in

10 episodi delle Serie Tv dramedy che ci hanno spezzato il cuore in mille pezzi

Serie Tv dramedy

Le Serie Tv dramedy molto spesso non sono altro che salti verso l’infinito malinconico e struggente di una storia che non sempre ci accontenterà. I momenti più tristi e disperati si faranno spazio facendo inciampare la maggior parte dei momenti felici, riducendoli a essere dei granelli di sabbia impercettibili, quella che ritrovi dentro la valigia quando torni a casa da una vacanza. Tutta la spiaggia non è altro che tristezza, momenti disperati. Alcune Serie Tv dramedy questo lo hanno insegnato molto bene non lasciandoci mai respirare realmente, riducendoci in apnea per tutte le stagioni. Finirà bene? Il lieto fine arriverà? Nessuno può mai dirlo mentre passeggia dentro lo sviluppo della storia. A confermare questo lungo calvario troviamo vari episodi che ci logorano internamente, che ci fanno male distruggendoci in mille brandelli. How I Met Your Mother, BoJack Horseman, Scrubs sono solo alcune delle Serie Tv dramedy che più seguono questa devastante linea. Alcuni dei loro episodi li ricordiamo ancora, e il momento di esorcizzare questo dolore è arrivato.

Allora parliamone lasciandoci andare al racconto degli episodi più tristi delle Serie Tv dramedy. Potremo piangere dopo, ma almeno, saremo liberi.

L’articolo contiene spoiler su BoJack Horseman, Scrubs, How I Met Your Mother, Modern Love, After Life e Fleabag

1) Churro Gratis, il pezzetto di verità più struggente delle Serie Tv dramedy

Churro Gratis è un episodio necessario. Non parliamo solo per questa lista, ma per noi. Non possiamo sviare una realtà che purtroppo BoJack Horseman ci ha mostrato senza troppi peli sulla lingua. Questa puntata non è solo la sua, è anche la nostra. Forse, finalmente e in modo ravvicinato, riusciamo a entrare dentro l’essenza di BoJack come mai prima d’ora rendendoci conto che – nonostante tutto – noon è poi così diverso da noi. Non puoi scegliere di non compatirlo non empatizzando con lui, stavolta è tutto totalmente diverso. Lasci andare i giudizi e lo comprendi perché finalmente quello che hai di fronte ha scelto di mostrarsi, di parlare senza autocommiserarsi facendo spazio ai sentimenti più profondi. Churro Gratis è il patto che BoJack Horseman fa con noi: ci fa spazio dentro la sua essenza, ma non più per essere solo compatito. Lo fa per rivelarsi, per sputare fuori la sua idea delle cose che – e chi lo avrebbe mai detto – fa rima con le nostre. Stavolta, purtroppo, non possiamo andargli contro. Churro Gratis ha detto la verità inquietante sull’esistenza, e noi l’abbiamo colta tutta.

2) L’ultima puntata di Fleabag

Non importa chi tu sia, o se Fleabag sia qualcosa di lontanamente vicino a te, il finale della Serie Tv dramedy ti ha uccisa. Ti ha massacrata perché sai benissimo che la protagonista che hai di fronte non è come tutte le altre, fa fatica. Per lei aprirsi è più complicato, e una volta che lo fa vederla soffrire è un lungo calvario che non accenna a voler finire. Quell’ultima puntata chiude la storia di Fleabag con le lacrime di una persona che forse aveva dimenticato come si piangesse, e che guardandoci ci provoca ancora una volta, stavolta per l’ultima. Sa che non volevamo quel finale, sa che avremmo desiderato altro, ma sa anche che la sua storia è una storia diversa dove il cammino non può ridursi ad avere una meta. Tutto è molto di più e vale tutto il percorso. Si, Fleabag ci saluta con il sorriso rotto, la voce spezzata e delle interminabili lacrime, ma è ancora tra noi. Si incammina verso il lato opposto dandoci le spalle, e poi scompare. Quello è solo l’inizio di un altro cammino, di un nuovo percorso di cui non verremo mai a conoscenza, ma che forse possiamo immaginare.

3) Prendimi come sono, chiunque io sia

Modern Love è una delle Serie Tv dramedy a cui ci siamo affezionati di più con l’ausilio di una sola stagione. Finalmente la seconda stagione sta tornando, ma noi dobbiamo ancora riparare ai danni che la prima ci ha fatto. In particolar modo, dobbiamo ancora riprenderci da quel devastante episodio in cui il tema principale è semplicemente se stessi, la propria autoconservazione, l’amor proprio e il bipolarismo. Lexi cerca di venire a capo di tutte queste cose mentre vive una vita sulle montagne russe che non le permettono mai di scendere da lì. Non puoi immaginare mai quello che accadrà un secondo dopo quel sorriso o – al contrario – dopo quelle lacrime. Non esiste alcuna certezza neanche per te che la stai guardando rassembrare i pezzi della sua vita. I suoi rapporti con le persone sono pieni di fobie e finali già scritti perché è lei a deciderlo. Per quanto la trattengano, lei poi deve scappare perché è consapevole che arriverà quel momento devastante in cui l’unica cosa che vorrà saranno delle coperte sotto cui sparire. Il finale dell’episodio ci consegna la speranza che le cose finalmente stiano per andare verso la strada giusta, quella che Lexie aveva paura di imboccare. Ed eccoci qui, così, al termine di un struggente episodio.

