in ,

#VenerdìVintage – 10 grandi lezioni di vita che abbiamo imparato grazie a Siamo Fatti Così

Siamo fatti così
Siamo fatti così

Il était une fois… la Vie, un titolo meraviglioso per una serie meravigliosa. Noi italiani lo abbiamo tradotto in diversi modi, il più noto è Siamo Fatti Così, titolo meno poetico ma forse più incisivo. Poco importa: la serie tv animata, nata nel 1987 dalla mente visionaria del francese Albert Barillé, con soli 26 episodi diverte e insegna divulgando le meraviglie del corpo umano come nessuno aveva mai fatto prima.

Approdata per la prima volta su Italia 1 nel 1989, Siamo Fatti Così ha accompagnato e continua ad accompagnare i bambini di ogni età nei momenti di relax prima e dopo la scuola, sia nei canali dedicati ai più piccoli che nelle piattaforme streaming come Netflix e Amazon Prime Video.

Siamo fatti così

Il perché del suo successo sta tutto qui: oltre a divertire, insegnare e intrattenere, Siamo Fatti Così trasmette delle importanti lezioni di vita, ad ogni età.

Grazie a questo gioiellino sappiamo a cosa servono i globuli bianchi e i linfociti. Indubbiamente abbiamo imparato che gli anticorpi somigliano a Cyrano de Bergerac e che sono degli ottimi spadaccini; che possiamo avere un amico di nome Grosso senza scoppiare a ridere ogni volta che lo chiamiamo, il quale ci aiuterà a trapiantare anche le rose in giardino. Ma sappiamo anche qualcosa in più, proviamo a capire cosa.

1) Se siamo arrivati primi quella volta lì, tutto il resto sarà uno scherzo!

Siamo fatti così La Nascita

Vedere da bambini la puntata sul concepimento e sulla nascita (ma anche rivederla da adulti) scatena un turbinio di domande insidiose. Una cosa però è certa: trovare l’entrata segreta della cellula uovo di nostra madre è stata un’impresa titanica. E se siamo qui significa che ce l’abbiamo fatta!

Abbiamo oltrepassato ostacoli minacciosi, frantumato pareti con i nostri raggi laser e corso velocissimi superando centinaia di migliaia di potenziali noi stessi, che forse sarebbero stati anche più belli e simpatici, ma noi siamo stati più veloci e più scaltri. Quindi adesso non ci resta che metterci comodi e goderci il viaggio tranquilli.

2) Virus e batteri sono bulli senza scrupoli

Siamo fatti così virus

Siamo Fatti Così insegna a difenderci dai pericoli, sia quelli esterni che quelli interni. Infatti non c’è differenza tra i virus, i batteri e le spore che minacciano la nostra salute e i bulli prepotenti che ci tormentano nella vita reale.

I virus, e tutti i cattivoni invisibili che ci fanno ammalare, sono raffigurati con gli stessi brutti faccioni di Nabot e Tignoso, i bulli che tormentano Pierrot e Grosso. Chiunque sia il cattivo, in ogni caso, è sempre arcigno, ha abitudini malsane, fa gli sgambetti, è subdolo e maleducato. L’unico modo per difenderci da entrambe le categorie è prendere le dovute precauzioni, diventare più forti e affrontarli subito senza paura.

3) Il lavoro di squadra paga sempre

Siamo fatti così globuli rossi e Maestro

Il nostro corpo è una macchina perfetta dove tutto funziona solo se ogni cosa fa la sua parte. Siamo Fatti Così ce lo fa capire attraverso delle metafore, certo, ma non c’è dubbio che dentro di noi ci sia un lavorio di cellule, elementi e sostanze che si muovono in maniera sincronizzata per permettere al nostro organismo di compiere anche le azioni più elementari. Nella narrazione sia i “buoni” che i “cattivi” lavorano sempre insieme per raggiungere un obiettivo comune, e insieme sono tutti più forti.

4) Stimolare la curiosità, interpretare i segnali e capire i meccanismi

esplorando il corpo umano

Se è vero che non possiamo curarci da soli con il dottor Google (a meno che non vogliamo alimentare paranoie e ipocondrie), Siamo Fatti Così fa capire in modo oggettivo i vantaggi di avere una maggiore consapevolezza e una conoscenza più solida dei meccanismi che regolano il nostro organismo.

La serie animata, senza mai scadere in paternalismi o moralismi, ci invita con esempi concreti a fare attenzione ai campanelli d’allarme; ci spiega in modo oggettivo come funziona qualcosa, mostrandocelo. Ci insegna a saper riconoscere cosa non va e perfino a prevenire eventuali rischi. Capire il funzionamento delle cose è essenziale per fronteggiare qualunque situazione ci si presenti nella vita.

