Vai al contenuto
Home » SERIE TV » Le 10 attrici più sottovalutate delle Serie Tv

Le 10 attrici più sottovalutate delle Serie Tv

Essere un’attrice al giorno d’oggi vuol dire poter acquisire moltissima fama in poco tempo grazie al passaparola sui social network e non solo. Non sempre però il successo equivale a un’ottima resa sullo schermo: sono moltissimi i talenti che vengono sottovalutati infatti per via di una spietata competizione. I nomi presenti in questo articolo appartengono purtroppo a questa sfortunata categoria: nonostante le loro innegabili capacità attoriali e la loro presenza in serie e film di successo – da WandaVision a Westworld -, queste donne non sono ancora riuscite a sfondare del tutto.

Bisogna sicuramente fare una premessa prima di entrare nel vivo: le attrici in questo articolo sono sicuramente famose e hanno alle proprie spalle una carrierà tutt’altro che mediocre. Il loro inserimento in questa lista però nasce da una mancanza di riconoscimento effettivo e dominante della loro bravura, cosa che invece ci auguriamo cambi nel futuro.

Ecco dunque le 10 attrici più sottovalutate delle serie tv:

1) Thandiwe Newton

wandavision

L’attrice britannica è diventata famosa per la sua magistrale interpretazione di Maeve Millay nella serie tv Westworld – Dove tutto è concesso per cui, nel 2018, ha ricevuto l’Emmy come Migliore attrice non protagonista.

Ciò comunque non toglie che molto spesso la sua bravura venga eclissata da presenze molto più famose all’interno della stessa serie: da Anthony Hopkins alla protagonista Evan Rachel Wood, molti dimenticano quanto il suo personaggio sia importante e capitale nell’altissima qualità della serie. Oltre a questo, i film in cui ha partecipato Thandiwe Newton finora non le hanno reso giustizia: il suo nome può essere trovato in pellicole come Intervista col Vampiro (1994) o Solo: A Star Wars Story (2018), ma niente che l’abbia ancora portata alla ribalta.

2) Rhea Seehorn

wandavision

Chiunque abbia visto Better Call Saul sa quanto Kim Wexler sia importante all’interno della serie: il suo viene considerato uno dei personaggi più belli nella storia della televisione.

Senza nulla togliere all’ottima scrittura del personaggio, le doti recitative della Seehorn non sono sicuramente da meno: nella quinta stagione della serie sono molte le persone che hanno notato la sua trasformazione, soprattutto per quanto riguarda il suo rapporto con il protagonista. Ecco perché la sua mancata candidatura agli Emmy del 2020 ha destato scandalo sui social: un’occasione mancata per premiare un’attrice tanto brava quanto sconosciuta al di fuori della sua bolla televisiva (come è successo a Elizabeth Olsen con WandaVision).

3) January Jones

Mad Men

Tutti conoscono Mad Men, vera e propria serie tv cult, e tutti conoscono il personaggio di Betty Draper, ma il successo che January Jones meriterebbe è cinque volte quello che ha attualmente.

La sua carriera ha dimostrato la sua grande versatilità: per citare un altro suo grande ruolo, in The Last Man on Earth interpreta Melissa Shart, una bellissima ragazza che attrae le attenzioni del protagonista Phill e che, nella terza stagione, attraversa non pochi problemi con la propria salute mentale pensando addirittura al suicidio. Saper rendere verosimile e sfaccettato, a maggior ragione all’interno di una comedy, questo tipo di performance è prova delle sue capacità attoriali.

4) Kerry Washington

wandavision

Kerry Washington è una delle attrici, produttrici e registe statunitensi più brave in circolazione. Le sue capacità sono innumerevoli e le permettono di spaziare dalle serie tv ai musical.

In Scandal interpreta l’iconica Olivia Pope, uno dei personaggi più rivoluzionari della televisione: è infatti la prima donna nera a interpretare la protagonista all’interno del panorama statunitense dal lontano 1974, portando sul piccolo schermo un’interpretazione sfaccettata e complessa. Per molti rappresenta la controparte femminile di antieroi famosi come Tony Soprano per la mancanza di moralità del suo personaggio. Ha anche diretto alcune puntate della serie oltre ad aver interpretato la parte di Mia Warren in Little Fires Everywhere. Speriamo che la sua carriera la porti su vette sempre più alte.

5) Emmy Rossum

shameless

È difficile pensare a Shameless (US) senza Emmy Rossum che negli anni ha interpretato al meglio la sorella maggiore del clan Gallagher, Fiona.

