in

Grey’s Anatomy 17 si sta preparando a una delle morti più importanti di sempre?

Grey’s Anatomy è ormai LA serie tv del never a joy, lo sapete voi, lo sanno i fan, lo sanno gli attori e lo sa molto bene anche l’autrice Shonda Rhimes.
Tutti i fan sono stati da molto tempo abituati ad aspettarsi in qualsiasi momento una morte “che non doveva esserci” ma che però c’è stata eccome, e forse proprio per questo i rumors su una possibile morte anche in questa 17esima stagione stanno iniziando a diventare una tarlo nella testa.
Grey’s Anatomy ne ha viste di tutte i colori in questa stagione (tra i pochissimi episodi a causa della pandemia mondiale e il ritorno di uno dei personaggi più amati), ma bisogna ammettere che ormai è diverso tempo che non “perdiamo” uno dei personaggi.
Beh, nonostante questo timore da parte della fanbase le parole di Kevin McKidd, durante un’intervista con Digitalspy, sembrano incoraggianti rispetto al suo personaggio (Owen Hunt) che potrebbe non essere “il prescelto”.

Era dalla morte di Derek che non si respirava un’aria di morte per un personaggio del cast principale così intensa.
Sarà un po’ influenzata anche dall’avvento del COVID-19 che (purtroppo) è diventato il tema principiale di Grey’s Anatomy 17, sarà che vedere Meredith in terapia intensiva e intubata ha sconvolto gli animi di molti fan, oppure sarà che Shonda Rhimes potrebbe aver deciso che potrebbe essere ora di cambiare le carte in tavola.

Comunque nonostante la complessità di un personaggio come Owen Hunt, molto spesso non amato dai fan, le parole dell’attore che lo interpreta sembrano di buon auspicio.

Ecco cosa rivela l’attore durante l’intervista:

“Mi piace che lui sia un personaggio disordinato. Non è un tipo perfetto. Sa essere affascinante, ma anche duro. È anche una specie di testa calda, un toro bloccato in un negozio di porcellane. A volte può infastidirmi, perché sono infastidito dalle scelte che sta facendo, ma penso che sia quello che mi piace di lui. Non è facile interpretarlo come un uomo. È imperfetto, sa di avere dei difetti sta cercando di fare del suo meglio. A volte ci riesce, a volte no, e mi piace perché sembra reale.”

Il carattere di Owen Hunt è stato costruito da Kevin McKidd con calma dalla quinta stagione di Grey’s Anatomy ad oggi.

“Il tempo vola e mi sento incredibilmente fortunato e benedetto di avere la possibilità di farlo. Davvero, davvero fortunato. Ogni giorno, mi sento grato per questo.”

Non è solo il suo passato in Iraq che l’ha indurito, ma anche tutti i problemi personali (soprattutto amorosi) in cui la Rhimes l’ha messo in mezzo negli ultimi dodici anni.

Anche se Hunt potrebbe non essere il personaggio preferito dei fan (e magari quello che potrebbe essere sacrificato per un’eventuale morte) è un pezzo fondamentale della storyline di Grey’s Anatomy.

Ma se da questa dichiarazione non sembra esserci neanche una possibilità che sia proprio Owen Hunt a perdere la vita in questa stagione di Grey’s Anatomy, allora a chi potrebbe toccare?

Forse questo pensiero costante che da un momento all’altro potremmo perdere un altro dei protagonisti rimarrà solo un rumor mai realizzato?

Non sappiamo se prendere in considerazione l’ipotesi che la triste sorte di una morte possa toccare a Meredith (che sarebbe il personaggio più scontato a causa delle sue condizioni attuali) perchè, se per caso ci concedessimo di pensare che sia proprio Ellen Pompeo ad abbandonare il suo personaggio, questo vorrebbe significare solo una cosa: che non solo i fan dovranno dire addio alla protagonista delle protagoniste, ma anche a Grey’s Anatomy.
Sappiamo infatti che è altamente improbabile che Grey’s Anatomy vada avanti con la produzione se mancasse Meredith Grey, quindi se fosse lei a morire allora cesserebbe anche l’intero show.

I presupposti per una possibile morte ci sono tutti: un’emergenza sanitaria in atto, pericolo di contagio ogni volta che i protagonisti si trovano tra le mura dei Seattle Grace Hospital e la voglia di salvare più pazienti possibili ad ogni costo.

Cosa deciderà Shonda Rhimes? Quale sarà la sorte di Grey’s Anatomy?

Scritto da Francesca Bulgarini

Mi piace viaggiare e scoprire il mondo, sono curiosa da sempre e conoscere persone e culture diverse mi affascina. Spulcio qualsiasi informazione arricchisca la mia memoria.
Vivo in un mondo quadrato e faccio un lavoro preciso.
Film e serie tv sono sempre state indispensabili per poter “viaggiare” ovunque e colorare fuori dalle linee della realtà passando direttamente, in un attimo, all’immaginazione.

Dark

Per me è importante