in

10 morti nelle Serie Tv dalle quali non ci siamo ancora ripresi

otp: derek e meredith

Un vero appassionato di serie tv guarda le serie tutti i giorni e comincia a pensare ai personaggi come se fossero degli amici o anzi forse qualcosa di più. E’ per questo che quando lo sceneggiatore crudele decide di ucciderne uno finisce per spezzarci il cuore. Entriamo quindi in una fase terribile in cui proviamo un forte senso di vuoto, che nulla riesce a colmare (nemmeno la Nutella!).

Sono le morti terribili da loro provocate che hanno eletto gli sceneggiatori come le persone più odiate al mondo, dopo i politici ovviamente. Gridiamo “No! Basta! Questa serie non la seguo più!” con gli occhi colmi di lacrime, ma sappiamo che non perseguiremo il nostro proposito.

Il giorno dopo siamo di nuovo a seguire l’episodio successivo e pian piano troviamo un nuovo personaggio a cui affezionarci, ma la ferita non si rimargina mai del tutto. Anche perché spesso muore anche il nostro nuovo preferito! E il ciclo ricomincia.

Oggi voglio parlarvi delle 10 morti che non hanno segnato solo me, ma tutta la generazione attuale di telefilmici. Vi ricorderò quelle scene dalle quali forse non ci riprenderemo mai più.

1 Neal, Once Upon a Time

Once_Upon_a_Time_

Sarò di parte perché Neal era tra i miei personaggi preferiti, ma questa morte mi ha davvero spezzato il cuore! Sarà forse perchè si è sacrificato per far vivere Tremotino, il padre che lo ha sempre deluso, mostrando dunque quanto gli volesse bene.
E’ accaduto tutto nella terza stagione quando la villain era la perfida Zelena.
Neal senza saperlo ospita suo padre nel suo corpo e lo aiuta a resistere agli ordini di Zelena, che vuole controllare il Signore Oscuro con il pugnale. Neal scoperto però un segno sulla sua mano viene a sapere che non è altro che una chiave con la quale potrà riportare in vita suo padre, ma in questo modo lui dovrà morire. Affinché Tremotino possa ostacolare i piani di Zelena, lui accetta il sacrificio. Muore dunque tra le braccia di Emma dopo averle fatto promettere che sarebbe stata felice anche senza di lui. S
e consideriamo poi che il povero Neal è morto prima che suo figlio Henry si fosse ricordato di lui, non possiamo evitare di piangere.

Written by Marilisa Di Maio

Ho 20 anni e sto provando a laurearmi in "Lettere Classiche". Quando non sono occupata a tradurre testi lunghissimi o a farmi prendere dall'ansia, leggo romanzi o guardo serie tv. Sì perchè per me le serie sono un apostrofo rosa tra le parole SESSIONE ESTIVA e SESSIONE INVERNALE!

Once Upon A Time 5×11: il Cigno nero e il Pirata oscuro

Le 9 ragioni per cui amiamo Pretty Little Liars