Vai al contenuto
Home » News » Stranger Things – Sadie Sink è stata quasi scartata per la parte di Max:

Stranger Things – Sadie Sink è stata quasi scartata per la parte di Max:

Attenzione: l’articolo potrebbe contenere spoiler su Stranger Things 4!

Ormai è passato più di un mese dall’uscita del Vol.2. dell‘attesissima quarta stagione di Stranger Things e l’hype dei fan non accenna a fermarsi. Questa stagione, la penultima della serie, in quanto quest’ultima si concluderà definitivamente con la prossima, ci ha regalato momenti davvero indimenticabili, facendoci provare una vastissima gamma di emozioni.

Uno dei personaggi rivelazione di Stranger Things 4 è stato quello di Max Mayfield, interpretata dalla giovane e brillante Sadie Sink. La ragazza era entrata nel cast a partire dalla seconda stagione e si era fatta notare sin da subito, riuscendo a non sfigurare accanto ai membri del cast già consolidato e, anzi, diventando ben presto un personaggio amatissimo. È nella più recente stagione, tuttavia, che il talento della Sink è davvero esploso (qui potrete scoprire cosa pensa di lei Winona Ryder). Dall’iconica scena in cui sfugge a Vecna sulle note di Running Up That Hill di Kate Bush (ma in realtà, dall’ intero episodio Caro Billy), al suo triste e commovente epilogo, l’attrice ci ha offerto una performance davvero straordinaria.

Ormai ci sembra impossibile immaginare una Stranger Things senza Sadie Sink nel ruolo di Max, eppure le cose sarebbero potute andare in maniera molto diversa. In una recente intervista per Fashion Magazine, l’attrice ha parlato della sua audizione per il ruolo di Max, ruolo che ha lanciato la sua carriera, svelando che stava per non ottenere la parte. Il motivo? Ai tempi dell’audizione, la Sink aveva quattordici anni e i direttori del casting la consideravano troppo grande per il ruolo.

Fortunatamente, Sadie Sink non era disposta ad accettare un “no” come risposta, e si è battuta fino all’ultimo per dimostrare di essere perfetta per la parte di Max Mayfield:

Li ho pregati e supplicati di darmi più materiale, così avrei potuto mostrargli qualcosa di diverso“. Ha dichiarato la Sink.

Data la convinzione dell’attrice, i direttori del casting hanno deciso di richiamarla e di metterla alla prova facendole fare una lettura del copione con due membri del cast, Gaten Matarazzo e Caleb McLaughlin, ovvero gli interpreti di Dustin Henderson e Lucas Sinclair, per testare la loro chimica. Inutile dire che il giorno dopo la prova l’attrice ha scoperto di aver ottenuto la parte.

L’intervista è stata anche un occasione per Sadie Sink di guardarsi indietro, ripensando agli anni della sua adolescenza trascorsa sotto i riflettori:

È una situazione così strana e specifica quella nella quale ci troviamo il cast di Stranger Things ed io, perché il mondo conosce chi sono i nostri personaggi, mentre noi stiamo ancora cercando di capire chi siamo come persone. Penso che lavorare nell’industria ti faccia bruciare le tappe e ti faccia maturare più in fretta. Ma in generale, è davvero divertente perché il cast sta affrontando tutto questo insieme“.

LEGGI ANCHE – Stranger Things 4 è stata la stagione di Lucas e Max, finalmente