Vai al contenuto
Home » House of the Dragon » House of the Dragon 1×05, le Pagelle – Quattro funerali e un matrimonio

House of the Dragon 1×05, le Pagelle – Quattro funerali e un matrimonio

Attenzione: evitate la lettura se non volete imbattervi in spoiler sulla 1×05 di House of the Dragon

Volete un matrimonio da sogno? Desiderate vivere una giornata indimenticabile, senza vittime? Non aspettate altro che celebrare l’amore attraverso la cura di ogni dettaglio, possibilmente senza spargimenti di sangue? Bene, rivolgetevi a Enzo Miccio e non a George R.R. Martin. Perché Martin, si sa, sembra avere un problema con le nozze, si diverte a colorarle di rosso, viola o verde e a un certo punto qualcuno muore malissimo. Se poi al matrimonio si presenta qualcuno che si chiama Joffrey, le scommesse sul morto di puntata si chiudono immediatamente. È House of Dragon, bellezza. Ma anche Game of Thrones, cari. E Martin, a quanto pare, si diverte così.

Potremmo chiudere così le pagelle della quinta puntata del prequel più sanguinario di sempre, e sarebbe certamente un’idea fantastica. La recensione seria, d’altronde, l’abbiamo già proposta ieri, quello che c’era da dire l’abbiamo già detto e non resta altro che… questa roba. Le (non) pagelle scritte dal solito fetentone che non vuole più fare niente per illudervi e che si ripresenta per l’ennesima volta col fine di… boh. Quindi partiamo, c’è tantissimo di cui (non) parlare più e sappiate di aver già letto il meglio che questo pezzo possa offrire. Prima di iniziare, tuttavia, non possiamo non iniziare con un ringraziamento al nostro sponsor di oggi, l’agenzia funebre di Approdo del Re “Un matrimonio è per sempr… ehm”, sapientemente diretta da Ser Rigor Mortis, del quale abbiamo catturato il momento in cui ha scoperto che si sarebbero celebrate delle nuove nozze nella capitale:

Bene. Quindi eccovi le…

(NON) PAGELLE DI HOUSE OF THE DRAGON 1×05

ME PARI TU ZIO

Visto che ci siamo, rendiamoci utili: invece di raccontarvi le solite favolette, vi offriamo subito una spiegazione esaustiva del quadro genealogico di Targaryen e Velaryon che ci serve conoscere per comprendere meglio alcune delle dinamiche di House of the Dragon.

Allora: Rhaenyra vorrebbe bombarsi lo zio Daemon, fratello del padre Viserys che perde due o tre dita per lo stress. Daemon vorrebbe tanto fare altrettanto e si porta avanti trucidando l’amatissima moglie. Suo fratello, però, non è d’accordo, perde un orecchio e per evitare che ci sia un matrimonio in famiglia… le fa sposare un cugino, Laenor. In realtà le motivazioni non riguardano minimamente l’incesto e servirebbe uno bravo e credibile per raccontarvela per bene, ma facciamo finta che sia così. Quel che è certo che Viserys a questo punto abbia un occhio in meno. Il Velaryon preferisce gli uomini ed è figlio di un’altra Targaryen, Rhaenys, cugina di Viserys, e di Corlys Velaryon, quindi pure qua ci sarebbe un’altra mezza robetta in famiglia. Viserys avrebbe bisogno di una sigaretta, ma non possiede più le mani. Laenor ha una sorella a cui piacciono tanto (proprio tanto) i draghi, quindi sembra voler sedurre Daemon, suo prozio, e soffiarlo a sua cugina. Sua cugina, ingelosita, chiede allo zio di essere sposata da lui e per pochissimo non limonano sotto il naso del padre. Viserys, tuttavia, non ha più un naso. Fine, per ora.

Viserys “gradirebbe morire” e il mondo di Westeros ripone una fiducia in lui pari a quella che i tifosi della Juventus ripongono in Allegri, ma non tutti hanno la stessa fortuna del maestro Serpentieri – VOTO:

“Stai bene?”. “Molto”. La linea comica di House of the Dragon, secondo Viserys e Rhaneys Targaryen. VOTO:

Non si vedeva una famiglia tanto coesa dai tempi di Succession. VOTO: LOGAN ROY

Avere una suocera che poi è anche la tua amorevole zia rende tutto molto più semplice – VOTO: GLI INSOSPETTABILI VANTAGGI DI UN INCESTO

Daemon massacra sua moglie, fa come se niente fosse, si ripresenta a casa dopo esser stato cacciato a calci dal fratello moribondo, fa di nuovo come se niente fosse, s’imbuca a un matrimonio in cui era fortemente sgradito, minaccia di morte mezza Westeros come se niente fosse e infine si blocca poco prima di far sesso sul pavimento con la nipote, come se niente fosse, di fronte a suo fratello, padre dell’amata, e a qualche centinaio di nobili provenienti da ogni parte del continente. Nonostante ciò, gli si vuol bene. Come se niente fosse. VOTO: SE SOLO IL NIGHT KING AVESSE PARLATO

A proposito. In una scena tagliata di House of the Dragon, abbiamo avuto modo di vedere un inconsolabile Daemon al funerale dell’amatissima moglie. Ve lo mostriamo in uno dei momenti di massima disperazione:

Laenor sarà il prossimo re di Ballando con le Stelle. Se non morirà prima. VOTO: MORIRÀ PRIMA

I Velaryon si presentano sobriamente ricoperti d’oro, ma vivono in una casa di legno – VOTO: COSA SUCCEDE QUANDO FINISCI IL BUDGET CON LE PARRUCHE

E DEGLI ALTRI NON VOGLIAMO PARLARE?

E ora alcune considerazioni a caso sugli altri personaggi e le situazioni della puntata.

