in

Le 10 citazioni più iconiche di Chuck

Citazioni di Chuck: quale modo migliore per onorare la serie? Chuck ha rappresentato per molti anni un rifugio sicuro per ogni serializzato che si rispetti. La forza dello show targato NBC sta nella perfetta commistione di ironia, romance e dramma. Un mix incredibile che rende Chuck uno dei prodotti seriali più adatti alla fidelizzazione. La scelta iniziale di Zachary Levi per il ruolo di un nerd impacciato sembrava ai più un azzardo o al massimo un mero espediente da fanservice.

In realtà fin dal primo episodio, nel lontano 2007, Zachary Levi si è rivelato l’attore perfetto per il ruolo di Chuck Bartowski mettendosi in mostra per la capacità di adattamento alla parte. Non c’è dubbio che a reggere le redini della serie tv sia soprattutto lui, la figura in cui più noi spettatori veniamo a riconoscerci per modi ma anche ideali. In lui proiettiamo quelle insicurezze tipiche della nostra vita ma anche lo slancio di chi sente di avere il potenziale per fare del bene e vincere le proprie paure.

Chuck - spia - serie tv

Alla verve comica di Zachary Levi si affianca quella intransigente di John Casey e l’algida compostezza, vagamente cinica, di Sarah Walker, una meravigliosa Yvonne Strahovki. Quest’ultima in particolare rappresenta il perfetto contrappunto al protagonista, un alter ego che lo completa e lo sostiene nei momenti più duri. È nel loro rapporto che si manifesta nel modo più compiuto possibile la linea romantica della serie tv.

La relazione tra i due si sviluppa con un eccellente evoluzione psicologica che accompagna entrambi. I due si compenetrano e si completano, imparando giorno dopo giorno ad amarsi. Perché ognuno vede nell’altro una parte di sé, quella parte che teme più di esporre. Per Sarah il lato più umano e fragile: il suo desiderio di essere amata e di amare, di lasciarsi andare alla debole tenerezza di un sentimento. Qualcosa che il suo ruolo di agente non le permette di mostrare se non a carissimo costo.

Dall’altro Chuck, ragazzo fragile e insicuro, vede in Sarah quella sicurezza e convinzione nei propri mezzi che anche lui, in cuor suo, sa di poter avere. L’eroismo di lei si proietta così in lui e la tenerezza di lui in lei in un magnifico intreccio. Appare scontato allora che la maggior parte delle citazioni di Chuck rispecchino questo rapporto, vadano a costituire, cioè, i momenti più decisivi per i due protagonisti facendo emergere la parte più vera di entrambi.

Chuck

Ma non possono mancare anche altri momenti topici che ogni fan che si rispetti avrà consacrato nella sua mente, così iconici che basta accennarne l’avvio per ricordarli immediatamente (se vi dicessi “Aces, Charles“, per esempio?). Perché se è vero che il rapporto tra Chuck Bartowski e Sarah Walker è forse inarrivabile, non sono comunque da sottovalutare tutti gli altri rapporti: quelli che legano Chuck a sua sorella, per esempio, e soprattutto a Joshua Gomez (Morgan Grimes).

Anche nei personaggi secondari, infatti, Chuck riesce a dare il meglio di sé (oltre al già citato John Casey pensiamo a Tucker, Barnes e Patel) creando un microcosmo che ci conquista totalmente sotto ogni profilo, da quello umoristico a quello romantico e drammatico. Passiamo allora in rassegna le citazioni migliori, quelle che più di tutte ci sono rimaste dentro. Citazioni Chuck: un modo per ripercorrere lo show e rievocare tutti i momenti più intensi, profondi e commoventi che tanto ci hanno conquistato. Magari anche in vista di un clamoroso ritorno in un film evento.

