in

Il vero motivo per cui Emmy Rossum non è tornata nell’ultima stagione di Shameless

Shameless, la serie tv di John Wells, quattro mesi fa si è conclusa con un finale che non ha convinto tutti i fan. Dopo che l’avvincente e splendida decima stagione ci aveva lasciato incollati allo schermo, i nuovi episodi sono arrivati su Showtime qualche mese fa e hanno chiuso l’incredibile viaggio della famiglia Gallagher. La serie racconta la storia di una famiglia povera e disfunzionale capitanata dall’egoista e ubriacone Frank che è totalmente incapace di prendersi cura dei suoi sei figli. Per questo motivo ci pensa la figlia maggiore, Fiona, a provvedere alla scalmanata famiglia con l’aiuto di Lip. Nel finale della nona stagione però la maggiore della famiglia interpretata dalla talentuosa Emmy Rossum se ne è andata, spezzando il cuore dei fan. Sebbene il creatore della serie avesse anticipato che probabilmente l’attrice sarebbe potuta tornare nell’ultima stagione, questo non è accaduto.

Ora il capo di Showtime ha spiegato perché Emmy Rossum non è riuscita a partecipare all’ultima stagione di Shameless.

Dopo che erano andati in onda i primi episodi dell’ultima stagione a dicembre John Wells aveva illuso i fan, lasciando intendere che Fiona sarebbe tornata prima del gran finale. Tuttavia non è stato possibile accontentare i numerosi spettatori che volevano rivedere un personaggio che era stato il vero pilastro di Shameless. In un’intervista rilasciata a Deadline Gary Levine ha spiegato le ragioni che si nascondevano dietro l’assenza di Emmy Rossum. Ha aggiunto anche che John Wells ha provato fino all’ultimo a portarla sul set dell’ultima stagione senza successo. Ha detto:

“Per quanto riguarda Emmy, non c’erano certezze, ma c’era sempre la speranza che sarebbe ritornata. La realtà si è intromessa. Aveva un accordo con Universal e aveva una miniserie che aveva ottenuto il via libera, progetto di cui era produttrice e protagonista. Semplicemente non siamo riusciti a trovare il momento giusto per farla tornare. John Wells ci ha provato e nessuno è migliore di lui sotto quell’aspetto.”

Al tempo infatti Emmy Rossum era impegnata in un progetto molto ambizioso di cui era sia attrice che produttrice. Ad averla tenuta lontana da Shameless è stata la mini serie Angelyne che sarà rilasciata su Peacock, la piattaforma di streaming della NBCUniversal. La serie tv è l’adattamento di una storia raccontata da Gary Baum nel 2017 in un numero dell’Hollywood Reporter. Emmy Rossum interpreterà Renee Goldberg, la figlia di due sopravvissuti all’Olocausto scappati in America alla ricerca di una vita migliore. Proprio negli Stati Uniti la ragazza ha un certo punto cambiato nome ed è diventata una celebrità con il nome di Angelyne, apparendo in una serie di cartelloni pubblicitari e nascondendo le sue origini. La serie tv, in cui Emmy Rossum sarà affiancata da Martin Freeman, racconterà la sua scalata verso il successo e il modo in cui la ragazza è riuscita a rivoluzionare la sua vita. Angelyne non ha ancora una data di uscita, ma possiamo immaginare che sarà presto disponibile sulla piattaforma di streaming.

Se quindi l’attrice non è riuscita a ritornare nella serie che l’ha resa celebre è stato per via di altri impegni lavorativi.

Tuttavia il presidente di Showtime ha affermato nel corso dell’intervista che, anche se l’addio di Fiona ha spezzato il cuore dei fan, tuttavia Shameless ha continuato a essere un grande show anche senza Emmy Rossum. Gary Levine dunque non ha alcun rimpianto e, pur riconoscendo tutto quello che l’attrice ha fatto per questo show, crede che la serie abbia avuto un finale degno anche senza il suo ritorno:

“Emmy è stata meravigliosa quando ha recitato nella serie, ma penso che lo show fosse grandioso anche dopo il suo addio. Sono state undici stagioni grandiose e mi manca.”

E voi cosa ne pensate? Avreste voluto rivedre Emmy Rossum nella stagione finale di Shameless?

Scritto da Marilisa Di Maio

Classe 95, laureata in "Lettere Classiche". Adoro le serie comedy e i dramma che ti strappano il cuore, senza alcuna via di mezzo. Il mio sogno sarebbe quello di avere la motivazione e l'ottimismo di Leslie Knope, ma mi sveglio ogni mattina con la stessa voglia di vivere di April Ludgate...

apple tv plus

10 Serie Tv che non dovresti assolutamente farti scappare se sei appassionato di sport

Vikings Rollo 1200x675

5 personaggi di Vikings che a un certo punto sono spariti nel nulla