Vai al contenuto
Home » Ted Lasso » Jason Sudeikis si sta prendendo il mondo

Jason Sudeikis si sta prendendo il mondo

Oggi ha quarantasette anni, eppure, nonostante possa vantare una lunga carriera alle sue spalle, è solo negli ultimi anni che ha davvero spiccato il volo: stiamo parlando del grande Jason Sudeikis, comico classe 1975 che recentemente ha conquistato il cuore del pubblico grazie al ruolo del mitico Ted Lasso all’interno dell’omonima comedy di Apple Tv +. Un attore di talento che già ci aveva dimostrato di avere stoffa da vendere, ma che solo di recente è davvero esploso, divenendo uno dei volti più noti della televisione di oggi, un interprete che, ne siamo certi, ci darà in futuro ancora tante soddisfazioni.

Per celebrarne il trionfo, ci è parso quasi doveroso ripercorrere le tappe fondamentali che hanno portato Jason Sudeikis a ottenere il successo meritato. Buona lettura!

Attore, produttore, doppiatore, sceneggiatore e comico: un artista a tutto tondo!

Jason Sudeikis nasce, al pari di tanti altri suoi colleghi, come diligente scolaro del famosissimo programma statunitense Saturday Night Live, fucina dove sono stati forgiati tantissimi talenti comici, spesso passati in seconda battuta in ruoli televisivi, come Andy Samberg (Brooklyn Nine-Nine) e Bill Hader (Barry). Un accesso nel mondo comico, il suo, guadagnato dopo tanta gavetta, esibizioni ed esperienze, tra improv-show e spettacoli nei più importanti comedy club, con il suo gruppo di improvvisazione The Second City a Chicago. Assunto come autore del Saturday Night Live già nel 2003 e promosso come membro del cast fisso dal 2005 al 2013, l’attore si guadagna in poco tempo una grande popolarità nel settore grazie ad alcuni iconici e ricorrenti personaggi e grazie alle sue fantastiche imitazioni (tra le tante) di Joe Biden, Mitt Romney e George W. Bush.

Un periodo ricco di successi che aumentarono fortemente la sua popolarità e che lo fecero salire a bordo di altri progetti di successo come 30 Rock, serie comedy cult di Tina Fey in cui interpreta il personaggio ricorrente di Floyd DeBarber, interesse romantico di Liz Lemon. Un periodo in cui, tra l’altro, partecipa anche a numerose commedie cinematografiche, in cui riesce a dare il meglio di sé dal punto di vista dell’umorismo, anche se solo raramente come protagonista. Indimenticabili sono, a proposito, la divertente Come ti spaccio la famiglia, in cui recita a fianco di Jennifer Aniston, e i due film Come ammazzare il capo… e vivere felici (Horrible Bosses), spassose pellicole in cui recita assieme a Jason Bateman, Charlie Day, Jamie Foxx e Kevin Spacey.

Jason Sudeikis abbandona il Saturday Night Live nel 2013, ma non dimenticherà mai le preziose lezioni di vita apprese sul set e sarà sempre grato per l’occasione ricevuta.

Olivia Wilde e Jason Sudeikis (640x360)
Olivia Wilde e Jason Sudeikis (640×360)

La carriera dell’attore procederà così senza particolari intoppi ma, neppure senza eccessivi guizzi: risalenti al periodo post Saturday Night Live sono infatti la sua partecipazione con un ruolo ricorrente a Last Man of Earth e ad altre pellicole che vanno dal comico al drammatico come Masterminds – I geni della truffa, Downsizing – Vivere alla grande e La rivincita delle sfigate, in cui recita per quella che, al tempo, era la moglie, l’attrice e regista Olivia Wilde, da cui ha recentemente divorziato, dopo dieci anni di matrimonio.

