in ,

Riverdale 2×09 – Svelata finalmente l’identità del Black Hood

riverdale - archie betty

Il nono episodio di Riverdale, “Chapter Twenty-Two: Silent Night, Deadly Night” mi ha deluso. Dopo una sfilza di belle puntate, dovevamo aspettarci un episodio meno bello. Il motivo di tale delusione è certamente l’identità del Black Hood. Innanzitutto ho avuto la conferma che quello dell’investigatrice non sarà mai il mio mestiere. Purtroppo, cara Jessica Fletcher (qui i 10 motivi per starle lontani) non potrò essere la tua erede e la cosa mi turba parecchio. Ero già pronta a farmi i capelli come i tuoi!

Ciò che più di tutto mi ha infastidito in questa storia è che mi aspettavo di riconoscere il volto sotto la maschera, mi aspettavo di rimanere senza parole, mi aspettavo che la scoperta mi lasciasse così stupita da farmi diventare stupida. E invece no! Perché sotto la maschera c’era l’inutile (e quasi sconosciuto) signor bidello inquietante, ovvero Mr. Svenson. Questa è stata la mia reazione:

È stato come guardare una Serie Crime e realizzare a fine episodio che l’assassino non era nessuno dei sospettati e non si era mai visto prima nella storia del mondo. Insomma, deludente. Sì, è vero, probabilmente me la sto prendendo tanto perché speravo davvero che sotto quella maschera ci fosse l’inutile Hal. Solo così, la sua presenza in Riverdale avrebbe avuto senso.

riverdale - morto

C’è, però, qualcosa che non mi convince ancora. Giustizia è stata fatta, colui che spaventava la creepy cittadina di Riverdale è morto. Eppure ci sono dei dettagli che non mi convincono. Primo tra tutti: come faceva a sapere da quale libro Betty fosse ossessionata da bambina? E poi, il signor Svenson non mi sembrava avere i mezzi per perseguitare tutte quelle persone. Come avrebbe potuto organizzare tutti gli “attacchi” senza dare nell’occhio? Come ha fatto a rendersi irrintracciabile da una banda di ragazzi che per colazione bevono latte e mistero, non avendo chiaramente le conoscenze a sua disposizione? Certo, avrebbe potuto facilmente scoprire di Archie e della predatrice di minorenni, ma come avrebbe fatto a sapere di Betty? COME? Come avrebbe fatto a sapere della fuga di Polly e del luogo in cui è fuggita? E come avrebbe fatto a sapere della relazione del signor Andrews con Hermione Lodge?

Insomma la risposta è una: NON LO SAPEVA. Secondo me il signor Svenson non è il Black Hood, oppure è solo un burattino i cui fili vengono tirati dal vero criminale di questa storia: il signor HAL COOPER. Sì, sto solo facendo supposizioni e continuo a pensare che chiunque sia il mandante di questi crimini, sia legato alla famiglia Cooper. Come ci ha giustamente fatto notare nonna Blossom, il nonno di Betty era uno degli uomini che ha giustiziato l’uomo che, presumibilmente, ha ucciso la famiglia del signor Svenson.

Immagino che, dopo quel tentativo di farsi giustizia da soli, il signor Svenson abbia pensato di essere in qualche modo in debito con i suoi salvatori (e discendenti). Ed è per questo che potrebbe essere l’esecutore dei crimini, ma non l’ideatore. Immagino che, invece, il signor Cooper, avendo alle spalle una carriera giornalistica, sia in grado di frugare negli armadi altrui per mettere in mostra i loro scheletri. Voi che ne pensate?

Ma, andando avanti, sono davvero preoccupata per Jughead. Ormai è immerso fino al collo negli affari disgustosi dei Serpents. Non capisco perché continui a sprofondare ancora di più in quelle sabbie mobili, piuttosto che aggrapparsi alla mano del padre che sta cercando di tirarlo fuori, prendendo il suo posto. È come se – ancora una volta – i ragazzi di Riverdale cercassero di diventare dei martiri. Non so se è perché hanno l’irrefrenabile voglia di diventare santi o semplicemente perché sono incredibilmente stupidi.

riverdale - Jughead

Ammetto che ho goduto quando i giovani Serpents hanno messo fuori gioco la fastidiosissima Penny Peabody, ma quando Jughead le ha rimosso il tatuaggio con il coltellino, ci sono rimasta malissimo. Prima entra in una gang, poi spaccia droga, prende parte ad una gara automobilistica clandestina e adesso rimuove i tatuaggi dalla pelle della gente usando un coltellino. Dopo che farà, darà in pasto una cucciolata di gattini a dei serpenti affamati? Non va affatto bene!

riverdale - veronica

Veronica stava riconquistando un posto nel mio cuore, poi purtroppo ha detto ad Archie di amarlo e ho ricominciato a provare l’irrefrenabile voglia di prenderla a schiaffi con le ginocchia. Devo però dire che non è stata pessima nel contesto. Anzi, ho amato il fatto che abbia pagato le spese mediche di Fred Andrews spacciandosi per Hermione. Finalmente è riuscita (questa volta per davvero) ad avere la fiducia dei genitori, adesso vedremo come si svilupperanno gli affari da quando la piccola Ronnie è venuta a conoscenza dei segreti di famiglia.

riverdale - lodge

Avrei voluto sapere di che si trattasse, ma purtroppo, la coppia più ricca di Riverdale custodisce, a costo della vita, i suoi segreti. Speriamo di sapere qualcosa al più presto e speriamo di vedere più spesso il signor Lodge. Non so voi, ma penso che abbia un grande potenziale come personaggio. Potrebbe distruggere completamente gli equilibri della città, eppure lo tengono in panchina a fare praticamente nulla.

riverdale - archie betty

Archie e Betty assieme sono un grande NO. Ero curiosa di sapere se avrebbero formato una bella coppia (ne abbiamo parlato qui), ma il loro unico e insignificante bacio mi ha fatto venire voglia di prendere a testate lo spigolo di un tavolo. Spero di non doverli mai più rivedere come coppia. Speriamo che presto i Bughead ritrovino la pace e ci regalino momenti bellissimi.

Mi è dispiaciuto vedere poco Cheryl. Dopo la bomba che ci hanno sganciato negli scorsi episodi, mi aspettavo che le avrebbero dato un po’ più di importanza. Insomma, è una stalker e non possono farcela vedere solo mentre fa la badante di sua nonna. Riverdale è una cittadina di pazzi e ciò che dobbiamo vedere è la pazzia dei suoi personaggi.

riverdale - Cheryl

Speriamo che, dopo la pausa, Riverdale ritorni a regalarci degli episodi interessanti e ben fatti come quelli che abbiamo visto a inizio stagione.

LEGGI ANCHE: Riverdale 2×08 – La storia degli sfortunati amanti si ripete

Written by Fabiana Fanelli

La mia vita è un pendolo che oscilla tra una serie tv e l'altra. Tutto sommato mi è andata bene, pensate se oscillasse tra dolore e noia!
Ricordate: "Life's too short to be serious" (La vita è troppo breve per essere seri)

Ma stiamo davvero paragonando The Shannara Chronicles a Game of Thrones?

Mr. Robot

L’ottimismo rivoluzionario di Mr. Robot