in

#VenerdìVintage – Gli esordi assurdi di Ian Somerhalder

Ian

C’era una volta un ragazzo discreto dallo sguardo magnetico. Il suo nome è Ian Somerhalder, meglio conosciuto come Damon Salvatore di The Vampire Diaries.

Originario della Louisiana, si è trasferito da bambino a NY con la famiglia, iniziando la carriera di modello da giovanissimo, sfilando per i migliori marchi: Calvin Klein, Dolce & Gabbana, Gucci, Versace e Guess…

La prima apparizione in tv è del 2000, con il ruolo di Hamilton Fleming nella serie prodotta da WB Young Americans, spin-off di Dawson’s Creek. Il teen drama non ottenne il successo sperato e venne cancellata dopo solo otto episodi, ma fu comunque il trampolino di lancio del giovane Ian.Ian

Nel 2002 appare in due pellicole discrete, la prima Changing Hearts in cui Ian diventa Jason, infermiere annoiato dalla vita che cerca il riscatto nell’amore di una donna malata; nel secondo Le regole dell’attrazione, al fianco di James Van Der Beek e Jessica Biel, dove interpreta Paul, un giovane gay con una passione per le droghe. Il film di Roger Avary  è anche collegato ad  American Psycho, il cui protagonista, Patrick Bateman, è il fratello maggiore di uno dei personaggi principali del film, Sean Bateman (Dawson, ooops James).Ian

Un piccolo cameo in CSI-Scena del crimine lo avvicina alle serie da adulti, infatti nel 2004 il suo bel volto diventerà uno dei personaggi più amati di Lost, Boone Carlyle. Nonostante il pubblico (femminile soprattutto, chissà come mai) lo apprezzi moltissimo e la rivista Teen People lo elegga “the next Johnny Depp”, il povero Ian/Boone venne fatto morire già nella prima stagione, ricomparendo come fantasma in qualche episodio delle successive.  Ian

Sempre per la tv Ian diventerà Adam Knight in Smallville, un ragazzo misterioso che intrigherà non poco la bella Lana per una manciata di episodi.Ian

Nel 2007 entra nel cast della serie televisiva Tell Me You Love Me, targata HBO. Di nuovo un insuccesso per Ian, con la cancellazione della serie dopo una stagione.Ian

Ne I predatori della città perduta di Jean de Segonzac Ian interpreta il ruolo di un archeologo sui generis mandato dal Vaticano a salvare ciò che la natura, con le sue continue mareggiate violente, ha risparmiato.Ian

Con il film d’azione Fireball del 2009 si cala nei panni di un detective che indaga su un prigioniero dalle “particolari capacità”, Ianma la fortuna sembra finalmente arrivare definitivamente nello stesso anno quando entra nel cast di The Vampire Diaries nel ruolo di Damon Salvatore, accanto a Paul Wesley e Nina Dobrev. Inizialmente concepito come antagonista, il nostro Ian occhi di ghiaccio ha la sua rivincita diventando il beniamino della serie, nonché il personaggio più amato dal pubblico (femminile, si ok, ma è sempre un ottimo risultato!)Ian

Nel 2014 Ian ottiene il ruolo da protagonista nel film fantascientifico The Anomaly di Noel Clarke. Un thriller ad alto tasso adrenalinico che lo vede nei panni di un ex militare risvegliatosi in un imprecisato futuro dove il controllo della mente è diventato realtà.Ian

Piccolo pettegolezzo: oltre ad essere un filantropo, impegnato nella tutela degli animali e la salvaguardia ambientale, Ian continua a macinare premi e riconoscimenti come uno dei maggiori sex symbol degli ultimi anni, diventando persino ambasciatore delle Nazioni Unite! Come si fa a non amare un uomo così? Chiediamolo a Nikki Reed…. !!!!Ian

Written by Francesca Solazzo

Cinema, Serie Tv, Plaid, Caminetto: la mia vita in quattro parole. Annoiata dal logorio della vita moderna, mi rifugio nei classici o nel Fantasy... ma sono quello Urban eh! Per il resto, "giro, vedo gente, mi muovo, conosco, faccio cose…"

#VenerdìVintage – Che fine hanno fatto gli attori di Buffy l’ammazzavampiri?

psicopatici

I 18 psicopatici più inquietanti delle Serie TV