in

La classifica delle 5 migliori Serie Tv splatter degli ultimi 20 anni

#
#

Non lasciatevi ingannare dal fatto che lo splatter possa sembrare solo un sottogenere di nicchia dell’horror. In realtà, se approfondito e condito con storie psicologicamente interessanti – ad esempio Dexter – diventa, come lo è stato già in passato, il modo che molti registi hanno per mostrare gli effetti della violenza sull’uomo, per poterla così denunciare. Nella cultura di massa questo genere viene spesso considerato solo un’esaltata rappresentazione di atti tortura, di corpi maciullati e schizzi di sangue sulla telecamera. In realtà, considerando i film e le serie tv che ne hanno fatto la storia, diventa chiaro l’intento di enfatizzare le deformità che colpiscono il corpo umano e che ne sottolineano la debolezza, opponendosi così a quella idea di perfezione fisica che negli anni ‘80 era considerata necessaria per la scalata sociale.

#
#

Certo, oggi le serie tv si soffermano molto di più su una semplice rappresentazione di sangue e corpi spezzati, ma vi presentiamo 5 migliori prodotti che hanno ben reso lo sviluppo del genere in questi anni.

5) American Horror Story: Hotel

American Horror Story, come dichiara già il titolo, sin dalla prima stagione ci ha mostrato elementi horror e splatter. In Hotel sono i toni del sottogenere a prevalere e a caratterizzare scene e personaggi costantemente immersi nel sangue di qualche vittima. È la rappresentazione dell’eccentrico, della pazzia. Il vortice di avvenimenti ci trascina giù in un girone dell’inferno e di delirio e sangue in cui la tortura è all’ordine del giorno. Certo, molte scelte narrative possono essere discusse, eppure American Horror Story riesce consapevolmente a sfruttare quei toni gore con consapevolezza deludendo raramente le aspettative dello spettatore amante del genere.

#
#

Scritto da Anastasia Gervasi

Amo leggere e, anche se sono consapevole di non poter superare il record di libri letti da Rory Gilmore (qualcuno può?), sono certa di aver visto più serie tv di lei. Sin da bambina ho sempre amato le storie (okay forse quelle horror un po' meno) e ho sempre voluto parlarne, specialmente dopo averle conosciute grazie a serie tv avvincenti e ricche di feels e angst. Sono cresciuta con i telefilm di Buffy e FRIENDS e ho capito che, come gli amici di tutti i giorni, anche loro sono dei buoni compagni di vita. Ho incontrato personaggi che mi hanno ispirata e mi hanno spinta a migliorare come persona, trasmettendomi anche una carica di adrenalina pazzesca. Sono storie che ti portano ad imboccare una strada, in parte, ancora sconosciuta. Io spero che la mia sia tanto bella, avvincente e avventurosa quanto quella delle mille storie che ho letto e visto in questi anni. Per il resto mi affiderò al Carpe diem di Orazio.

5 personaggi adolescenti delle serie high school che (stranamente) non sono stereotipati

Greta Thunberg

In arrivo la Docuserie sulla vita e sulla battaglia dell’attivista Greta Thunberg