1) Gli inganni lasciali a me – 2×08

Chuck: Mi fido troppo, è da quando ero bambino che credo a tutto quello che mi dicono gli altri. Mi devo ancora abituare a spiare e mentire
Sarah: Non abituarti, Chuck. Quello che ti rende speciale è che tu non sei come le altre spie. Sei sincero e vuoi aiutare la gente. Gli inganni lasciali a me

Chuck 2×08
Chuck
Citazioni Chuck

Ci troviamo in uno degli episodi che mostrano meglio l’ingenuità di Chuck, il suo essere fiducioso. Una debolezza nel mondo delle spie che viene adeguatamente strumentalizzata dalla sua ex ragazza per manipolarlo per ben due volte. Il risultato è uno scoramento totale per Chuck, di fronte a questa sua incapacità di diffidare degli altri.

La bellissima confessione di Sarah, però, ci porta a rivalutare completamente questo aspetto. Una debolezza, forse, nel duro mondo dello spionaggio ma una forza nella vita. Qualcosa che rende speciali e migliori. Nelle parole di Sarah rivediamo così quel suo bisogno profondo di autenticità, quella volontà di lasciarsi andare che non le è concessa per la segretezza e delicatezza del suo ruolo.

È proprio questo che ama di Chuck: il suo essere buono, il poterlo essere sempre, anche quando non converrebbe. È in difesa di questa bontà che Sarah si staglia: decide di sporcarsi le mani, di fare quella parte che il suo ruolo di agente le impone di rivestire. Quella della cinica, manipolatrice e scorretta. Un ruolo di cui, in questo momento, decide di farsi carico anche al posto di Chuck, di quell’uomo che vuole preservare nella sua ingenua, bellissima onestà.

Proprio su queste basi di reciproco sostegno si fonderà uno degli amori più belli della serialità, uno dei sentimenti più intensi e corrisposti a cui abbiamo mai assistito, costruito nel tempo grazie alla stima vicendevole che Chuck e Sarah nutrono l’un l’altro.

2) Morgan è più che il mio migliore amico, lui è la mia famiglia – 2×14

Prima che tu arrivassi qui e dopo che te ne sarai andata Morgan è e sarà la mia famiglia.

Bartowski
Citazioni Chuck

Tra i personaggi di questo prodotto seriale, Morgan è sicuramente tra quelli più vicini in assoluto al protagonista. Rappresenta la purezza di un rapporto che il tempo non può scalfire, la certezza dell’amicizia che sopravvive a qualunque altro rapporto. La relazione tra i due è una delle più belle e profonde e questa frase pronunciata da Chuck mentre si rivolge a Sarah riassume tutto.

Siamo nel quattordicesimo episodio della seconda stagione e Morgan si ficca in un brutto guaio spiando la sua ormai ex fidanzata. Per sua sfortuna la donna è legata alla Triade, associazione criminale cinese. Starà a Chuck mettere le cose a posto anche se per farlo dovrà ferire il suo più grande amico.

Lo scambio di battute con Sarah mostra ancora una volta le due diverse prospettive: pragmatica quella della ragazza che pensa al bene della missione e a preservare la copertura, emozionale invece quella di Chuck per il quale la vita del suo amico vale più di qualunque altra cosa. Entrambi si compensano a vicenda, in un equilibrio delle parti che abbiamo già avuto modo di sottolineare nella citazione precedente.

3) Segui il tuo cuore… il cervello ti complica le cose – 2×22

Morgan
Citazioni Chuck

Il bellissimo dialogo con Morgan si conclude con questa massima di Chuck. L’amico è intenzionato a realizzare i propri sogni ma ha dei dubbi. Non è facile abbandonare le proprie certezze e lanciarsi in un’avventura totalmente nuova. In supporto dell’incerto Morgan giunge Chuck che gli ricorda che la cosa più importante di tutte, alla fine dei conti, è soltanto il cuore.