Come ben sappiamo, è il 2020 l’anno di completa svolta per l’attore, quello del rilascio in streaming su Apple Tv+ della comedy che svolta completamente la sua carriera e che riprende un personaggio da lui ideato già nel 2013 per promuovere la messa in onda della Premiere League sul canale sportivo della NBC. Eh, già, nel nostro paese non sono in molti a saperlo, ma Ted Lasso, la serie che racconta del baffuto allenatore di football americano del Kansas catapultato in quel di Londra che abbiamo tutti amato non è altro che l’espansione, ovviamente ripensata e rimaneggiata, di una campagna per promuovere il campionato inglese in America! Riesumando un personaggio che ai tempi aveva fatto successo e che non aveva mai del tutto dimenticato e appoggiandosi alle brillanti menti di Bill Lawrence (già autore di serie cult come Scrubs) e di Brett Goldstein (che in Ted Lasso interpreta il burbero Roy Kent), Jason Sudeikis si gioca infatti il tutto per tutto. Il resto è storia.

Così nasce il Ted che tanto bene conosciamo e amiamo: un simpatico tenerone, tanto ingenuo quanto ottimista e di buon cuore, uno straniero in terra straniera che deve sì imparare un nuovo sport e una nuova cultura, ma che sa esattamente come fare a guidare gli altri. Un personaggio umano e vero, che nasconde un lato drammatico che impariamo a conoscere piano piano. Adorata sin da subito, tanto che a soli 5 giorni dalla diffusione dell’episodio pilota la serie è stata rinnovata per una seconda e una terza stagione, la prima stagione di Ted Lasso segna un grande record, divenendo la serie comedy più nominata agli Emmy di sempre nell’anno di esordio, nonché la più popolare degli ultimi tempi! Grazie alle prime due stagioni della serie Jason Sudeikis ha fatto incetta di premi come non capitava a un attore comico da anni: due Golden Globe, due Screen Actors Guild Award, un Critics’ Choice Television Award e due Premi Emmy. Per non parlare delle candidature agli Emmy per la sceneggiatura di alcuni episodi!

Premi assolutamente meritati non solo grazie al già noto talento comico dell’attore, ma anche grazie alle meravigliose interpretazioni drammatiche con cui Jason Sudeikis ci ha sorpreso nel corso della narrazione della serie, a segno di quanto l’uomo abbia riversato un’importante parte di sé nel ruolo.

Jason Sudeikis (640×360)

(Riguardo al personaggio di Ted Lasso) È la cosa più simile a un tatuaggio che ho. È la cosa più personale che abbia mai fatto.”

Jason Sudeikis intervistato da GQ

Personaggio e interprete si troveranno inoltre ad avere in comune molto più di quanto inizialmente preventivato: Sudeikis, a causa della dolorosa separazione dalla moglie Olivia Wilde, con la quale l’uomo ha avuto due figli, si è infatti ritrovato a vivere in prima persona molte tra le difficili situazioni già sperimentate nel corso della serie dal personaggio di Ted, con cui entra ancora di più in empatia.

E ora? Con l’imminente avvicinarsi della conclusione della comedy Apple Tv+, siamo sicuri che rivedremo ancora una volta Sudeikis come grande protagonista della prossima stagione dei premi. Se infatti inizialmente ci eravamo arresi di fronte alla possibilità di vederlo tornare nei panni di Ted o almeno di produttore/sceneggiatore di possibili spin-off della serie, recenti interviste tornano a farci sperare! L’attore ha infatti dichiarato di non escludere del tutto la possibilità che i fan possano un giorno rivedere il Richmond, affermando però che, almeno per ora, tutta l’attenzione del pubblico deve essere rivolta alla terza stagione di Ted Lasso.

Ted Lasso (640×360)

Non sappiamo se dopo la terza stagione della serie, Jason Sudeikis si prenderà una pausa o continuerà a sfornare nuove fantastiche idee. Noi però, di una cosa siamo piuttosto certi: sentiremo ancora a lungo parlare di lui!

Jason Sudeikis: Ted Lasso e le citazioni da fare proprie quando si è giù di morale