in

10 scene di Brooklyn Nine-Nine che ci hanno fatto letteralmente impazzire dal ridere

La notizia che la corsa di Brooklyn Nine-Nine sta per concludersi con l’ottava stagione è ancora fresca nei cuori degli spettatori, che sono rimasti spiazzati dalla decisione degli autori di chiudere la serie quando è ancora all’apice della sua fama di comedy contemporanea tra le più amate dai fan di tutto il mondo.

Consapevoli di quanto Brooklyn Nine-Nine ci mancherà (qui vi abbiamo proposto 5 serie tv che potrebbero aiutarvi a superare le crisi di astinenza), abbiamo pensato di raccogliere alcune delle scene più divertenti che ci sono rimaste impresse durante i nostri numerosi rewatch, nella speranza che anche solo ripensarci possa farvi scappare una risata e dimenticare che tra soli 10 episodi non vedremo più quali nuove avventure vivranno i poliziotti più scatenati della tv.

1) Gina alla festa di compleanno del Capitano Holt

Gina Linetti è la più poliedrica, eccentrica, egocentrica e straordinaria tra le personalità mai apparse in televisione. O per lo meno, questo è ciò che Gina LInetti direbbe di Gina Linetti.

La sua è una figura in grado di affascinare tutti gli esperti del mondo, tanto che alla festa di Holt diventa presto l’attrazione principale per alcuni dei più noti professori di psicologia d’America. Noi, tra una risata e l’altra, non possiamo che restare altrettanto colpiti dalla “totale sovrapposizione tra io ed ego” che la nostra Gina presenta.

2) Jake e le tattiche per stanare i criminali pt.1: Backstreet Boys

Questa è, senza se e senza ma, la scena che ha consacrato Brooklyn Nine-Nine nell’Olimpo della commedia.

Uno dei cold open più famosi di tutta la serie, diventato virale in poche ore dopo la messa in onda, su cui è inutile spendere parole. Tempismo comico, originalità e tutto il potenziale per diventare un momento tra i più iconici della televisione hanno fatto sì che questa scena diventasse la più nota di tutto Brooklyn Nine-Nine e quella che ha fatto sì che il grande pubblico si avvicinasse alla comedy.

3) Jake e le tattiche per stanare i criminali pt.2: serenata dall’inferno

Jake Peraltà è un detective senza rivali. Cosa lo ha reso così infallibile nella cattura di criminali incalliti? Senza dubbio le sue impareggiabili tecniche di interrogatorio, in grado di convincere a confessare persino i più duri tra i sospettati.

Tra le numerose strategie messa in atto da Peralta la nostra preferita resta quella durante la quale tenta di prendere per sfinimento l’interrogato costringendolo ad ascoltare una serenata decisamente particolare (e infinitamente divertente).

4) A scuola di emozioni con Rosa e il Capitano Holt

Rosa Diaz e Raymond Holt non sono certo i più emotivi tra i personaggi di Brooklyn Nine-Nine, ma non si può dire che non ci abbiano provato.

Quando Rosa decide di lasciare Marcus, il nipote del Capitano Holt, si rivolgerà proprio a Raymond perché la aiuti a farlo nel miglior modo possibile. Inutile dire che nessuno dei due sembra avere lontanamente idea di come fare, ma per fortuna i loro tentativi per imparare a comportarsi da normali esseri umani dotati di emozioni si riveleranno se non del tutto riusciti quantomeno capaci di far morire dal ridere qualsiasi spettatore.

5) Doug Judy e il piano bar a prova di fuga

Vi starete forse chiedendo quali altre incredibili tecniche il detective Peralta impieghi per catturare criminali fuggitivi. Non abbiamo qui lo spazio per una trattare un argomento così delicato in maniera esaustiva, ma vi basti sapere che spesso chiede aiuto a veri esperti del settore quali l’amico-nemesi Doug Judy.

In questa scena possiamo vedere il dinamico duo all’opera, sempre facendo affidamento su strategie che coinvolgono commuoventi performance musicali in grado di confondere o di catturare anche il più accanito dei criminali. Provare per credere.