Seguire il cuore significa seguire i propri desideri più reconditi, volere la propria felicità per vivere una vita completa. Chuck, pronunciando queste parole, non può che pensare (e guardare) a Sarah, quella donna che d’improvviso, in questo episodio, gli appare così lontana, a un passo dall’addio. Questo consiglio diventa così oltre che un suggerimento a Morgan, un messaggio rivolto a sé stesso, nella rinnovata consapevolezza del suo amore per Sarah e nella volontà di seguire il suo cuore e scegliere l’amore a discapito di tutto.

4) Il tuo coraggio mi rende molto orgoglioso ma da certe battaglie bisogna sapersi ritirare – 3×18

Chuck
Citazioni Chuck

Il diciottesimo episodio della terza stagione per i fan di Chuck è tra i più emotivi di sempre. Sono ben due le citazioni che abbiamo deciso di trarre da questa puntata. Iniziamo dalla più leggera prima di immergerci in una valle di lacrime. La frase in questione viene pronunciata da Steven, il padre di Chuck, nell’ultimo consiglio paterno che darà.

Un messaggio profondo che rispecchia il timore paterno per il figlio ma anche una saggezza raffinata di chi sa quando è il momento di ritirarsi. Non si può sempre essere eroici perché il rischio è di trasformare questo eroismi in un’insensata avventatezza. E questa avventatezza mettere a repentaglio non solo sé stessi ma anche e soprattutto le persone che si amano.

Il consiglio paterno è quello di fuggire. Fuggire per preservare gli altri, proprio come aveva fatto lui, Steven Bartowski. Una scelta obbligata la sua, una fuga costante, una latitanza per far sì che la sua famiglia potesse continuare a vivere una vita serena, seppur senza di lui. Questo consiglio si rivelerà tanto vero quando drammatico nel finale di episodio quando scopriremo l’altra faccia dell’eroismo, quella che porta alla perdita delle persone care. Lo analizziamo nella prossima, commovente citazione.

5) Sei speciale, figliolo. Ricordalo sempre, sei speciale – 3×18

Steven Bartowski
Citazioni Chuck

È senza dubbio una tra le pagine più intense e sconvolgenti dello show. Nelle parole finali del padre di Chuck si condensa l’essenza stessa del protagonista. Quel suo essere unico, diverso da tutti gli altri. Il fatto di avere punti deboli, come abbiamo visto nella citazione precedente è uno svantaggio enorme per lui nel duro compito per la CIA ma rappresenta anche ciò che lo rende tanto meritevole nella vita.

In questo caso, nella 3×18, Bartowski è chiamato alla prova più grande, quella che esige un sacrificio enorme. Essere “speciale” comporta, infatti, avere degli affetti, dei legami che possono essere strumentalizzati a suo svantaggio. È quello che fa nella fattispecie Shaw, agente rinnegato, che si trasforma qui in un villain a tutto tondo. Anche rispetto ai precedenti in cui Shaw ci era apparso sì, vendicativo e pieno di odio ma anche comprensivo nei confronti di Chuck, il gesto che compie in questo diciottesimo episodio della terza stagione è quanto di più improvviso, violento e inaspettato potessimo attenderci.

La morte di Stephen Bartowski è senza dubbio tra i momenti più intensi e devastanti della serie. “Sei un campione, Charles. Sei un campione“. Nel pilot avevamo sentito per la prima volta questa frase, la cui resa in italiano non viene (aimè) conservata in questo episodio. “Aces, Charles, you’re Aces“, gli dice Ellie nella 1×01 poco prima del primo ‘”appuntamento” con Sarah. “È una delle frasi di papà, mi piace“.

Quella stessa frase, sarà l’ultima pronuncita da suo padre. Il pensiero finale che rivolge al proprio figlio. La stessa frase detta quando, molti anni prima, si era reso conto che il ragazzo aveva per errore scaricato l’Intersect nel suo cervello. Ma ora, nel momento finale, ha tutto un altro valore, tutto un altro senso. Non è a causa dell’Intersect che è speciale. Ma per quello che è nella sua essenza, per la sua umanità e bontà in un mondo in cui i sentimenti raramente trovano posto. Sei speciale, Bartowski.

