in

Per favore, evitiamo di diventare tifosi delle serie tv

tifosi
tifosi

C’è un trend sempre più antipatico nel mondo delle serie tv. Ed è arrivato il momento di parlarne. Si sta sviluppando, pian piano, una cosa estremamente fastidiosa, che è presentissima nel mondo dello sport ma che non dovrebbe in alcun modo entrare in quello delle serie. Molti appassionati di serie tv, infatti, stanno diventando dei veri e propri tifosi. 

Niente di gravissimo per ora, ma il campanello d’allarme sta cominciando a suonare. Il mondo delle serie tv si è sempre caratterizzato per il grande senso di condivisione tra appassionati e per il confronto sereno, tranquillo e ragionato. Si è sempre caratterizzato per la mentalità aperta dei vari addicted. Ed è tutt’oggi così, con un asterisco, però. Un asterisco che dobbiamo fare assolutamente in modo non si trasformi nella normalità. 

Dove ieri se non ti piaceva una serie potevi dirlo tranquillamente, conscio del fatto che nella peggiore delle ipotesi sarebbe arrivato qualcuno a spiegarti, magari con veemenza, il perchè quella serie fosse molto valida – ma se poi tu non riuscivi a convincerti finiva lì – oggi capita che se dici qualcosa contro una serie che non ti piace, arriva il tifoso di turno a dirti: “Non ti piace quella serie? Allora non capisci un c***o”. Senza appello, senza possibilità di discussione e confronto. Semplicemente, se non ti piace una serie che piace a un altro, l’altro chiude la questione dicendo che sei un incompetente e che non capisci assolutamente nulla.

Dobbiamo fermare questa deriva prima che sia troppo tardi 

Perchè ancora no, non è troppo tardi. E’ un trend che si sta sviluppando ma che per fortuna non è ancora dominante. Anche se, continuando così, potrebbe diventarlo ed è un rischio troppo grosso. Questo male va estirpato subito.

Perchè il rischio è che poi il confronto venga sostituito dagli insulti e dai discorsi completamente anti-costruttivi, che dominano i dialoghi nel mondo dello sport e che non devono assolutamente entrare in quello delle serie tv. Il bello di questo mondo, finora, è che ci si è sempre confrontati in maniera pacifica, argomentando. E ogni dialogo con un altro appassionato di serie tv rappresenta una forma di arricchimento, non una perdita di tempo che ti fa pure incazzare. 

Le Serie Tv non sono squadre di calcio per cui parteggiare, mettiamocelo in testa. Finora è sempre stato tutto meraviglioso. Facciamo in modo che le cose continuino ad essere così.  

LEGGI ANCHE – Chi guarda le serie tv in lingua originale non è migliore di chi le guarda in italiano 

 

Written by Vincenzo Galdieri

Sostanzialmente scrivo baggianate, ma gli dò un tono talmente epico che a volte rischiano pure di sembrare cose interessanti

non uccidere Miriam-Leone nuova serie

Non Uccidere – Il laboratorio seriale di Mamma Rai

serie tv

Il co-creatore di Sense8 rivela: “Ecco cosa sarebbe successo nella terza stagione”