in

Lili Reinhart: la star di Riverdale fa coming out in un’occasione speciale

Lili Reinhart ha fatto un annuncio completamente inaspettato. L’attrice che ha dato il volto a Betty Cooper in Riverdale si è dichiarata bisessuale attraverso il mondo dei social.

Ultimamente, Lili Reinhart è stata al centro dei gossip a causa della rottura con il suo compagno Cole Sprouse. I due protagonisti di Riverdale, infatti, condividevano una relazione anche fuori dal set fino a poco tempo fa.

lili reinhart

Lili Reinhart è bisessuale

La ragazza ha sempre preferito essere riservata riguardo la sua vita amorosa. Ora però ha preso coraggio e ha deciso di condividere la sua bisessualità con i suoi follower e il resto del mondo. La notizia arriva proprio in occasione del mese dedicato al Pride ovvero giugno.

L’attrice rendendo pubblica la sua sessualità ha invitato i suoi seguaci a sostenere il movimento LGBTQ+ e di Black Lives Matter partecipando alla manifestazione tenutasi lo scorso 3 giugno a Santa Monica.

Anche se non lo ho mai detto pubblicamente prima d’ora sono una donna bisessuale e ne vado orgogliosa. Oggi mi unirò a questa protesta. Venite anche voi.

Tuttavia a causa della situazione generata dalla pandemia Covid-19, in gran parte del mondo le proteste sono state abolite fino al 2021. Ma negli Stati Uniti è diverso.

Manifestare in America

Dopo l’omicidio di George Floyd i cittadini non hanno potuto rimanere in silenzio e centinaia di manifestazioni si sono propagate per tutto il paese. Il movimento Black Lives Matter ha avuto un forte sostegno da tutte le comunità compresa quella LGBTQ+.

Proprio così i due movimenti si sono uniti per la manifestazione a cui la stessa Lili Reinhart ha partecipato. Lo scopo è stato quello di lottare per il diritto di professare l’amore libero in tutte le sue forme.

LEGGI ANCHE – Lili Reinhart e Cole Sprouse si sono lasciati: US Weekly racconta la fine della loro relazione

Written by Chiara Quarantiello

Devo parlare con qualcuno degli universi che ho visitato e delle avventure che ho vissuto, tutto grazie al mondo delle serie tv. Ora non sto più in silenzio e lo racconto qui.

Netflix e la (finta) pubblicità di Black Mirror 6 in giro per Madrid

space force

Space Force funziona solo a metà: la recensione della prima stagione