in

10 Serie Tv che mettono ansia

A volte senti il tuo cuore battere all’impazzata e gli occhi che hanno necessità di uscire dalle orbite. Non riesci a stare fermo, vieni sorpreso da un’improvvisa ansia. Non riesci a parlare, ma riesci a sentire chiaramente i battiti del tuo cuore che scandiscono ogni tuo pensiero, come un orologio che conta inesorabile i minuti che ti separano da qualcosa di inequivocabile, di tragico e mistico…

Hai appena visto il ragazzo che ti piace venirti incontro?

NO! HO APPENA VISTO LA PUNTATA FINALE DI HANNIBAL!

Ed è così che ti ritrovi a dover affrontare drammi esistenziali da ultima puntata o da midseason finale senza rendertene conto. Eventi che ti segneranno per tutta la tua esistenza, ombre nella notte che ti seguiranno per sempre come demoni fedeli.

Ci sono autori di serie Tv che non si accontentano di costruire le proprie trame sulla vera ed autentica ANSIA, ma hanno come unico obiettivo quello di far venire continui mancamenti anche a chi le segue, convinti che il nostro cuore e la nostra mente possano reggere tutte queste tempeste seriali.

 

QUANTICO

siglaCi eravamo lasciati con Alex che con straordinaria caparbietà punta il dito contro tutti e, pur di scagionare se stessa, farebbe finire in prigione chiunque. Detto ciò, Quantico ci riserva sempre numerose sorprese (forse anche troppe!), e noi siamo qui, davanti al computer, a chiederci cosa abbiamo fatto di male per assistere a tutte queste morti, così, per dire. Ma la rapidità con cui i terroristi, le bombe, Alex e Booth, Booth e le altre… si avvicendano è, a dir poco, preoccupante.
Quando la puntata sembra procedere nel migliore dei modi, con sorrisoni e frecciatine, ecco che spunta il problemone, qualcosa di veramente immenso e grave, che coinvolge tutti. Tu immediatamente ingoi i pop corn e ad occhi spalancati non ci credi.
Tutta questa suspance, questa ansia, questo scalpitio, non fa bene, ci distrugge, ma Quantico è così, non fa sconti a nessuno!

Written by Alana Santostefano

Si fa fatica a vivere la realtà quando si è capaci di sognare, si è così tanto legati all'astratto che si pensa di dover costruire cose assurde nel presente dell'esistenza unicamente per convincersi di essere vivi.
Sono una sognatrice, una di quelle che si guarda attorno e immagina un'altra vita, una di quelle che non vede l'ora di andare in un posto chiamato 'se stessi' per poter guardare lontano e immaginarsi coperti di nuvole a volare sul tempo.

The Punisher

The Punisher: Vero eroe o criminale senza scrupoli?

10 Serie Tv da vedere con la dolce metà