Vai al contenuto
Home » Law and Order » Le 10 regole del crime perfetto: il successo di Law and Order » Pagina 8

Le 10 regole del crime perfetto: il successo di Law and Order


law and order interrogatorio8. NIENTE RISATE, SIAMO SUL CRIME – 
Andando avanti con le stagioni, la satira diventa sempre più ridotta ma sempre più devastante. Basta prendere il personaggio di John Munch, interpretato dal comico Richard Belzer: nelle prime stagioni graffia tutti con ironia pungente, ma poi diventa sempre più acuto e saggio e sempre meno incline alle battute. Il concetto è che non c’è tempo di fare i fighi sulla realtà mondiale, c’è un caso da risolvere, conta il qui e adesso, e tutti gli sforzi devono andare sull’azione, non sulla battuta. Quando serve la risata? Per spezzare un attimo di tensione, una scena di ragionamento sul crimine troppo lunga o, soprattutto, durante gli interrogatori, vero must dei crime americani, che ci hanno tramandato tutte le convenzioni su quella scena.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11