Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » Stranger Things » 5 spunti che Stranger Things 5 farebbe bene a riprendere dalla prima stagione

5 spunti che Stranger Things 5 farebbe bene a riprendere dalla prima stagione

Il conto alla rovescia per l’ultima stagione di Stranger Things è ormai entrato nella fase finale, e l’emozione cresce ogni giorno sempre più. Sette anni fa ci siamo imbarcati in questo viaggio unico, ma le aspettative e l’attesa hanno reso questo epilogo particolarmente significativo. In questa lunga attesa, alcune questioni cruciali sono rimaste sospese nel limbo dell’incertezza, alimentando teorie e speculazioni tra i fan affezionati. Tuttavia, la pazienza è stata premiata. Il momento di svelare il destino dei nostri amati personaggi e il significato dei misteri irrisolti sembra finalmente avvicinarsi.

Nell’analizzare con attenzione le trame precedenti, abbiamo identificato quei filoni narrativi e sottotrame che, a nostro avviso, costituiscono alcuni punti da riprendere. Sia per finalità di trama, sia perché ci sono piaciuti molto. Questi elementi sono diventati il tessuto connettivo della serie. Hanno infatti creato una trama coinvolgente e complessa che ha mantenuto il suo fascino anche attraverso le sfumature più intricate.

Ecco i 5 spunti che vorremmo venissero ripresi e approfonditi in Stranger Things 5

La nostra guida informativa su tutto ciò che c’è da sapere di Stranger Things 5 (data, trama, cast e news)

1) Riportare l’attenzione sui personaggi principali

stranger things
Stranger Things

Quando Stranger Things fece il suo debutto, l’approccio attento e centrato sul suo cast principale trasformò la serie in un viaggio straordinariamente interessante. Una narrazione che ha saputo regalare al pubblico un’esperienza di visione coinvolgente e piacevolmente bingwatchabile. Il cast, caratterizzato da interpretazioni sorprendenti e connessioni emotive, comprendeva le affascinanti amicizie in crescita tra Eleven, Mike, Dustin e il resto della gang. L’evolversi della trama ha portato alla luce dinamiche intriganti, come la complessa relazione padre-figlia tra Jim Hooper ed Eleven. Carattere che ha aggiunto un elemento di profondità e vulnerabilità alla storia. In parallelo, la disperazione di Joyce Byers nel tentativo di scoprire cosa fosse successo a suo figlio Will ha alimentato una narrativa carica di emozioni.

Questi personaggi chiave hanno plasmato la storia, fungendo da collante emotivo che ha tenuto insieme l’intera trama. Tuttavia, nel corso delle ultime quattro stagioni di Stranger Things, è emersa una leggera deriva dal focus iniziale su questo nucleo fondamentale. L’ultima installazione della serie dovrebbe ambire a ristabilire il legame profondo con questi personaggi. Potrebbe offrire infatti una panoramica più approfondita delle loro storie individuali e delle loro interazioni. Esplorare ulteriormente le sfumature delle relazioni tra Eleven, Mike, e gli altri membri della gang. Così come approfondire il percorso di crescita personale di Jim Hooper, ed esplorare nuovi sviluppi nel carattere di Joyce Byers, potrebbe arricchire la trama e offrire una conclusione gratificante per i fan affezionati.

2) Giustizia per Barb Holland in Streanger Things 5

Stranger Things
Stranger Things

La morte di Barbara Holland nella prima stagione di Stranger Things fu avvolta da polemiche. Questo poiché la sua scomparsa nell’Upside Down fu uno shock per gli spettatori. Un personaggio che non ebbe il giusto spazio. La sua morte suscitò una tale indignazione che nacque il movimento “Justice for Barb”. Un modo per evidenziare come la cittadina di Hawkins sembrasse averla dimenticata. Certo, la quarta stagione rende omaggio al personaggio quando Vecna rivela a Nancy le sue varie vittime. Ma non basta. La quinta stagione dovrebbe chiudere il cerchio della serie con un momento finale dedicato a Barb. Non un ritorno, vista la conferma ufficiale della sua morte. Ma potrebbe fornire finalmente al pubblico la chiusura tanto desiderata per questo amato personaggio secondario, con un breve omaggio visivo. Una comparsa. Un flashback.

