – che però ha avuto vita breve – e ha fatto parte del cast de “Il diavolo veste Prada” nei panni di Jocelyn, una stilista maltrattata dal suo capo.

Mader
Devil Wears Prada

Nel 2007 appare in “Mr e Mrs. Smith”, in “Private Practice e nel film “Great World of Sound“.

Mader
Great World of Sound

Nel 2008 ottiene il ruolo di Charlotte Lewis nella serie ABC “Lost“. Ai provini per questa parte, Mader ha conquistato i selezionatori grazie al “suo charme, il suo aspetto, il suo carisma“, senza che lei sapesse molto del personaggio perché ne era stata tenuta segreta l’identità: gli unici indizi erano una breve descrizione del carattere e la definizione di “versione femminile di Indiana Jones“. Charlotte si rivelerà una donna di cui è difficile fidarsi e comparirà nello show dal 2008 al 2009 e un paio di episodi del 2010.

Mader
Lost

Nel 2009 interpreta Debora Wilton nella commedia “L’uomo che fissa le capre” accanto a George Clooney e Kevin Spacey. Poi recita in Ring of Deceit dove è finalmente protagonista. Qui è Madison Byrne, una bellissima e intelligente esperta d’arte che cerca di svelare i misteri di un’antico anello.

Mader
Ring of Deceit

Nel 2010 ha una parte in “Cougars, Inc” accanto a Jim Belushi e Sarah Hyland (Haley, Modern Family). Poi compare nei film “The Big Bang“, nel ruolo di Zooey Wigner, e in “Ceremony“.

Mader
Cougars Inc

Sempre lo stesso anno gira in un episodio della serie “Law and Order: Los Angeles“, forse in memoria della puntata in cui ha recitato nel 2005 “Law and Order: il verdetto” e 2006 in cui ha preso parte al uno spin off del franchise chiamato “Conviction: Sex and Law“.

Nel 2011 fa comparse in “Amici di letto” (“Friends with Benefits”), “Covert Affairs“, “Alphas” e “Aim High“, web serie in cui è la professoressa di fisica Ms. Walker, sensuale e severa, ma che farebbe di tutto per aiutare i suoi studenti. In quest’ultimo show recita per tre episodi insieme a Greg Germann (Hades di “Once Upon A Time”) nel ruolo del vicepreside Ockenhocker.

Mader
Aim High

Sempre nel 2011 le viene affidata l’interpretazione di Victoria Morrow in “No ordinary Family“, per sei puntate. Un anno fruttuoso per Rebecca Mader, che recita anche in “The Rainbow Tribe” e nel cortometraggio “The Matthew Morrison Story“.

Nel 2012 interpreta una focosa Jessica Holt nel finale in due parti della quarta stagione di “Fringe“, appare in “White Collar” come rivale di Neil Caffrey, in “Person of Interest” e anche “30 Rock“!

Mader
Work it

Inoltre inizia la sua permanenza da sei episodi in “Work It“, una commedia ambientata in un ufficio in cui Mader fa la parte di Grace Hudson.

Nel 2013 fa una piccola parte in “Drop dead Diva” e nel film “Iron man 3” e a dicembre di quell’anno è diventata l’antagonista della seconda metà della terza stagione di “Once Upon A Time nel ruolo di Zelena, The Wicked Witch of the West in cui recita tutt’ora e ha già girato una quarantina di episodi.

Nel 2014 e nel 2015, ha alternato il suo ruolo di strega ad un paio di apparizioni in “Warehouse 13“, “Blue Bloods“, “Hawaii Five-0” e “Friends In Therapy“. Nel 2016 ha avuto il ruolo di Holly nella commedia indie “It’s Gawd!” in cui in mezzo ai problemi dell’umanità, Dio scende sulla Terra per rimettere l’essere umano sulla retta via, attraverso uno show televisivo.

È interessante sapere che Rebecca Mader anche prima di recitarvi era una fan convinta di Lost, Fringe e Once Upon A Time. In particolare, lei racconta che di Fringe twittava in continuazione.

Oh, e ovviamente la sua parola preferita è WICKED!

Written by Sara Fattori

Ho un serio problema di dipendenza dalle serie tv.. come se non bastasse la mia formazione sociologica mi porta ad interpretarle come una chiave di lettura del mondo!
Lo so, non sto bene, ma il primo passo è ammetterlo!

desperate housewives

#VenerdìVintage – 10 motivi per cui ci manca Desperate Housewives

#VenerdìVintage – Gli esordi assurdi di Angela Bassett