in

10 Serie Tv che hanno cambiato protagonista all’improvviso

Dire che una serie tv manca di protagonista potrebbe essere, per dei veri fan, l’equivalente di un’eresia. Ogni storia ha un suo punto fermo come protagonista, che si tratti di telefilm corali come The Walking Dead o meno.

Certo, le storie corali sono quelle in cui è difficile identificare il re della trama al primo colpo, ma possiamo tranquillamente dire che il protagonista è il motore fondamentale che fa partire tutta la storia. Ci sono casi in cui è anche l’antagonista a muovere i primi passi, ma questo ci fa solo focalizzare meglio chi sia il protagonista.

Vi renderete conto, però, sia guardando The Walking Dead che guardando qualsiasi altra serie, che il protagonista originale non sempre resta stabile per tutte le stagioni. Alle volte può cambiare.

Ci sono diversi motivi per cui ciò accade. Se il dato personaggio non ha più nulla da dire passa il testimone a qualcun altro ed esce di scena. Oppure, a livello più pratico e burocratico, si è esaurita la collaborazione con un dato attore e si cerca un sostituto. Insomma, quello che succede quando scade un contratto.

Visto che quindi alle volte alcune serie tv si comportano come le scale di Hogwarts, oggi abbiamo deciso di parlarvi proprio di loro, che improvvisamente hanno cambiato protagonista in corsa. Troverete dieci esempi, ognuno con la sua motivazione.

1) Romanzo Criminale

The Walking Dead

Per ciò che riguarda le serie tv italiane, Romanzo Criminale rientra pienamente tra le eccellenze. Basata sull’omonimo romanzo di Giancarlo De Cataldo, nel corso delle due stagioni si seguono le vicende di un gruppo di criminali che per quindici anni (1977-1992) hanno tentato di realizzare il sogno di conquistare una Roma incontrollabile.

L’originario fulcro della storia era il Libanese, sul quale si apre anche la scena della prima puntata. Dopo la sua morte però il controllo della situazione passa in mano a Dandi, che riesce a tenere la banda unita e a orientarla verso nuovi orizzonti. Insomma, un passaggio di testimone ben riuscito.

2) House of Cards

The Walking Dead

Anche House of Cards si trova a entrare, di diritto, tra le serie tv che hanno dovuto cambiare protagonista in corsa. Questa volta il motivo non è dato da esigenze di trama, quanto più da problematiche esterne alla produzione che sono tristemente note a tutti.

Kevin Spacey ha interpretato magistralmente il democratico Frank Underwood per ben cinque stagioni. Nel 2017, poi, vengono avanzate su di lui diverse accuse di molestie sessuali che portano Netflix non solo a chiudere la serie dopo la sesta stagione, ma anche a licenziare Spacey e a dare il ruolo da protagonista a qualcun altro, ovvero alla moglie: Claire Underwood.

3) Wayward Pines

The Walking Dead

Wayward Pines è una serie particolare che aveva riscosso un buon successo nel primo periodo ma che si è trovata a decadere con l’arrivo della seconda stagione. Con ogni probabilità questo non era dovuto al cambio del protagonista, quanto alla vera e propria aggiunta della seconda stagione.

La serie, infatti, era stata pensata in origine come una miniserie, e dunque avrebbe dovuto concludersi dopo i primi dieci episodi. Il protagonista indiscusso è l’agente Ethan Burke, ma con la fine della prima stagione si cambia rotta, dando tutto in mano al nuovo protagonista: Theo Yedlin.

4) The Walking Dead

The Walking Dead

Eccoci giunti a uno dei punti clou, quello relativo a The Walking Dead. Come già anticipato, essendo una serie tv corale diventa difficile identificare un solo protagonista.

Se possibile, poi, in The Walking Dead è difficile anche trovare un nuovo protagonista, dopo la dipartita dell’originale.

Di una cosa siamo certi: Rick Grimes è il motore originale dell’azione che dà inizio a tutta la storia. Dopo nove stagioni di onorato servizio, il personaggio si sacrifica per salvare i suoi compagni. A questo punto molti altri personaggi cominciano ad avere grande spazio, come Michonne, Daryl e Carol.

5) X-Files

The Walking Dead

C’è un altro dato da tenere in considerazione: nella maggior parte dei casi si vede un cambio di protagonista in serie tv molto longeve. Non è successo solo in The Walking Dead, dunque, ma anche in X-Files. La serie fantascientifica ha avuto un grande protagonista, poi modificato dall’ottava stagione in poi.