Candidata a moltissimi premi, non è ancora riuscita a sfondare tanto quanto meriterebbe: il suo talento però le permette di distinguersi non solo come attrice, ma anche come regista – ha diretto, tra gli altri progetti, una delle puntate più belle della miniserie antologica Modern Love – e cantautrice. L’attrice ha provato a staccarsi dal personaggio di Fiona abbandonando la serie durante la nona stagione e siamo in attesa di vederla in altre serie tv o film che sappiano valorizzarla al meglio.

6) Billie Piper

I fan di Doctor Who la conoscono come Rose Tyler, braccio destro del nono e decimo dottore, mentre altri potranno ricordarla nella sua bellissima performance nei panni di Lily Frankenstein nella serie Penny Dreadful.

Billie Piper è un vero vulcano di energie, sempre capace di stupire il pubblico e trasformarsi in maniera sorprendente in vari ruoli. È molto premiata nell’ambito teatrale – è infatti l’unica attrice ad aver vinto ben sei premi per la stessa performance -, ma ancora non le viene riconosciuto il giusto successo in ambito televisivo. Ciononostante continua la sua scalata verso la notorietà: nel 2021 è stata nominata per un BAFTA come migliore attrice nella serie I Hate Suzie, una dark comedy consigliatissima e ancora poco conosciuta qui in Italia.

7) D’Arcy Carden

Diventare famose nel mondo delle serie tv è difficile, ma diventarlo partendo dal panorama delle comedy è sicuramente ancora più ostico. D’Arcy Carden con il suo amatissimo personaggio secondario Janet in The Good Place – e con Kathryn Hahn in WandaVision – ha sicuramente conquistato un posto nel cuore di tutti i fan pur essendo un assistente personale “senza emozioni”.

I suoi esordi sono da ricercare in ambito comedy, con titoli più di nicchia come Broad City e Crazy Ex-Girlfriend, ma l’attrice ha saputo scegliere con criterio i progetti in cui dedicare il proprio talento: da Bonding ad American Dad, ai più recenti Barry e la serie animata Archer, siamo sicuri che sentiremo ancora il suo nome nel futuro.

8) Kat Dennings

wandavision

Per i fan di WandaVision – o della Marvel in generale – è Darcy Lewis, ma Kat Dennings ha interpretato ruoli altrettanto iconici e divertenti.

È stata infatti una delle protagoniste di 2 Broke Girl con la sua cinica e scandalosa Max Black. Più recentemente, invece, è stata scelta come protagonista della serie Dollface (prodotta da Hulu e disponibile qui in Italia su Starz), conquistando tutti con il suo umorismo caustico. In tutte queste serie le sue interpretazioni sono sicuramente caratterizzate dalla loro insita comicità: in WandaVision lei e Jimmy Woo infatti rappresentano i personaggi più leggeri e metatelevisivi della serie.

9) Caitriona Balfe

In un articolo sulle attrici più sottovalutate del panorama televisivo non poteva mancare il nome di Caitriona Balfe, la bellissima Claire di Outlander.

Con un passato da supermodella e una capacità attoriale fuori dal comune è davvero strano che questa bellezza non abbia raggiunto il giusto successo. Per Outlander ha infatti ricevuto quattro candidature consecutive ai Golden Globe come Migliore attrice protagonista in una serie drammatica, ma sfortunatamente non è riuscita a portarsi a casa neanche una vittoria. In attesa del giusto riconoscimento non possiamo che darle un posto in questa lista.

10) Taraji P. Henson

In ultimo posto – soltanto numerico, ma certo non per importanza – troviamo Taraji P. Henson, una delle attrici più talentuose e versatili di Hollywood.

Nel 2019 ha ricevuto una stella sulla Walk of Fame per il suo contributo immenso all’industria dell’intrattenimento statunitense, ma non ha ancora ricevuto i premi tanto meritati nel tempo per le sue performance. Ha interpretato non solo la detective Joss Carter in una serie cult come Person of Interest, ma è soprattutto stata la protagonista di Empire, portando sul piccolo schermo l’indiscussa e carismatica matriarca della famiglia Lyon.

I talenti e le capacità di queste attrici sono sotto gli occhi di tutti e, pur considerando i premi che le serie qui citate continuano tutt’ora ad accumulare – tra cui il più recente è il MTV Movie & TV Awards di WandaVision – queste donne stanno aspettando ancora il tanto meritato riconoscimento come professioniste capaci e incredibili.

LEGGI ANCHE – WandaVision: la meta-televisione e il ruolo dell’audience