in

L’episodio più spaventoso di Hill House

Hill House

The Haunting of Hill House, inquietante perla Netflix, è stata la serie tv horror più attesa del 2018. Giocando ad arte con inquadrature, musica ed effetti cinematografici tipici delle produzioni dell’orrore, la storia risulta al tempo stesso terrificante ma avvincente, cosicché lo spettatore non è in grado di staccarsi da ciò che succede sullo schermo.

In attesa della seconda stagione, che però non seguirà più le vicende della famiglia Crane, un rewatch della prima non sarebbe una cattiva idea.

Ma tra i dieci episodi che compongono Hill House, qual è quello più spaventoso?

Hill House

L’episodio in questione è l’1×06, intitolato Due temporali, quello ambientato su due linee temporali differenti. La prima, nel presente, si svolge il giorno prima del funerale di Nell (qui 7 curiosità sull’attrice che la interpreta), quando tutta la famiglia Crane è riunita per la veglia a casa di Shirley. Contemporaneamente, la narrazione si sposta indietro nel tempo a Hill House, quando i cinque fratelli erano solo dei bambini. Il filo conduttore che unisce le due storyline è il temporale che con tuoni e fulmini scombussola ulteriormente gli animi dei nostri protagonisti.

Nonostante l’assenza di scene eccessivamente horror, l’episodio riesce a lasciare una sorta di tetra curiosità nello spettatore, in quanto a livello contenutistico scoperchia diversi segreti e altarini di ogni membro della famiglia, taciuti per troppo tempo.

Il fattore paranormale si aggira nell’aria come i fantasmi che popolano la tenuta di Hill House.

Quasi la completa totalità dell’episodio è girato con una tecnica cinematografica chiamata campo lungo. La telecamera stacca raramente da un’immagine all’altra, creando l’illusione nello spettatore di star seguendo in prima persona ciò che sta accadendo sullo schermo, quasi fosse egli stesso un fantasma che si aggira tra gli attori.

Questa tecnica fa in modo di creare in chi sta guardando una sorta di “sesto senso” in grado di captare il pericolo che potrebbe comparire da un momento all’altro. La regia gioca molto su questa sensazione e molte volte si spinge al punto di prendersi gioco dello spettatore. Nel momento in cui ti aspetti di vedere una presenza inquietante, quella non compare, ma poi viene piazzata improvvisamente, quando meno te lo aspetti.

La peculiarità di Hill House, inoltre, è quella di non puntare tutto sulle scene splatter.

Hill House

Non ci saranno mai grandi spargimenti di sangue o esplosioni di interiora. Il terrore che evoca la serie è perlopiù psicologico e legato ai traumi della vita reale, di tutti i giorni.

I Crane in fondo sono solo una normale famiglia alle prese con le solite faide parentali con l’aggiunta però del fattore paranormale, e questo dettaglio esce fuori prepotentemente nell’episodio preso in esame.

Steve è arrabbiato con il padre (che ogni tanto sembra parlare da solo) per aver sempre sottovalutato quelli che lui crede essere i problemi mentali della madre. Shirley invece non ha mai approvato che Steve si sia arricchito con le storie su Hill House, e ha sempre rifiutato di incassare la sua parte delle vendite, riscosse però dal marito a sua insaputa. Theo e Luke sono invece alle prese con le loro dipendenze.

La famiglia, davanti alla tragedia, si vede costretta ad affrontare i fantasmi del passato che non hanno mai smesso di tormentarli, che siano essi a Hill House o semplicemente nelle loro teste.

Hill House

Il tocco finale lo ha dato invece la fotografia.

Nell’ambientazione del presente, la luce è diffusa ed emana un bagliore verdastro a sottolineare la morte e il gelo tra i membri della famiglia che pian piano fa infuocare gli animi. Nel passato, le luci e le ombre danzano assieme alla telecamera per creare la giusta atmosfera sul mistero della scomparsa di Nell.

La piccola della famiglia si dilegua misteriosamente e non la si trova da nessuna parte. Dopo diversi avvenimenti sovrannaturali, tra cui visioni di finestre che esplodono e spettri, Nell compare nuovamente vicino alla famiglia e sostiene di essere stata lì tutto il tempo e di aver urlato per farsi sentire, ma nessuno riusciva a vederla.

Nel presente, il fantasma di Nell si aggira tra i presenti alla veglia, quasi del tutto indisturbata.

LEGGI ANCHE – Hill House: la seconda stagione è finalmente pronta

Written by Francesca Furnari

Vivo la mia vita in punta di piedi, danzando in bilico tra pagine di vecchi libri e serie tv che mi spezzano il cuore (in senso positivo, s'intende!)

Il mio motto è: se non ti rovina il sonno, non è quell* giust*! (da applicare a tutti i libri, serie tv e film!)

Élite

Élite 4 – Ecco le prime foto del nuovo cast

vikings

Come finirà Vikings?