in

I 30 più comuni disagi della fangirl

Ammettiamolo, amiche mie fangirl di tutto il mondo, siamo delle disagiate. E ci sono almeno 30 ragioni a testimoniarlo. Ecco quali:

1) La prima domanda che facciamo quando conosciamo qualcuno è sempre la stessa, a volte neanche ce ne rendiamo conto ma “Quante e quali serie tv segui?”. Quasi in automatico. E poi, un po’ da razziste, se la risposta non ci soddisfa discriminiamo l’individuo che ci si presenta davanti.

2) Ebbene sì, essere una fangirl ha una conseguenza inevitabile. Noi shippiamo qualsiasi cosa. Shippiamo personaggi di cartoni animati/film/serie tv/libri. Shippiamo persone della vita reale. Shippiamo la penna rossa con la penna blu. Non c’è un motivo apparente. Noi shippiamo e basta.

3) Il disagio principale della fangirl è quello di rinunciare più o meno volontariamente alla propria vita sociale. Possiamo passare giornate intere davanti al pc guardando le puntate della nostra serie tv preferita, o anche non preferita. La cosa più disagiata è che per noi questo non rappresenta una perdita di tempo. Questo tempo è tempo ben utilizzato, che neanche basta. Le giornate dovrebbero durare di più, troppe puntate da vedere e troppo poco tempo !!!!

4) E a proposito di giornate troppo brevi, la notte. La notte generalmente utilizzata per dormire, rappresenta per la fangirl nient’altro che il momento migliore per proseguire la visione delle proprie serie tv. E non solo, perché la fangirl ha Tumblr. E cosa c’è di meglio dei buio, una coperta e Tumbrl?

5) Se sapessimo come fare, creeremmo un radar che ci permetta di rintracciare nostre simili. Abbiamo sempre la necessità di trovare persone come noi, che vedano ciò che vediamo noi.

6) Abbiamo più fandom che anni.

7) I miei migliori amici sono ovunque tranne che nella mia città. La cosa indiscutibilmente più bella di appartenere ad un fandom è il fatto di poter fare nuove amicizie. Personalmente io ho avuto la fortuna di conoscere persone meravigliose che sono letteralmente con me in ogni momento, con le quali –oltre che a discutere di serie tv- parlo davvero di tutto.

8) Abbiamo più gruppi di whatsapp con gli amici dei fandom che con gli amici con cui usciamo.

9) Il Giffoni Film Festival e i concerti sono punti di ritrovo per incontrare i nostri migliori amici conosciuti online. Quanti di voi hanno provato la meravigliosa sensazione di correre incontro ad una persona con cui hai parlato ore e ore, giornate e settimane senza però poterla toccare davvero? Un’emozione assurda ogni singola volta.

10) La fanfiction non è solo una storia, la fanfiction è uno stile di vita.

11) Le tue amiche parlano di ragazzi e serate in discoteche mentre tu sei alla ricerca disperata di qualcuno simile a te con cui sclerare insieme post-puntata. Potranno consolarti, ma non potranno mai capire cosa hai provato quando Glee è finito. Solo un’altra Gleek può. E tu la stai cercando.

12) La maggior parte dei tuoi following su Instagram sono attori e cantanti.

13) Le pause tra due episodio o tra una stagione e l’altra ti condizionano l’esistenza: l’angoscia che si prova aspettando che la tua serie tv riprenda è qualcosa che non si può spiegare.

14) Se sei un Gleek, qualsiasi canzone tu ascolti sai esattamente se esiste una cover cantata dagli studenti del McKinley.

15) Grazie a Dean e Sam sai esattamente come esorcizzare qualcuno o liberare case da qualsiasi spirito o demone

I 5 segreti per un nuovo Twin Peaks (in attesa di Wayward Pines…)

Voglia di una nuova serie? Cinque motivi per iniziare “Revenge”