Barb Holland, interpretata da Shannon Purser, ha lasciato un’impronta indelebile nonostante la sua breve presenza nella trama. Portare Barb nuovamente in scena nella quinta stagione, anche solo per renderle giustizia, potrebbe rappresentare un modo emozionante per esplorare la sua storia.

3) Risolvere il mistero dell’uovo giallo

Stranger Things

Un mistero irrisolto dalla prima stagione di Stranger Things riguarda l’insolito uovo giallo avvistato nell’Upside Down. La sua prima apparizione avviene nella sesta puntata della prima stagione, mentre Eleven stabilisce una connessione telecinetica con il Demogorgon. Qui infatti, si intravede il mostro mentre si nutre di uno strano uovo giallo. Successivamente, Joyce e Hopper trovano un uovo giallo schiuso nell’Upside Down.

Questo sotto-plot è oggetto di teorie da parte degli spettatori fin dai primi giorni della serie. Per dare una conclusione adeguata alla storia nella quinta stagione di Stranger Things, l’uovo deve entrare in gioco in qualche modo. La scena in cui l’uovo giallo compare per la prima volta è carica di tensione e mistero. Mentre Eleven sperimenta la sua connessione telecinetica con il Demogorgone, gli spettatori sono catapultati nell’Upside Down, un regno oscuro e distorto. È in questo inquietante luogo che si svela l’immagine del Demogorgone che si nutre di un uovo giallo, aggiungendo un elemento di inquietudine alla trama.

La sequenza non solo ha suscitato domande sul significato dell’uovo giallo. Questa ha anche generato speculazioni sulla sua possibile connessione con gli eventi successivi nella serie.

4) Will Byers: vogliamo sapere tutto in Stranger Things 5

Stranger Things
Stranger Things

Nella prima stagione, Stranger Things ha concentrato l’attenzione su Will Byers. Questo anche se la sua presenza fisica era limitata, e le sue sfide nell’Upside Down sono state in parte trascurate. Nonostante il suo ritorno a Hawkins nelle stagioni successive abbia portato alla luce il suo difficile adattamento, Will è sempre sembrato leggermente ai margini del gruppo principale di amici. Con l’approfondimento della stagione 5, è essenziale evitare che Will venga nuovamente trascurato. Occorre infatti garantire che il suo personaggio riceva l’esplorazione e la chiusura meritate. La sua scomparsa misteriosa nella prima stagione ha generato interrogativi sul suo destino nell’Upside Down. Mentre il suo ritorno ha evidenziato la sua struggente lotta con il trauma e la connessione con il mondo parallelo.

La quinta stagione offre l’opportunità di esplorare in modo più approfondito le sfumature del personaggio di Will (soprattutto dopo ciò che ci è stato lasciato intendere da dalla quarta stagione). Solo così la serie consentirà agli spettatori di condividere le sue esperienze e di vederlo affrontare le ultime sfide. Dedicare maggiormente l’attenzione a Will Byers e concludere in modo soddisfacente il suo arco narrativo (tra questi anche il suo rapporto con Eleven) rappresenta un passo essenziale per onorare il percorso unico di questo personaggio. Offrendo così una chiusura significativa a uno degli eroi spesso trascurati di Stranger Things.

5) Un triangolo amoroso che deve concludersi

Stranger Things

Stranger Things dovrebbe finalmente porre fine a questo triangolo amoroso. Il triangolo amoroso tra Nancy, Steve e Jonathan (interpretato da Charlie Heaton) è stato portato avanti fin dalla prima stagione di Stranger Things. Nonostante fosse evidente fin dalla seconda stagione che Nancy avesse scelto Jonathan, la serie ha lasciato aperta la possibilità di una rinnovata storia d’amore tra Nancy e Steve. Questa implicazione si è intensificata nella quarta stagione, quando la comunicazione tra Nancy e Jonathan è andata in frantumi, e sembrava che sentimenti a lungo sopiti potessero essere riaccesi.

Sebbene questa trama fosse efficace nella prima stagione, oggi sembra compromettere lo sviluppo dei personaggi. Stranger Things 5 deve abbandonare questo problematico triangolo amoroso e dirci finalmente come andrà a finire.