4) Pessime notizie

La morte del padre di Marshall è ancora oggi uno dei momenti più struggenti non solo di How I Met Your Mother, ma anche di tutte le Serie Tv dramedy. Per tutta la puntata ci avvicinavamo sempre di più verso quella notizia che ridurrà Marshall in mille pezzi, e con lui tutti i suoi amici che hanno sempre guardato il rapporto tra lui e il padre con stupore, meraviglia. Sappiamo che ognuno dei protagonisti ha un rapporto con i propri genitori che in quel momento viene misurato aiutandoli a fare dei passi e dei gesti verso quella figura che ancora hanno tra loro, imparando da Marshall tutto quello che loro non sono mai riusciti a fare, a essere, a dire. How I Met Your Mother è un lungo percorso fatto da puntate devastanti, ma questa conserva dentro di sé un’essenza che – anche tra mille anni – ci farà sempre lo stesso effetto. Perché How I Met You Mother non è solo una storia d’amore, è una storia di vita che non perde neanche una tappa di essa. È una corsa verso il futuro che ci insegna che molto spesso non si raccoglie soltanto con il passare del tempo, ma si perde anche.

5) Il finale di BoJack Horseman

BoJack Horseman giunge definitivamente al termine forse come mai ci saremmo aspettati. La puntata finale della serie ci saluta lasciandoci solo con la promessa e la speranza che tutto – forse – continuerà nelle vite dei protagonisti con nuovi presupposti che noi abbiamo solo potuto intravedere, ma che non conosceremo mai. BoJack concede un momento individuale a tutti i protagonisti: discute con loro chiudendo definitivamente il cerchio che aveva aperto sei stagioni fa dedicando il giusto spazio e il giusto tempo a ogni rapporto che gli è servito per essere sempre meno BoJack. Perché la verità è che Princess Carolyne, Diane,Todd, Mr. Peanutbutter, hanno reso BoJack un po’ meno BoJack anche quando sembrava impossibile, e la puntata finale non è altro che il coronamento di questa realtà. Il protagonista sarebbe già morto da tempo senza di loro, e questo lo sa bene anche lui. Forse proprio su questa base il finale di BoJack Horseman arriva da noi come uno schiaffo abbandonandoci con l’ultimo dialogo tr Diane e BoJack che riassume perfettamente le speranze che abbiamo per il loro domani, anche se noi non ci saremo.

6) L’ultima puntata di Scrubs, malinconia e speranza aprono le porte a un finale struggente nel mondo delle Serie Tv dramedy

Serie Tv dramedy

Il finale di Scrubs rimarrà sempre uno dei migliori nel mondo delle Serie Tv dramedy. Intriso di malinconia, guarda avanti nel futuro immaginando qualcosa che potrebbe accadere. Non sappiamo se quello che vediamo sul grande schermo si verificherà, eppure una parte di noi ne è totalmente convinta perché la storia che abbiamo guardato non sembra poter escludere un finale del genere. Anche in questo caso, come in quello di BoJack Horseman, noi non ci saremo ma Scrubs sembra volerci comunque non escludere da questa rete futura in cui tutti – cresciuti davvero – vivono la loro esistenza felici. Sanno che la loro storia sia ormai giunta al termine, e allora ci fanno vedere i loro desideri cercando di soccombere alla nostra futura assenza, ed è questo forse il punto più drammatico della serie. Siamo di fronte a un addio, a un vero e proprio saluto di fronte a una stazione con un treno che partirà a minuti, e un ultimo sguardo che racconta che abbiamo vissuto tutto quello che c’era da vivere, e adesso dobbiamo separarci. E così, Scrubs sale su quel treno, abbandonandoci silenziosamente.

7) Ted e Robin, in una delle puntate più struggenti delle Serie Tv dramedy

Serie Tv dramedy

Ted e Robin ci hanno fatto penare per diverso tempo, e quella che vedete qui sopra è una scena che non regge paragoni. Una puntata, questa, che devasta ogni telespettatore a causa della sua dose di autenticità illimitata. Tutti abbiamo avuto bisogno di verità, ma – proprio come Ted – una volta che questa si palesa il dolore non smette, non riesce a smettere. Per l’ennesima volta Ted aveva provato a riprendere con sé Robin, quella Robin che c’è per tutti, ma ciò che stavolta ha fatto la differenza è che nel loro dialogo non c’era assolutamente niente di contorto, poco trasparente. Non c’è speranza o aspettativa che tenga di fronte a un “No” come risposta alla domanda “Tu mi ami?”.

La puntata di How I Met Your Mother, così, arriva come uno schiaffo che generalmente sappiamo anche di dover ricevere. Spesso lo sappiamo già da noi quale sia la verità delle cose, ma quel dubbio – rivestito di così tanto fascino e speranza – ci annebbia la mente facendoci pensare che no, non è ancora detto. E così, come Ted, precipitiamo dalla cima delle nostre illusioni per finire in un mare deluso, sporco, pieno di false speranze. Si, è questa la cosa più struggente. Ed è questa in assoluto una delle peggiori puntata delle Serie Tv dramedy.

