in ,

I 10 personaggi più grotteschi nella storia delle Serie Tv

Molti di noi sono cresciuti guardando gli episodi di Twin Peaks o di American Horror Story che ci hanno ben iniziato al mystery, all’horror e alle magie del grottesco che sanno ben colpire al cuore scatenando un mescolarsi di pietà e disgusto. I personaggi creati con tale intento spaventano ma causano in noi un crescente interesse verso la loro storia, intrappolandoci pian piano in una rete di storture e di inquietudini. Affascinanti e disturbanti al tempo stesso, si fanno sempre più spazio sullo schermo e nella nostra mente finché non possiamo più dimenticarli. Ma, in fondo, è anche questa la magia macabra che li avvolge e ci cattura. La prova di tutto ciò sono proprio i personaggi delle serie tv che troverete in lista.

1) Conte Olaf (Una serie di sfortunati eventi)

Twin Peaks

Il Conte Olaf, antagonista nella serie Netflix Una serie di sfortunati eventi e interpretato da Neil Patrick Harris, è un personaggio meschino e opportunista, un assassino deciso a ottenere denaro e fortuna sfruttando chiunque. Ha un’anima viscida e un atteggiamento ripugnante enfatizzato da un corpo longilineo e arti sottili con cui, quasi fosse un serpente, si insinua ovunque per portare sfortuna ai fratelli Baudelaire.

Da attore fallito e psicopatico riesce ad assumere ogni forma e aspetto nascondendo la sua vera indole agli stolti e agli ingenui.

2) Mr Jelly (Psychoville)

Mr Jelly, interpretato da Reece Shearsmith, è l’inquietante ed eccentrico personaggio di Psychoville, serie tv targata BBC che sfida il coraggio degli spettatori mostrando stranezze, ansie, scontri psicologici e fisici che non vengono dimenticati. Mr Jelly ha perso una mano così come la sua carriera a causa del suo rivale, Mr Jolly. In lui si scontrano tristezza interiore e macabra gioia esteriore espressa attraverso un trucco che lo deforma e che si allontana dal desiderio di provocare risate e scherzi.

Se la pellicola fosse in bianco e nero e se ci trovassimo in un’altra cittadina sperduta potrebbe essere un personaggio di David Lynch e, magari, far parte anche di Twin Peaks.

Eppure, restando lontano da Lynch, riesce comunque a causare inquietudine in chi lo guarda e conosce la sua storia.

3) Joker (Gotham)

Twin Peaks

Giungiamo così al clown psicopatico che tutti conoscono: il Joker. Personaggio secondario ma indimenticabile della serie Gotham, la storia di questo Joker, interpretato da Cameron Monaghan, è sanguinosa e splatter. Lui stesso si cuce il volto dopo averlo perduto e così, deformato e spaventoso, si aggira tra le vie della città seminando terrore e delitti. Si crea pian piano una storia di pazzia dettata da un assassino avvolto in un’aura di mistero. Nessuno vorrebbe incontrarlo, eppure il suo percorso si rivela interessante e degno di essere seguito pur inserendosi tra i più grotteschi mai visti.

4) Jana Melhoopen-Jonks (Lunatics)

Jana Melhoopen-Jonks è la sensitiva del mockumentary Lunatics, disponibile su Netflix. Jana ha la capacità di leggere il pensiero e capire le sensazione degli animali attuando strani rituali. Vive in Sudafrica e la sua attività particolare attira molti clienti, infatti persino le celebrità chiedono di lei e delle sue straordinarie capacità.

Guardando questa serie assistiamo a molte stranezze che per quanto assurde ricadono nel macabro e nel patetico. Jana vive in una grande villa, circondata dai suoi animali domestici, in compagnia della sua assistente Kylie, di cui è follemente innamorata.

5) Nadine Hurley (Twin Peaks)

Twin Peaks

Nadine Hurley, interpretata da Wendy Robie, è uno dei personaggi più assurdi conosciuti in Twin Peaks. Dotata di una forza sovrannaturale, Nadine porta sempre una benda sull’occhio a causa di un incidente subito quando lei e suo marito erano in luna di miele. Agendo da pazza ed essendo considerata tale è bloccata in un matrimonio ormai finito, sebbene il suo atteggiamento incomprensibile la porti più volte ad allontanare e poi ad avvicinare il marito.