5) C’è sempre da imparare

Il était une fois… la Vie

Il était une fois… la Vie può essere visto e rivisto a qualsiasi età, forse perfino da un medico, e comunque avrebbe qualcosa di nuovo da insegnare. Non si tratta di un cartone animato per bambini, ma di un prodotto che ha saputo unire intrattenimento, divertimento e divulgazione scientifica rendendo fruibile a chiunque e a qualunque livello dei concetti difficili. Nella serie animata sono gli adulti e gli anziani a spiegarci le cose, ma anche loro non sono immuni dagli errori e perfino il Maestro ogni tanto acquisisce nuove prospettive. In ogni caso, Siamo Fatti Così fa capire perfino a un bambino che la conoscenza è potere, è saggezza e aiuta a vivere meglio.

6) Lavare sempre le mani

La mamma di Pierrot e Pierrette, oltre ad avere un’innegabile fantasia per i nomi, sa un sacco di cose. Tra tutte, conosce bene l’importanza di lavarsi le mani e non fa altro che ripeterlo! Eppure da bambini storcevamo il naso ogni volta che ci veniva ricordato e forse ancora oggi, anche in tempi di pandemia, questo concetto non è così scontato.

7) Metafore e creatività sono strumenti potentissimi per comunicare, soprattutto concetti difficili

Pierrot

Imparare divertendosi è il messaggio più grande che la serie animata ci trasmette. E il discorso si applica a qualsiasi età. Siamo Fatti Così fa entrare nella nostra testolina delle nozioni complicate mentre ci divertiamo. In questo modo anche l’approccio al sistema linfatico e a quelle tematiche tristi come la morte diventa più semplice, intuitivo ed entusiasmante.

Non c’è niente che non si possa capire, l’importante è saperlo spiegare nel modo giusto e monsieur Barillé l’ha fatto meravigliosamente. Con uno sforzo immane di immaginazione, creando un sistema di metafore e analogie, Barillé è riuscito nel compito più difficile di ogni comunicatore: semplificare.

8) Dottore, vedrà che i poliziotti vestiti di bianco che vivono nel mio sangue metteranno tutto a posto!

Siamo fatti così

Andare dal pediatra da piccoli e sfoggiare le conoscenze mediche citando Siamo Fatti Così ci avrebbe fatto guadagnare di sicuro un bel lecca lecca. Andare dal medico a trent’anni e parlargli di poliziotti bianchi che scorrono nelle vene, di navicelle che volano nelle cavità più oscure del nostro organismo e di un tipo barbuto che coordina le operazioni dal nostro cervello è invece un modo molto efficace per finire nel reparto di psichiatria più vicino.

9) Quindi le metafore vanno bene, ma è meglio non calcare la mano

Esplorando il corpo umano

Quanti di noi sono cresciuti con questa serie animata, nota anche come Esplorando il corpo umano? E quanti ancora oggi quando hanno mal di denti, mal di testa oppure quando pensano a cosa avviene nel proprio organismo immaginano quei personaggi curiosi e divertenti come Emo, il Tenete Pti e Globina?

È incredibile come un cartone animato sia riuscito a radicarsi così tanto nella nostra mente a tal punto da creare un repertorio di figure vivide che ancora popolano l’immaginario collettivo di intere generazioni. A furia di parlare di omini che vivono nel colon, spore in continuo agguato e batteri killer però c’è il rischio di creare un manipolo di ipocondriaci!

10) Siamo fatti così. Siamo proprio fatti così!

C'era una volta la vita: la favolosa storia del corpo umano

Da bambini non deve essere stato facile capire quante cose straordinarie e quali meccanismi complessi ci permettono di restare in piedi, di respirare, di camminare, di abbracciarci e di fare tante altre cose che forse ancora oggi non ci spieghiamo, a meno che non siamo dei medici. Una cosa è certa: sulle note della sigla, canticchiando Cristina D’avena, Siamo Fatti Così ci ricorderà per sempre che non bisogna mai smettere di sorprenderci e che forse dobbiamo dare meno per scontato le meraviglie della biologia umana che non finiamo mai di scoprire.

Siamo Fatti Così è un cartone divulgativo intelligente, divertente e adatto a tutti.

Non solo, è riuscito a rendere poetica anche la scienza. Un cartone che ha cresciuto e continua a crescere generazioni di ragazzi. Una serie che non ha infastidito i genitori – come sanno fare egregiamente Masha e Orso e Peppa Pig – e che ha ispirato anche le produzioni più recenti. Pensiamo a Inside Out, il lungometraggio della Pixar, che ripropone attraverso l’aiuto di personaggi animati le stesse dinamiche del cartone francese del 1987, rappresentando questa volta le emozioni.

Non resta che correre e divorarlo tutto da capo, soprattutto adesso che le puntate sono al posto giusto e la sigla originale è stata ripristinata.

LEGGI ANCHE Questa è la versione originale della sigla di Siamo Fatti Così, tagliata e censurata in Italia

Scritto da Sara Crecco

Rifletto tanto, talmente tanto che poi dimentico su cosa stavo riflettendo. Quindi niente, accendo Netflix.

#VenerdìVintage – Summer di nome e di fatto

sex and the city

La classifica delle 10 migliori puntate di Sex and the City