  • Gli Strong sono un po’ così: immaginate che Varys abbia avuto due figli, la Montagna e Ditocorto. E poi, per qualche assurdo motivo, vadano d’amore e d’accordo. Per ora.
  • Nuova idea per uno spin-off: una riedizione splatter di Casa Vianello con Rhea Royce e Daemon Targaryen. Ne avremmo bisogno, ce la meriteremmo e diventerebbe la sit-com migliore di sempre.
  • Avete mai visto un personaggio essere ignorato un po’ da tutti e poi suscitare all’improvviso un terrore generalizzato con un solo abito e qualche minuto di ritardo? Noi sì: Alicent. Sansa Stark, con ogni probabilità, conosceva benissimo la sua storia.
  • È davvero possibile ricattare qualcuno dopo essersi presentati col minacciosissimo soprannome “cavaliere dei baci“? A quanto pare no. E visto che Criston Cole, di carne, se ne intende…
house of the dragon

… ha macellato il volto di Joffrey Lonmouth.

  • Ecco perché di solito si evita di invitare gli ex al proprio matrimonio. E pure gli zii.
  • L’impareggiabile simpatia dei Lannister. In ogni tempo. A ogni latitudine.

Larys ha quasi il nome di Varys, ma è un wannabe Ditocorto – Voto : LA BOTANICA SECONDO MACCHIAVELLI E GUICCIARDINI

Visto che Velaryon e Targaryen sono ricchi sfondati, Rhaenyra si occupa dell’unico contratto prematrimoniale che conta davvero – VOTO: 10 (AMANTI IN ARRIVO)

Harvis Strong salta sempre fuori per intervenire nel momento decisivo. VOTO: BENJEN STARK

Criston Cole è un Daario Naharis che non ce la può proprio fare. VOTO: PER UN’ORA D’AMORE NON SO COSA DAREI

HOUSE OF THE DRAGON 1×05 – GLI OSCAR DEL DRAGO

house of the dragon

E ora rieccoci col momento meno atteso dell’episodio: la consegna degli improbabili premi, finanziati questa settimana dall’agenzia funebre “Un matrimonio è per sempr… ehm”. A proposito, solo per questa settimana avete a disposizione un’impareggiabile offerta: un tre per due con matrimonio annesso, applicabile a patto che facciate una rissa con Criston Cole per un futile motivo. Vi offriamo qui di seguito alcuni buoni moventi per provocarlo al meglio:

  1. Sostenere con determinazione che cambiare Di Maria con De Sciglio sia la mossa tattica di un geniale visionario della panchina.
  2. Sostituire chiunque venga ammonito, a prescindere. Magari alla mezzora di gioco, magari contro l’Udinese. E poi far sembrare l’Udinese qualcosa di molto simile al Manchester City.
  3. Chiedergli di pronunciare correttamente il nome di Khvicha Kvaratskhelia e scriverlo correttamente in georgiano.
  4. Prenderle dal Monza.

BUONGOVERNO AWARD

house of the dragon

Il solito premio, quello destinato alle grandi eccellenze del regno di Viserys I. Vince ancora una volta, per la terza volta di fila, l’ASL numero 1 di King’s Landing, diretta da quel Gran Cogl… Maestro che continua ad avere in cura Viserys I: la terapia con le sanguisughe è sempre più efficace e il re mostra una freschezza degna di un fiorellino di campo appena colto. In avanzato stato di decomposizione. Oltretutto si aggiungono ai forti sospetti sulla laurea falsa del Gran Maestro dei dubbi sulla sua capacità di tenere in considerazione le opinioni mediche dei tirocinanti. Lo sta facendo apposta? Beh, forse sì. Apprezziamo però l’omaggio costante a Woody Allen, visto che ricorda da vicino l’iconico spermatozoo di Everything You Always Wanted to Know About Sex* (*But Were Afraid to Ask) 

JON SNOW AWARD

Premio destinato all’idiota di puntata. Candidati: Criston Cole, Cole Criston e la guardia reale Cole. Vince Criston Cole, del quale vogliamo sintetizzare brevemente le gesta. Prima va a letto con la principessa, poi dopo una singola notte di sesso le propone di mollare tutto in cambio di un cesto di arance. Viene respinto, non la prende benissimo e, una volta convocato dalla regina, confessa un reato gravissimo nonostante non fosse stato in alcun modo accusato. Suggerisce la pena da infliggergli, chiede di esser condannato a morte, va al matrimonio della donna che l’ha friendzonato, ammazza l’uomo amato dallo sposo di fronte a centinaia di testimoni e infine tenta il suicidio. Tutto nell’arco di una cinquantina di minuti. Genio!

DITOCORTO AWARD

Premio dedicato ai giocatori del trono più machiavellici della puntata. Candidati: Larys Strong, Alicent Hightower e Daemon Targaryen. In teoria vincerebbe Alicent a mani basse, visto che prende atto della situazione, minaccia con grande forza la Corona e trova in Cole un alleato potenzialmente importantissimo per costruire una fazione bellicosa intorno al nome del suo primogenito, ma in realtà non vince nessuno. Perché? Ma chi se ne frega: alla fine della fiera ci ritroveremo Bran Stark sul Trono di Spade.

HOUSE OF THE DRAGON 1×05 – IL TOTOTRONO

Concludiamo con la solita pagliacciata del tototrono, reso del tutto superfluo dal fatto che i libri di Martin abbiano già raccontato un po’ tutto. Visto che il carlino di Lady Redwyne è ormai disperso da diverse puntate (purtroppo), puntiamo tutto sulla nobile casata di Frittella, l’amico bontempone di Arya Stark: avrà avuto pure lui qualche avo, no? Ma ridateci il carlino, dai.

Antonio Casu