in

#VenerdìVintage – Gli esordi assurdi di Sofia Vergara

La conosciamo come la bellissima Gloria Delgado-Pritchett di Modern Family, ma secondo Forbes Sofia Vergara è stata l’attrice più pagata nel 2012 e rientra tra le 100 personalità più influenti al mondo.

Sofia Vergara è anche tra le latine più influenti di Hollywood, con una florida carriera negli Stati Uniti, di cui è diventata cittadina. In Italia la sua notorietà è arrivata principalmente con Modern Family, in cui recita dal 2009, ed il suo personaggio è tra i più amati e divertenti della serie, grazie anche al suo temperamento caloroso da vera latina.

modernfamily_gloriagif


Negli ultimi anni ha preso parte a diverse produzioni, tra cui i film I puffi nel ruolo del capo del protagonista Patrick (Neil Patrick Harris), Capodanno a New York, I tre Marmittoni e nel 2015 è stata protagonista insieme a Reese Witherspoon di Fuga in tacchi a spillo, di cui è anche produttrice. In quest’ultimo film interpreta la moglie di un boss del narcotraffico che si ritrova nel mezzo di un’avventura insieme alla poliziotta che la sta scortando.

Sofia Vergara è inoltre sposata dal 2015 con Joe Manganiello, noto per il suo ruolo in True Blood.

Tornando però al principio, Sofia è nata nel 1972 a Barranquilla, in Colombia.
La sua carriera inizia quando è adolescente; a soli 17 anni infatti, mentre passeggia su una spiaggia, viene notata da un fotografo per la sua naturale e prosperosa bellezza.
Da lì le si aprono le porte per il mondo della moda e della televisione.
La sua prima apparizione è in uno spot della Pepsi trasmesso in tutto il Sud America, di cui lei è incerta fino a ché ottiene l’approvazione dei suoi insegnanti.

sofia vergara

Lavora molto nella moda, sfilando e posando per cataloghi e calendari.
Per concentrarsi sulla sua carriera abbandona gli studi di dentistica e inizia a studiare recitazione.
Inoltre Sofia ha un figlio nel 1992, a soli 20 anni, con il ragazzo con cui si è sposata a 18 anni e da cui divorzierà poco dopo. Suo figlio si chiama Manolo, nome ispirato da Scarface.

sofia vergara

Nel 1995 recita in Acapulco, cuerpo y alma, una telenovela messicana con protagonista un uomo d’affari di successo. Inoltre conduce due programmi televisivi, Fuera de serie e A que no te atreves fino al 1999, anno in cui appare anche in un episodio di Baywatch, il suo primo ruolo americano.

Prima, nel 1997, è anche protagonista del video musicale “Que diera” del cantante colombiano Carlos Vives.

Approda quindi anche nel mercato televisivo statunitense, già amata nel resto dell’America latina. Nel 2000 però le viene diagnosticato un tumore alla tiroide, che le viene asportata e lei guarisce con successo.

La sua prima parte di rilievo negli USA la ottiene nel 2002 quando recita in Chasing Papi. In questa commedia il protagonista Tomas, un latin lover circondato da ragazze, è troppo stressato dal dover portare avanti tre storie d’amore contemporaneamente deve, sotto consiglio del medico, scegliere solo una compagna. Sofia interpreta Cici, una delle tre ragazze, che fa la cameriera a Miami.

Sofia Vergara
Chasing Papi

Nel 2005 ha recitato in Four Brothers, un film d’azione in cui quattro fratelli si riuniscono per indagare l’omicidio della loro madre adottiva.
L’anno dopo invece interpreta Loridonna in Grilled, una commedia in cui i due protagonisti sono venditori porta a porta che vengono sedotti da questa donna e trascinati in una serie di disavventure.

Intanto Sofia Vergara prende parte a sporadici episodi di serie televisive, mentre nel 2007 interpreta Alicia Oviedo in un adattamento colombiano/equadoregno di Desperate Housewives, chiamato appunto Amas de Casa Desperadas. La serie è ambientata in un quartiere residenziale di Buenos Aires e segue le vite di quattro casalinghe sulla falsa riga della serie originale.

Sofia Vergara

È anche protagonista di The Knights of Prosperity nei panni di Esperanza Villalobos; la serie trattava di un gruppo di ladri che derubavano le celebrità ed è stata cancellata solo dopo la prima stagione.

Appare anche in un episodio di Dirty Sexy Money e ricorre per 10 episodi nella telenovela Fuego en la sangre che parla di tre fratelli che giurano di vendicare la morte della sorella.

Nel 2009 invece appare nel film Medea Goes to Jail nei panni della galeotta T.T. e sempre nello stesso anno recita ancora il ruolo di una carcerata nel ruolo di “Mama” in una produzione teatrale del musical Chicago.

Sofia Vergara

Abbiamo visto che la carriera nel cinema e nella televisione americana di Sofia Vergara è prevalentemente legata alle sue origini latinoamericane; per ricalcare lo stereotipo infatti, spesso ha dovuto scurire i capelli poiché bionda naturale.
Sono forse proprio le sue origini a creare, almeno nel caso di Modern Family, sempre spunti di comicità, ma anche di riflessione sulle barriere culturali che dividono i latinoamericani e gli statunitensi e le difficoltà che comporta il doversi integrare.
E Sofia è un ottimo esempio di chi ce l’ha fatta senza perdere le sue radici.

Written by Veronica De Simone

Studentessa universitaria in perenne attesa di una nuova stagione di Sherlock e con una sindrome da stress post-Breaking Bad.
La mia aspirazione per il futuro è lavorare nella pubblicità (con una sigaretta ed un bicchiere di Whisky à la Don Draper). Per gli amici sono quella che ama i Pink Floyd e la pizza.

#VenerdìVintage – Angel e Spike, una competizione lunga un secolo

#VenerdìVintage – Gli esordi assurdi di Alfred Enoch