in ,

#VenerdìVintage – Perché Xena è unica ed inimitabile

Xena

Xena è un eroe, o meglio, un’eroina!
Ci ha insegnato tanto e noi continuiamo ad imparare da lei, ricordandola con affetto e devozione

Al tempo degli Dei dell’Olimpo
dei signori della guerra
e dei re
che spadroneggiavano su una terra in tumulto,
il genere umano invocava il soccorso di un eroe
per riconquistare la libertà.

Finalmente arrivò Xena
l’invincibile Principessa Guerriera
forgiata dal fuoco di mille battaglie

la lotta per il potere…
…le sfrenate passioni…
…gli intrighi… i tradimenti…
furono affrontati con indomito coraggio
da colei che sola…
poteva cambiare il mondo.

…INTANTO NELLA MENTE DI UNA PICCOLA CREATURINA IGNARA DEL FATTO CHE SAREBBE DIVENTATA UN ADDICTED…

Per gli Dei dell’Olimpo!

Sta iniziando! Sto aspettando dalle sei di questa mattina. Ho colmato queste infinite ore di attesa vedendo il telegiornale della mattina, due puntate di Hercules e pure cinque promozioni della Mondialcasa.
Se solo sapessi cos’è l’ansia… potrei dire di essere ansiosa, ma visto che tutto questo è frutto della mia immaginazione da bambina devo far finta di non sapere cosa sia.

Ecco, ecco. La sigla. …al tempo degli Dei dell’Olimpo… mamma mia, non c’è una sigla più bella di questa, non so neanche cosa cavolo significhi, in realtà non ci ho mai neanche riflettuto… magari tra dieci anni…

ma comunque è bellissimaaaaaa! 

Voglio diventare proprio come lei! Un eroe! Una Principessa Guerriera!
Combatterò contro i potenti e salverò i più deboli.

Io! Cambierò il mondo!

Sono passati tanti anni da allora… non sembravano neanche così tanti, ma a pensarci ora, è davvero passato tanto tempo.

Ricordiamo quei momenti con un po’ malinconia, ma con immensa gioia e, a distanza di così tanto tempo, siamo ancora oggi affezionati ad una serie meravigliosa, intensa e che ha contribuito, in un certo senso, a farci diventare quelli che siamo ora.

eroeSiamo cresciuti, è un dato di fatto. Abbiamo molte più responsabilità di allora e quella grande voglia di cambiare il mondo si è leggermente ridotta.

Ma siamo cresciuti anche grazie a lei, un eroe, o meglio, un’eroina! Una donna al servizio di se stessa, che combatte i potenti avidi e spietati.

E noi eravamo lì, appassionati e imbambolati davanti alla sua forza, al suo sarcasmo, alle sue espressioni.

Noi eravamo lei!

eroe
Noi, eravamo, anche se solo per un’ora, capaci di essere un eroe.
Abbiamo persino provato a riprodurre il suo

A-LA-LA-LA-LA-SHEEEEE-YAH!

eroe

Ma personalmente non ho mai avuto fortuna.

Xena è stata la più grande fonte di ispirazione della nostra infanzia, ha dato vita a quelli che allora erano i nostri sogni impossibili. Ha fatto sì che riuscissimo a credere in noi stessi ed ha regalato a tutti noi la determinazione giusta per affrontare qualsiasi situazione, anche le più strane.

D’altronde l’abbiamo vista combattere fianco a fianco con un altro personaggio altrettanto pazzesco che, come spesso accade, interpretava il suo perfetto contrario, una donna che come Xena ha dedicato se stessa per cambiare il mondo.

Si, proprio lei, Olimpia.

eroe

Il loro rapporto ci ha fatto sorridere, emozionare, riflettere. Xena è stata la serie outsider che portava con sé innovazione e quello che fino ad allora non si era mai visto, almeno non in Italia. Xena ha portato in televisione, alla portata di tutti, l’amore tra due donne.

L’amore tra Xena e Olimpia ha colorato ogni scena, ogni situazione e ogni puntata della serie rendendola quella che è stata. Un capolavoro!

Ma i personaggi intervenuti nel corso delle puntate sono stati tantissimi, e sarebbe un reato non citare figure fondamentali come Marte e Corilo. Totalmente diversi, nel carattere, nel fisico, negli atteggiamenti, ma entrambi importantissimi nel mostrare l’eterogeneità delle situazioni di cui si serviva la trama.

Come il rapporto tra Xena e Olimpia, anche quello tra Xena e Marte è sempre stato ambiguo, in una puntata li abbiamo visti giocare a streep poker medievale, nella successiva li abbiamo visti scontrarsi in una battaglia epica.

eroe

Niente era scontato, neanche l’amore.

E visto che siamo entrati nel clou della narrazione, adesso ci starebbe proprio bene una telepromozione di Mastrota, che probabilmente ancora oggi continuerà a dire ‘non perdetevi questa grandissima offerta, solo per voi, ancora per un giorno, chiamate!’. Che poi secondo me a questo punto ancora non ha chiamato nessuno se da dieci anni oggi è ancora l’ultimo giorno disponibile per la grandissima offerta.
Eh si, anche questo è diventato storia insieme a Xena.

Perché è di storia che stiamo parlando. Di una delle prime serie con cui siamo venuti a contatto. Stiamo parlando di una donna che non ha paura di nessuno, di un eroe che ci ha reso eroi.

Ed ancora oggi riusciamo a provare le stesse emozioni, la stessa passione che avevamo allora, vedendo una puntata. Xena, con quel suo completino succinto di cui a noi non importava, con la sua storia d’amore unica e con la sua morale implicita.

La Principessa Guerriera che da anni ha disegnato un’impronta indelebile nel nostro cuore, e guardandola riusciamo ancora una volta a sentirci degli eroi.

LEGGI ANCHE –  #VenerdìVintage – Come è finito Xena, Principessa guerriera

LEGGI ANCHE –  #VenerdìVintage – 10 motivi per amare Xena

Written by Alana Santostefano

Si fa fatica a vivere la realtà quando si è capaci di sognare, si è così tanto legati all'astratto che si pensa di dover costruire cose assurde nel presente dell'esistenza unicamente per convincersi di essere vivi.
Sono una sognatrice, una di quelle che si guarda attorno e immagina un'altra vita, una di quelle che non vede l'ora di andare in un posto chiamato 'se stessi' per poter guardare lontano e immaginarsi coperti di nuvole a volare sul tempo.

Lost

#VenerdìVintage – Ho rivalutato il finale di Lost

gilmore girls

Una Mamma per Amica torna su Netflix. La reazione di Twitter è incontenibile