6) Ci aspettiamo sempre il meglio da coloro che amiamo, e raramente lo otteniamo – 4×10

Alexei Volkoff
Citazioni Chuck

La frase viene pronunciata da Alexei Volkoff, capo delle Volkoff Industries, rivolgendosi alla donna che ama: la madre di Chuck. La pesante ammissione segue alla rivelazione di come la donna che lavora per Volkoff abbia fatto di tutto per preservare la vita del figlio andando contro gli interessi dell’associazione per cui lavora.

Ma al di là del precipuo contesto rimane una citazione carica di tanti significati, capace di sintetizzare, anche con una certa rassegnazione, come l’amore molto spesso sia squilibrato, pendendo ora da un lato ora dall’altro. L’amore di una madre per il figlio supera così quello per Volkoff e lo pone in secondo piano. Guardando con gli occhi dell’amore ci aspetteremmo sempre che le persone per cui proviamo profondi sentimenti ricambino in egual misura il sacrificio che saremmo disposti a compiere per loro ma questo accade di rado.

Ma l’amore non guarda all’interesse, non si aspetta di ricevere quello che dà: l’amore è disinteressato, va contro ogni logica ed è sempre pronto a perdonare e dimenticare. Purtroppo e per fortuna.

7) Chuck, tu sei un dono – 4×24

Un dono che non ho mai sognato di poter volere e ogni giorno dimostrerò che sei un dono che merito. Mi rendi migliore, molto più di quanto potessei mai sperare e voglio vivere, imparare, amare tutti i giorni della mia vita con te.

Sarah Walker
Citazioni Chuck

Abbiamo già sottolineato quanto Sarah rappresenti nella coppia la parte razionale e pragmatica, quella ipercontrollata e chiusa. Una necessità per lei e per il suo lavoro. Ma in quel ruolo di donna forte, granitica e imperturbabile Sarah Walker ci si è chiusa per troppo tempo, dimenticando la bellezza di scoprirsi esposta.

Siamo alla vigilia del giorno più importante, quello delle nozze della nostra coppia preferita. E i dubbi della ragazza non sono su Chuck, su quel bellissimo, buono e amorevole compagno ma su di lei, sulla sua effettiva capacità di riuscire ad aprirsi di fronte a tante persone. L’idea di Chuck è quindi di fare delle prove generali, per evitare incidenti e per arrivare preparati al grande giorno.

Intimamente teme che Sarah possa risultare fuori luogo perché incapace di esprimere ciò che sente davvero, perché non sembrano proprio fare per lei i grandi discorsi sui propri sentimenti. Contestualmente ai flashback dei preparati, però, ci ricordiamo di quanto accaduto nell’episodio precedente. Sarah è stata colpita da un’arma praticamente mortale, il Norseman, e viaggia tra la vita e la morte.

Chuck
Citazioni Chuck

La tensione del presente si mescola alle immagini di cinque giorni prima, quando tutto era ancora perfetto e il matrimonio in dirittura d’arrivo. È proprio in queste scene che si concretizza uno dei momenti più belli e commoventi della serie. Sarah sorprende Chuck con una promessa nuziale di incredibile bellezza. Parole che vengono dal cuore e ci colpiscono in profondità.

Sarah si è finalmente lasciata andare, si è aperta, nel modo più totale e impensabile possibile all’amore per Chuck, a quel dono improvviso e inatteso che le ha restituito la voglia di emozionarsi e scoprirsi esposta. Un dono che la donna promette di fare di tutto per meritarsi. Un giuramento di amore che diventa condivisione di ogni momento, occasione per imparare, cioè crescere, amare, cioè sentire con il cuore e, insomma, vivere, ovvero vivere davvero, intensamente. Vivere la quotidianità con l’amore della sua vita. Una delle pagine più belle di Chuck.

