Vai al contenuto
Home » Black Sails » 10 motivi per guardare Black Sails » Pagina 9

10 motivi per guardare Black Sails

8. Battaglie navali, tempeste e guerre da combattere Black Sails

In quanti giocando a battaglia navale oppure guardando un film di ambiente marinaresco hanno avuto la sensazione che non avrebbero mai potuto capire fino in fondo cosa realmente avviene in quelle situazioni? Si è vero, conosciamo la teoria e ci vengono sempre mostrate le esplosioni, le cannonate, funi e cime lanciate, gente che combatte a suon di sciabola e pistole, ma in effetti si ha sempre la sensazione che momenti di totale confusione come quelli siano sempre difficili da rendere. Black Sails sfonda questo muro ed anzi ci restituisce una resa piuttosto dettagliata seppure completamente anarchicaBlack Sails

Già dal pilot ci viene mostrato chiaramente quale sarà lo stile della serie: la prima scena ci mostra una nave mercantile che sta per subire un abbordaggio pirata: l’ansia e la paura sono palpabili e si avverte nell’aria il terrore per una minaccia che non è stata ancora mostrata. Quando l’attacco inizia è il caos a regnare: nulla è edulcorato, nulla è ingentilito o reso più fiabesco o più umoristico come il cinema ci ha abituati, ma è la violenza più efferata a scatenarsi. Black Sails

Sarà con l’episodio V. che per la prima volta ci verrà mostrato questo tratto della serie in tutta la sua complessità. L’episodio (senza fare spoiler ovviamente) ha come fulcro un assalto pirata narrato dal punto di vista di un membro della ciurma alla sua prima volta, e se fino a quel momento lo stile sangue e sesso (marchio di fabbrica del network Starz) l’aveva fatta da padrone, è in questa puntata che assaggiamo un pò dell’azione che tanto caratterizza il produttore della serie Michael Bay (fortunatamente il suo zampino si limita a questo solo aspetto). Scene d’azione e colpi di scena quindi per una serie che ha portato i pirati ad essere realistici come non mai e soprattutto più crudeli. Perchè in una serie tv sui pirati ci si può inserire di tutto, ma l’elemento che non può assolutamente mancare è la spettacolarità. Black Sails mostra un mondo in cui i protagonisti devono farsi valere, anche con la forza, pur di ottenere il rispetto degli altri, pur di non subirne il volere. Black SailsQuesto episodio, ma come poi accadrà per moltissimi altri (in particolare il season finale della seconda stagione), mostra allo spettatore uno spettacolo magnifico di azione e tensione crescente, e la mano di Bay è visibile soprattutto nelle scene di battaglia tra galeoni, tra l’altro dettagliatamente ricostruite. Una violenza sempre al servizio della storia e dell’evoluzione dei personaggi, con brividi e tensione, suspense e colpi di scena mostrati con una maestria che colpisce molto sia per i tagli di regia (molto particolare la scelta dei primi piani volti a mostrare la vera anima dei personaggi) sia per l’uso del comparto sonoro, dove i rumori di spari e colpi di cannone sono sempre usati e dosati in modo sapiente.Black SailsIl finale della seconda stagione è in questo senso un’esplosione di tutti questi fattori, in una scena che raggiunge livelli epici di tensione e costruzione del climax. La realizzazione grafica è sopraffina, i giochi di luce, le angolazioni, i colori e la qualità visiva sono così ben combinati tra loro da risultare un vero spettacolo per gli occhi. Notevole anche la resa delle condizioni climatiche a cui spesso i pirati devono sottostare, come tempeste caraibiche o bonacce, con effetti speciali abilmente nascosti e veridicità della messa in scena. Insomma va bene la politica e gli intrecci di potere, ma è sempre di pirati che stiamo parlando.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12