Il duo originario degli agenti dell’FBI era quello formato da Fox Mulder e Dana Scully, e andrà avanti fino alla fine della settima stagione, quando Mulder scompare misteriosamente. A quel punto viene concesso maggior spazio a un personaggio già esistente, ovvero John Doggett, che comincerà a fare coppia con Scully.

6) Game of Thrones

Come già anticipato con The Walking Dead, le serie corali sono quelle in cui è più difficile identificare un unico protagonista. Da questo punto di vista Game of Thrones non fa eccezione. Andando avanti con le vicende la storia si allarga su molti fronti, portandoci a notare diversi protagonisti.

Una cosa però, nella prima stagione, l’avevamo notata. Il protagonista sembrava infatti essere Ned Stark, il quale portava avanti la ricerca sui figli illegittimi di re Robert Baratheon. Data però la sua morte la storia ha preso diverse direzioni, arrivando a dare ruoli da protagonisti a Cersei Lannister, Jon Snow e Daenerys Targaryen.

7) Batwoman

Batwoman si è rivelata una serie deboluccia. Di tutte le serie tv DC Comics sembra la più blanda, senza idee, sia per trama sia per il tipo di interpretazione data da Ruby Rose. La sua Kate Kane non mostrava infatti la gamma d’emozioni che avrei voluto vedere.

Proprio per questo, quando ho saputo del passaggio di testimone, sono stata molto contenta. In questo caso il cambio di protagonista è dato proprio dalle dimissioni dell’attrice. Dalla prossima stagione quindi non vedremo più Kate Kane, bensì una nuova Batwoman e un nuovo personaggio: Ryan Wilder, interpretato da Javica Leslie.

8) One Tree Hill

Ritorna il problema delle serie tv corali, ma in questo punto lo affrontiamo in ottica teen drama. One Tree Hill è infatti una di quelle serie nate con un fulcro che poi si è pian piano espanso, regalandoci nuove storie che sono state comunque di pari interesse.

Nelle prime stagioni conosciamo Lucas Scott, la sua storia e le sue amicizie. Tra queste spicca quella con il fratellastro Nathan Scott, che va costruendosi nel tempo. Quando nella sesta stagione i personaggi di Lucas e Peyton lasciano la serie, sono gli altri personaggi, già resi importanti, a prendere il controllo della storia. Tra questi Nathan Scott, sua moglie Haley James Scott, Brooke Davis e Julian Baker.

9) Two and a Half Men

Anche le sitcom, per chi non lo sapesse, si sono trovate a cambiare protagonista all’improvviso. Lo sa bene Two and a Half Men che si è trovata a fronteggiare dei problemi sul set non indifferenti. Come molti fan sapranno, il personaggio di Charlie Harper muore all’inizio della nona stagione, e viene sostituito da Walden Schmidt.

Nello specifico, si può notare che Ashton Kutcher ha preso il posto di Charlie Sheen. Questo perché fu proprio quest’ultimo ad avere un acceso diverbio con il creatore già nel corso dell’ottava stagione. Dopo una serie di problematiche, Sheen venne licenziato “con effetto immediato”.

10) The Office

In ultimo ci sembra doveroso occuparci di una serie tv che è stata un vero successo per ciò che riguarda il mondo delle sitcom. The Office rientra infatti tra i telefilm più amati del genere, grazie anche alle sagome di personaggi che abbiamo imparato a conoscere.

Il cambio di protagonista però c’è stato anche qui, ed è stato gestito in maniera ottima. Nella settima stagione Michael Scott decide infatti di seguire Holly in Colorado, assentandosi per tutta l’ottava stagione. A quel punto viene dato più risalto a un altro personaggio, Dwight Schrute.

Scritto da Elena Di Stasio

Ho studiato presso la Constance Billard School for Girls, e sono stata proprio io a scegliere Blair Waldorf come mia erede in quella scuola. In effetti, era la migliore delle mie tirapiedi.
All'università ho scelto di studiare per un periodo alla NYADA, ed ero l'allieva preferita di Cassandra July! Ma ho scoperto che scrivere e recensire sono le mie vere passioni. Ultimamente ho viaggiato fino a Westeros, e da poco mi sono appassionata ai viaggi nel tempo e nello spazio. Non so dove mi porterà il futuro, ma sarò lieta di tenervi aggiornati, dovunque andrò!

serie tv

8 Serie Tv che vale la pena guardare nonostante siano state cancellate

Kiss Me Licia

Kiss Me Licia, quando la sigla ci spoilerò già tutta la storia senza che ce ne accorgessimo