6) Jake e Doug Judy: situazione con ostaggi

Brooklyn Nine-Nine

Gli episodi di Brooklyn Nine-Nine che coinvolgono Doug Judy sono diventati una tradizione per i fan, che li aspettano con ansia in ogni stagione consapevoli che saranno uno spasso.

Nella quinta stagione Doug Judy fa ritorno in grande stile, organizzando un piano che possa tra le altre cose realizzare il sogno del suo amico Jake di essere coinvolto in una situazione di salvataggio di alcuni ostaggi. Inutile dire che la dinamica tra il “negoziatore” Peralta e il criminale Doug Judy prenderà una deriva a dir poco esilarante, che in seguito – come tutte le migliori trattative – si avvierà a una conclusione durante un toccante duetto al karaoke.

7) Il Capitano Holt tenta di passare per eterosessuale

Brooklyn Nine-Nine

Questa è la mia parte preferita di una donna. Non c’è niente di più eccitante della chiara assenza di un p**e.”

Ebbene sì, anche un uomo pieno di talenti come il Capitano Raymond Holt ha i suoi limiti. In particolare, le sue limitatissime capacità attoriali danno origine ad alcuni dei momenti più esilaranti di Brooklyn Nine-Nine, come quando, sotto copertura, il Capitano deve tentare di passare per eterosessuale. D’altra parte come non credere all’eterosessualità di un uomo che si lancia in appassionanti lodi del corpo femminile quali “era una donna femmina così carina e forte, con delle belle t***e grosse”?

8) Il Capitano Holt e il flirt con la talpa

Ancora una volta Raymod Holt ci lascia a bocca aperta con il suo talento senza rivali per la recitazione. Questa volta niente finta eterosessualità, bensì dovrà cercare di convincere un segretario infiltrato flirtando con lui per cavarne di bocca alcuni segreti. Il segretario finirà inevitabilmente per innamorarsi del Capitano, colpito come noi spettatori del suo incredibile sex appeal e dal suo atteggiamento spudoratamente provocatorio. D’altra parte, come il flirta il Capitano Holt – per fortuna – non flirta nessuno.

9) Amy ubriaca: le fasi

Il sergente Amy Santiago non è il tipo che si lascia andare. Ossessionata dal controllo, difficilmente nel corso della serie la vediamo allentare le redini per mostrarsi finalmente scatenata. Per fortuna Gina Linetti – colei che tutto sa e tutto può – sa come aiutare Amy a divertirsi senza troppi pensieri. Il risultato, ben sintetizzato dalla Amy Santiago Drunk Scale, è folle e divertentissimo, capace di cogliere di sorpresa lo spettatore senza rinunciare alla coerenza con il personaggio. Metodica persino quando beve, Amy Santiago sa sempre cosa aspettarsi dal bicchiere successivo (e come lasciarci spiazzati con le sue molteplici personalità brille).

10) Terry, Holt e la routine hip hop

Avevamo già avuto modo di vedere Holt e Terry ballare, ma nel finale della settima stagione di Brooklyn Nine-Nine i due papà del Novantanovesimo ci sorprendono con una routine davvero impressionante.

In uno dei momenti più tesi della comedy NBC, il parto di Amy nel mezzo di un blackout che affligge tutta New York, solo il tenente Terry Jeffords e il capitano Raymond Holt sono in grado di spezzare la tensione. E lo fanno in grande, con una coreografia che non riusciamo a toglierci dalla testa da quanto ci ha fatto morire dal ridere.

LEGGI ANCHE – Brooklyn Nine-Nine: 5 elementi chiave che ne hanno fatto un successo mondiale

Written by Chiara Bresciani

Divoratrice di storie e aspirante Rory Gilmore.
Nella vita a volte guardo serie tv e a volte leggo, se mi avanza tempo studio politica e media. Mi piace dare la mia opinione quando è richiesta, ancora di più quando non lo è.

game of thrones

Oberyn Martell, la fatale imprudenza della vendetta

Netflix

Netflix, tutte le novità in arrivo questa settimana (22-28 febbraio)