in

Kaley Cuoco sulla sua carriera dopo The Big Bang Theory: «Piangevo prima di addormentarmi»

Kaley Cuoco dopo la fine della sitcom che l’ha resa celebre, ha vissuto un periodo di grande incertezza nella sua vita perché era convinta che nessun progetto futuro sarebbe stato all’altezza di The Big Bang Theory. L’attrice temeva che non sarebbe stata scelta per nessun nuovo show e che sarebbe rimasta ingabbiata nel ruolo di Penny per sempre. E per questo per lei dire addio alla serie tv è stato così triste che ha ammesso che non riesce a guardare le ultime stagioni di The Big Bang Theory. Alla fine fortunatamente le paure di Kaley si sono rivelate vane perché ha prodotto e ha recitato nella serie di successo The Flight Attendant della nuova piattaforma di streaming HBO Max. Nella dramedy Kaley è Cassie, un’assistente di volo che si risveglia dopo una sbronza accanto a un cadavere senza ricordare nulla di quanto è accaduto la sera prima. La serie è stata molto apprezzata dalla critica e dagli spettatori e per questo è stata rinnovata per una seconda stagione. Ma soprattutto questo nuovo show ha donato a Kaley Cuoco la sua prima candidatura ai Golden Globe Awards e anche se non ha vinto, ha deciso di consolarsi a modo suo.

L’attrice grazie a questo ruolo è riuscita a mostrare che era capace di calarsi in un personaggio diverso da quello di Penny e ha dare una svolta alla sua carriera.

Proprio in questi giorni è stato annunciato che l’attrice interpreterà la celebre Doris Day in una nuova serie tv. E se è riuscita a ottenere una tale opportunità è stato grazie alla serie di HBO Max The Flight Attendant. Eppure all’inizio Kaley era molto dubbiosa su questa serie tv e temeva che le persone la avrebbero paragonato alla sitcom di Chuck Lorre. Kaley Cuoco ha raccontato a Radio Times i dubbi che nutriva quando ha deciso di produrre la serie:

“Venendo da uno spettacolo di tale successo, sapevo che le persone avrebbero giudicato questo e messo in dubbio la mia decisione. Non avrebbe avuto importanza quale scelta avessi fatto, sarebbe stata – non guardata dall’alto in basso, ma messa in discussione. Ho anche deciso subito nel mio cuore che non potevo paragonare nulla a The Big Bang Theory, e questo mi ha liberato perché quella serie era così speciale … Non possiamo paragonare nulla a quello.”

Durante la lavorazione di The Flight Attendant era quindi molto in ansia perché voleva che tutto fosse perfetto e desiderava ardentemente che lo show piacesse e avesse successo. Inoltre per la prima volta Kaley Cuoco si ritrova impegnata non solo nei panni di attrice, ma anche di produttrice. L’attrice, quando ha scoperto l’omonimo romanzo di Chris Bohjalian, ha acquistato i diritti per realizzarne una serie perché era certa che nessuna altra casa di produzione le avrebbe dato la parte, anche se avesse sostenuto un provino brillante. E così ha deciso di correre il rischio, investendo tutta se stessa in questo ambizioso progetto. Ma come ha raccontato non è stato un processo facile:

Ma ho attraversato un sacco di alti e bassi – c’erano giorni in cui pensavo, ‘Oh amico, la gente lo adorerà’ e poi ci sono stati giorni in cui piangevo letteralmente prima di addormentarmi, desiderando di averlo mai fatto e di non aver mai trovato quel libro.

Ora che la serie le ha dato tante soddisfazioni e le ha aperto un ventaglio di nuove possibilità, è felice di aver corso questo rischio. Ma Kaley Cuoco ha ammesso che, quando è andata in onda la premiere di The Flight Attendant, era molto in ansia perché ci teneva che tutti amassero la serie.

Era un rischio che sono contenta di aver preso. Ma sì, mi faceva piuttosto male lo stomaco la sera prima che lo spettacolo andasse in onda solo perché, sai, era il mio bambino. Avevo iniziato a lavorare a questa cosa molto tempo fa. Vuoi che a tutti piaccia il tuo bambino, è brutto quando non lo fanno.”

Fortunatamente The Flight Attendant è piaciuta tanto alla critica e ha rilanciato la carriera di Kaley Cuoco.

Written by Marilisa Di Maio

Classe 95, laureata in "Lettere Classiche". Adoro le serie comedy e i dramma che ti strappano il cuore, senza alcuna via di mezzo. Il mio sogno sarebbe quello di avere la motivazione e l'ottimismo di Leslie Knope, ma mi sveglio ogni mattina con la stessa voglia di vivere di April Ludgate...

The Walking Dead 10×19 – Avere di nuovo uno scopo

Riverdale

Riverdale 5×07 – Incontri ravvicinati del terzo tipo