8) La morte di Laverne

Serie Tv dramedy

Tutti sappiamo cosa sia questo sguardo, cosa voglia raccontare. Il Dottor Cox ha ragione il più delle volte con i suoi metodi bruschi e l’aria fintamente sicura. Ha ragione. La vita non è mai semplice, è una caccia al prossimo male che ti verrà a cercare, lo scovi tu così togli via il pensiero e riparti. Sai già che non funzioneranno alcune cose, e allora le interrompi in maniera tale da evitare tutto il percorso per arrivare alla fine. Ha sempre ragione lui, ma in questa puntata di aver ragione non gliene frega niente. L’episodio della morte di Laverne fa spazio a un dolore lancinante e lo sguardo che stiamo vedendo lascia poco spazio ai dubbi circa le sensazioni del cinico Dottor Cox. Nello stesso momento, Carla sta cercando di sopravvivere a questo drammatico evento che cambierà per sempre le loro vite lasciandosi andare a delle parole che ci hanno letteralmente straziati.

Non sono affatto sicura di essere pronta; sarà così strano non averti più li al mio fianco tutti i giorni; a prendere in giro i dottori, a parlare continuamente di Gesù. Cavolo spero che esista o ti incavolerai. Ti ricordi il mio primo giorno, quando quel paziente mi si buttò addosso sanguinando? Io ero così scioccata che non riuscivo a muovermi; ma tu sei stata al mio fianco e mi hai guidata passo dopo passo, e poi hai fatto la più sensazionale delle cose: mi hai fatto ridere. Negli ultimi quindici anni sei stata il mio modello, ma soprattutto sei stata mia amica. Non so che cos’altro dire se non che mi mancherai davvero tantissimo. Addio.

In assoluto, questo episodio, se questa fosse una classifica, si piazzerebbe vicino al podio con tanti fazzoletti attorno.

9) Il finale della seconda stagione di After Life

Serie Tv dramedy

After Life chiude la sua seconda stagione confermando le intenzioni che aveva già preannunciato con il suo primo esordio. Non vuole salvare Tony dalla sofferenza, vuole insegnargli a conviverci. Vuole che il suo protagonista trovi degli sprazzi di vita in mezzo a tutta quella morte senza mai cederle. Ed è così che in finale racconta – di nuovo – quella versione di un Tony arrendevole che non crede più a nulla, ma che deve ricominciare da capo partendo proprio dal fondo più basso per scoprire che esiste un altro fondo per poi comprendere che non si può fare nulla a riguardo, solo arredarlo. Perché la tristezza di Tony non può essere curata, non sta affrontando un male che a un certo punto smetterà di ferire. La sua è una ferita aperta che brucerà sempre, e l’unico modo che ha per sopravvivergli è abbellire quel fondo in cui è caduto con la morte della moglie. Così la seconda stagione conclude la storia (per il momento) con un finale che salva Tony da un momento straziante bloccando quel pensiero suicida che lo stava accompagnando a fronte di un’ennesima perdita. Tutto adesso è salvo, anche il protagonista è salvo, e fino alla prossima stagione questa consapevolezza sarà abbastanza.

10) Il Mio Disastro

La terza stagione dà ancora una volta ragione al Dottor Cox e al suo cinismo sempre pronto a proteggerlo, a metterlo ai ripari dalla vita. Ma nella 3×14 di Scrubs nessuno può fare nulla per proteggersi, neanche lui. La morte di Ben piomba nella vita di Cox con un’imposizione: accettare la realtà dei fatti. Stava cercando di attaccarsi ai ricordi, ma la cosa non è stata possibile. Non si può sopravvivere grazie a loro, si può soltanto cercare di farcela. Ben era uno dei pochi in grado di spiattellare la realtà dei fatti al dottor Cox, uno dei migliori personaggi di Scrubs. Quello che ti sorprende sempre in qualsiasi modo reagisca perché sai quanta difficoltà si cela dietro le sue parole, dietro le sue azioni. Questa volta piange anche lui, e ci dà il diritto di fare la stessa cosa. Nel frattempo, però, tra una lacrima e l’altra, comprende di non essere solo e di poter sopravvivere a questa ennesima batosta, una di quelle che lo ha reso ciò che è. Ogni sofferenza lo ha plasmato, ma questa ha un sapore diverso. Segna una svolta, la prima consapevolezza di aver bisogno degli altri, e per un personaggio come lui questo è un grande passo.

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv

Scritto da Annalisa Gabriele

Le serie di Netflix sono contemporaneamente le peggiori e le migliori. Pro: tutti gli episodi vengono rilasciati lo stesso giorno. Contro: tutti gli episodi vengono rilasciati lo stesso giorno.

jon snow

10 volte in cui una Serie Tv ha dovuto far risorgere un personaggio

Lost Jack 1200x675

Lost – Dopo 11 anni, Damon Lindelof spiega chiaramente il tema dell’ultima stagione