in

La classifica delle 5 migliori Serie Tv horror del 2020

serie horror 2020

Se nell’ultimo anno fosse stata concepita una serie tv sulla pandemia in atto, si sarebbe senza dubbio aggiudicata il primo posto in una qualsiasi rassegna delle migliori serie horror del 2020. E i suoi ascolti avrebbero probabilmente raggiunto le vette più alte del panorama seriale in tutto il mondo. Dato che invece quest’anno travagliato giunge al termine senza un’idea tanto tragica all’orizzonte, passeremo al vaglio racconti (per fortuna) molto più disancorati dalla realtà. Ma non per questo meno terrificanti.

Come promesso, ecco le 5 migliori serie horror 2020, elencate in questa personale classifica.

5) The Outsider

The Outsider, la miniserie Hbo che ha debuttato su Sky Atlantic e Now Tv il 17 febbraio, innanzitutto è tratta dall’omonimo romanzo di Stephen King, e tanto basterebbe a incuriosirci. Non solo: è una delle migliori trasposizioni su piccolo schermo dal Maestro del brivido, un adattamento che addirittura arricchisce la narrazione originale senza mai snaturarla. La storia si apre con un violento e raccapricciante omicidio: siamo a Flint City, una cittadina dell’Oklahoma con pochi abitanti, la cui quiete viene stravolta dal ritrovamento del corpo mutilato e abusato di un bambino di undici anni. Il detective Frank Anderson (Ben MendelsohnBloodline) ha accumulato prove schiaccianti che inchiodano Terry Maitland (Jason BatemanOzark), l’allenatore della squadra di baseball della scuola locale. 

Il crime iniziale tuttavia lascia pian piano spazio a un mistery drama intricato e indecifrabile, in cui diventa chiaro a tutti i soggetti coinvolti nelle indagini che logica e razionalità non possono aiutarli a risolvere il caso: qualcuno (o qualcosa) di diabolico e oscuro potrebbe infatti essere il vero colpevole. The Outsider tuttavia accarezza il sovrumano senza mai inciampare nel paranormale, che rimane appena accennato sullo sfondo: anzi, tutti i cliché legati ai generi horror e poliziesco vengono elusi da una storia che parla con profondità di lutto, di angoscia e di senso di colpa.

Scritto da Cristina Natoli

Il mio (metro e sessanta scarso di) corpo è composto da un’insensata intermittenza di intricati funambolismi mentali privi di qualsiasi utilità pratica e pennellate rosa di incurante leggerezza, tra i quali mi destreggio con la stessa nonchalance innata con cui passo dalle serie tv Drama alle comedy, senza andare in autocombustione.

Erin Moriarty: carriera, vita privata e fidanzato della splendida Starlight di The Boys

Benedict Cumberbatch

Quella volta che Benedict Cumberbatch ha interpretato Severus Piton