8) Gli ottimi padri non fuggono – 5×06

Cunnings
Citazioni Chuck

Una frase pronunciata ironicamente da Robin Cummings ma che riesce per iconicità a imporsi al di là della situazione. Siamo nel sesto episodio della quinta stagione: Morgan si è introdotto nella casa dove vive per recuperare il portatile di Casey, contenente dati sensibili. Viene, però, sorpreso dalla figlia di questi, Alex, che dopo essere stata contattata dalla CIA, aveva deciso di aspettare il padre nell’abitazione.

In breve i due sono raggiunti dalla CIA sulle tracce di Casey. La Cullings interroga Morgan e Alex per scoprire se sanno qualcosa. Entrambi negano fermamente e la ragazza si lascia andare a una richiesta di protezione per Casey affermando che si tratta di un ottimo padre. Di qui la replica cinica della Cummings.

Come dicevamo, però, la frase assume significati anche più profondi. Richiama subito alla mente il rapporto tra Chuck e suo padre e quella fuga che ha costretto l’uomo a rinunciare alla sua famiglia. Darsi alla macchia, come abbiamo visto nella citazione al punto quattro, era stata per lui l’unica soluzione possibile, l’unico rimedio per salvaguardare le persone che amava.

Dall’altro, però, l’assenza di un padre si staglia come un macigno nella vita dei figli. La Cummings, involontariamente, si lascia così andare a una considerazione personale aprendo uno spiraglio su un trauma passato, su di un peso che, forse, ha dovuto sopportare in prima persona. Lo stesso peso di cui sono vittima molti personaggi di Chuck costantemente chiamati a scegliere tra gli affetti e una vita al limite, costantemente in balia di ricatti e strumentalizzazioni. A volte, anche gli ottimi padri, come Casey, fuggono. Devono farlo. Devono scegliere di non essere più buoni genitori per il bene dei propri figli.

9) Questo è reale, tu mi ami davvero – 5×12

Chuck: Il nostro primo bacio, non il nostro primo bacio sotto copertura, ma il nostro primo vero bacio… quando cercavamo di disinnescare una bomba. Eravamo convinti di morire e io… io chiusi gli occhi e… e tu mi prendesti e mi baciasti. Tu hai baciato me. Poi abbiamo fatto finta che non fosse mai successo, abbiamo iniziato relazioni con altre persone… ma un giorno… un giorno… quando ero sicuro che tu non avresti mai amato un nerd come me… tu sei arrivata e io ti ho chiesto se mi amavi. Sarah tu mi ami? E tu, Sarah Walker… Tu hai detto sì. E quando ti ho chiesto di sposarmi non hai avuto bisogno di dire di sì perché sapevamo che avremmo passato il resto della vita insieme. Quindi ti prego, ricordati questa casa… la porta rossa, lo steccato bianco, e la famiglia che avremmo voluto crescere insieme e ricordati di me… perché se tu ti ricordi di me… allora potrai ricordarti che un ragazzo sfigato come me che lavora al Buy More può renderti molto felice. Quindi farò scegliere a te, proprio qui adesso… decidi tu o mi dai una possibilità e possiamo ricominciare da capo… o puoi prendere gli occhiali per cui sei venuta e non vedermi mai più.
Sarah: Questo è reale. Tu mi ami davvero.
Chuck: Con tutto il mio cuore.

Finale Chuck
Citazioni Chuck

Valeva la pena riportarla per intero. Perché questa citazione rappresenta uno dei momenti più intensi della serie. È un’invocazione all’amore, al sentimento che vince e sopravvive a tutto. Sarah ha perso la memoria a causa dell’Intersect, un processo velocizzato e condizionato da Quinn che l’ha convinta a recuperare gli occhiali che contengono l’Intersect e uccidere Chuck.