Come tutti i personaggi di Twin Peaks, anche lei è avvolta da un’aura di mistero.

Ma proprio per questo ci interessiamo alla sua storia.

6) Nick Sax (Happy!)

Nick Sax, interpretato da Christopher Meloni, è morto e risorto. Il protagonista di Happy! è un ex poliziotto pronto a portare a termine il suo lavoro sporcandosi molto di più le mani. Il suo essere grottesco non deriva solo dal fatto che sia a tutti gli effetti uno zombie a cui hanno fracassato la testa, ma anche dalla presenza di un unicorno inquietante, Happy, che gli svolazza intorno da quando Nick ha riaperto gli occhi.

7) Chuck Marstein (Sons of Anarchy)

Twin Peaks

Ci sono vari motivi per cui amiamo Chuck Marstein, interpretato da Michael Marisi Ornstein, in Sons of Anarchy. Eppure, oltre a essere un personaggio utile ai Sons, non possiamo negare che la sua storia sia alquanto triste e che le sue dita sostitutive non lo aiutano a sembrare una persona normale. Anzi chiunque non lo conosca ne percepisce l’inquietudine mista a una leggera pietà, simile a quella provata guardando Edward mani di forbice. Proprio per questo il personaggio ricade nel grottesco potendo anche inserirsi tra alcuni protagonisti di AHS.

Tuttavia, conoscendo la sua storia e il suo rapporto con i Sons non si può far altro che apprezzare la sua presenza e la sua storia.

8) Frank Reynolds (It’s always sunny in Philadelphia)

Frank Reynolds, interpretato dal magistrale Danny DeVito, durante le puntate di It’s always sunny in Philadelphia ci trascina nella sua mente dinamica che lo conduce ad atteggiamenti ai limiti dell’assurdo e, pensandoci, certe volte anche del macabro. Tuttavia questi aspetti sono stemperati dall’atmosfera da sitcom che caratterizza la serie. Eppure è proprio questa atmosfera che stridendo con alcuni atteggiamenti del personaggio ci porta a percepirne l’assurdo e il grottesco.

9) Gaetano Fadda (Fargo 4)

Twin Peaks

Gaetano Fadda, interpretato dal sempre più famoso Salvatore Esposito, è uno dei personaggi più grotteschi di Fargo. In questa serie tv così particolare il grottesco la fa da padrone, eppure nella quarta stagione è la figura di Gaetano che ci coglie alla sprovvista lasciandoci con una sensazione amara e straniante ogni volta che terminiamo una puntata.

10) Tremotino (Once Upon a Time)

Occhi oscuri, pelle squamosa e una risata da brivido ci introducono il personaggio delle fiabe più grottesco che abbiamo potuto conoscere in Once Upon a Time. Appare e scompare a suo piacimento contrattando e condannando. Quando si rivela per ciò che è realmente è impossibile trattenere i brividi, sebbene anche lui alla fine dimostri di avere un cuore che possiamo compatire.

LEGGI ANCHE – Twin Peaks: quanti errori ha commesso la Serie Tv?

Scritto da Anastasia Gervasi

Amo leggere e, anche se sono consapevole di non poter superare il record di libri letti da Rory Gilmore (qualcuno può?), sono certa di aver visto più serie tv di lei. Sin da bambina ho sempre amato le storie (okay forse quelle horror un po' meno) e ho sempre voluto parlarne, specialmente dopo averle conosciute grazie a serie tv avvincenti e ricche di feels e angst. Sono cresciuta con i telefilm di Buffy e FRIENDS e ho capito che, come gli amici di tutti i giorni, anche loro sono dei buoni compagni di vita. Ho incontrato personaggi che mi hanno ispirata e mi hanno spinta a migliorare come persona, trasmettendomi anche una carica di adrenalina pazzesca. Sono storie che ti portano ad imboccare una strada, in parte, ancora sconosciuta. Io spero che la mia sia tanto bella, avvincente e avventurosa quanto quella delle mille storie che ho letto e visto in questi anni. Per il resto mi affiderò al Carpe diem di Orazio.

Lupin è una scommessa vinta?

Vikings Ivar Storia Vera

Vikings – Le Pagelle finali della serie coi vichinghi più cool che ci siano