in

I 10 personaggi delle Serie Tv peggio doppiati in italiano

serie tv

La stragrande maggioranza degli spettatori di Serie Tv preferisce guardarle in originale, così da non perdersi nemmeno una sfumatura creata dagli attori. Per qualcuno, invece, guardare Serie Tv in italiano è la norma. De gustibus non est disputandum, questo è certo. Se da un lato bisogna riconoscere che i doppiatori italiani siano tra i migliori al mondo, dall’altro lato c’è da ammettere che in fase di doppiaggio e adattamento, molte cose si perdono.

Molte sfumature, molti modi di dire tipici di altre culture, una volta adattate in italiano perdono completamente il loro fascino e la loro bellezza. Ci sono molti protagonisti delle Serie Tv che si contraddistinguono proprio per la loro voce e la loro espressività. Viene logico immaginare come l’adattamento e il doppiaggio italiano possano cambiare completamente un personaggio straniero. Per chi è abituato a seguire le Serie Tv in lingua originale, sentire le voci italiane può essere un vero trauma. Qualche esempio? Eccone 10.

1) Jim Moriarty (Sherlock)

serie tv


Va bene che Jim Moriarty ha una voce a tratti infantile e instabile, ma l’instabilità la si percepisce proprio dal modo in cui Andrew Scott riesce ad alternare un tono che rasenta la pura follia a uno che fa trasparire la natura spietatamente instabile e temibile. Questa modulazione, in italiano, viene a perdersi per via di una vocina che sa solo di isterico. Decisamente una voce inadatta per questo personaggio.

Written by Valentina De Stefano

24 anni, terronadigggiù; seria(l)mente appassionata di serie TV dal "tempo degli Dei dell'Olimpo" e abituata al mainagioia sponsored by AS Roma e Meredith Grey.

La casa di carta

La Casa de Papel: come esaltarsi senza senso

Tom Hardy

Tom Hardy è più bravo in Taboo o in Peaky Blinders?