Siamo nel momento decisivo, negli istanti più drammatici e intensi. Sarah è a un passo dall’uccidere la persona che ama, convinta che il suo sentimento per Chuck fosse solo una copertura e che non abbia fatto altro che mentire su quello che provava davvero. Ma Chuck sa che questa non è la verità. Anzi, sa che Sarah Walker è una pessima bugiarda perché sotto quella scorza da donna intransigente e sicura di sé si nasconde la dolcezza di cui si è innamorato.

Il suo disperato appello alla donna è un invito al ricordo: al ricordo delle emozioni autentiche, delle memorie più intime, dei sogni di entrambi, di quella vita semplice e quotidiana che avevano immaginato insieme. Chuck è sempre stato ingenuo come abbiamo sottolineato nella prima citazione di questo articolo. Ma è ciò che lo rende speciale: questa sua costante fiducia nel prossimo, nella speranza che le persone possano cambiare e che alla fine tutto si sistemerà.

Non bastano però queste parole a Sarah. In cuor suo comincia a capire. Ora sa che Chuck lo ama davvero ma non sa di amarlo anche lei. Serve dell’altro. E così la vera presa di consapevolezza non avviene grazie a una frase ma soltanto con un’immagine, con quei nomi incisi sul legno che tradiscono la scrittura della donna. Un flash improvviso ed ecco il ricordo, ecco l’amore che riaffiora: la tenerezza, il desiderio di vivere insieme, la fragilità di un sentimento autentico. L’amore che vince sulla razionalità.

10) Fidati di me, Sarah – 5×13

Qui è dove mi hai detto che sarebbe andato tutto ok. Che potevo fidarmi di te. Ed è quello che sto facendo io ora, ti chiedo di fidarti di me. Sarah, io non, io non voglio niente da te, io voglio solo che tu sappia che dovunque andrai ci sarò sempre per aiutarti. Puoi chiamarmi quando vuoi, in ogni caso. Fidati di me, Sarah, ti sono sempre accanto.

Chuck
Citazioni Chuck

Uno dei finali più commoventi delle serie tv. Tutto l’episodio è giocato come una grandiosa sintesi delle avventure e dei momenti più intensi di Chuck e Sarah, un grandioso carosello che fa rivivere alla donna, in poche ore, interi anni di vita con Chuck. Così viene a riscoprire i motivi per cui si era innamorata di lui, quella bontà che il ragazzo pone sopra a ogni cosa, anche sopra la missione. Il suo eroismo, la voglia di sacrificarsi.

Lentamente Sarah inizia a capire, inizia ad amare. Daccapo, di nuovo. Non ricorda ma in lei rinasce il sentimento. Il meraviglioso cerchio si chiude su quella stessa spiaggia del primo episodio dove Sarah disse a Chuck che tutto sarebbe andato bene, che poteva fidarsi di lei. Si ritrovano ancora una volta l’uno accanto all’altra. Ma questa volta è Chuck a dover sostenere la ragazza, a prometterle, in questa frase citata, che sarà sempre al suo fianco, che l’aiuterà in ogni momento.

E così Sarah inizia a voler sentire la storia del loro amore, chiede a Chuck di raccontarle ogni cosa. E il racconto diviene storia nuova, memoria rinnovata, emozione vera e attualizzazione di quelle esperienze. Ponte verso un sentimento nuovo che affiora in un ultimo, primo bacio. Il bacio che ridà memoria.

LEGGI ANCHE – Chuck: Zachary Levi ha aperto a una spiazzante rimpatriata per un film

Written by Emanuele Di Eugenio

Esteta contemplativo (un modo elegante per dire nullafacente), vive immerso tra libri impolverati e consunti osservando il mondo da una finestra. Che sia quella dello schermo di una tv, di un pc o le pagine di un romanzo russo poco importa.

Luca Guadagnino sta lavorando a una nuova miniserie per la BBC con un cast stellare

The Mandalorian

The Mandalorian 2×02 – Un pericoloso interludio