in

15 luoghi comuni da sfatare su The Walking Dead

2) I personaggi sono abbozzati

Carol

Certo, se non sapete leggere tra le righe.

Esempio, a caso, il mio personaggio preferito: Daryl.

Apre bocca per esprimere un concetto compiuto tre volte a stagione, altrimenti grugnisce o ti guarda male. Ma lui riesce a guardarti fino a farti sottomettere (non sono parole mie, io sono nessuno, ma di Rick Grimes, quindi rispettate il suo pensiero) e ogni sua occhiata ti rivela qualcosa sul suo passato.

Se sai leggere i personaggi, sai che Daryl lotta costantemente con ciò che la sua famiglia gli ha fatto, Rick cerca di annaspare in una vita e un ruolo che gli toccano ma che non ha scelto, Carol ancora combatte con i suoi demoni di donna maltrattata e sottomessa, in bilico tra la sua indole dominante e il suo passato di vittima sacrificale, Carl tenta di essere all’altezza del padre per dimostrare a se stesso e a Rick di riuscire a stare al passo.

Bisogna saper leggere i personaggi per comprenderli, perché non sono scontati o fatti per piacere al pubblico, non ci sono eroi senza macchia e senza paura, bianchi e puri, o crudeli e completamente negativi.

Non sono abbozzati, ma ci vuole pazienza per comprenderli.

Sì, anche Carl, che, apparentemente, tutti odiano.

Written by Bruna Martinelli

Laureata in lingue e letterature straniere, impiegata, moglie e mamma felice. Appassionata di serie tv, viaggi, musica, cucina. Scrivo di tutto, da sempre, per tutti. Non prendetemi mai sul serio, non lo sono quasi mai.

Serie Tv

Le 10 coppie di genitori peggiori nella storia delle Serie Tv

entourage serie tv hbo

Entourage: la carriera a Hollywood tra registi, produttori, star e pornostar