in

#IlMicrocosmo – La défaillance di Dexter

Dexter
Dexter
Se stai leggendo questo articolo, significa che le serie tv sono la tua vita: la puntualità dei dettagli, le sfumature delle immagini, la complessa immediatezza di quel messaggio inviato e in pochi istanti recepito, lasciando però a chi è dall’altra parte dello schermo la responsabilità di capirlo. Libidine.
Le serie sono questo ma c’è molto di più, per scoprirlo occorre analizzarle fino ai tanti piccoli atomi che le compongono, le singole scene. Il compito di questa rubrica sarà per l’appunto quello di calarsi dentro i microcosmi dell’universo più ganzo che ci sia nel tentativo di avvicinare il lettore (che non è altro che l’occupazione part-time dello spettatore) al messaggio di cui sopra: enjoy!

LA CILECCA DI DEXTER

Nella vita di Dexter Morgan di sono molte persone : il suo oscuro passeggero, Debra, La Guerta, Harrison, Astor, Cody e tante altre che conosce e frequenta regolarmente da molto tempo (tipo Masuka…bleah).

Ultimamente però è arrivata una new entry che teoricamente andrebbe messa nella colonnina rosso sangue delle prossime prede, ma che per qualche motivo incuriosisce il vecchio Dex più del dovuto, Hannah McKay.

Dexter
Hannah

Il suo volto è quello angelico e magnetico di Yvonne Strahovski (fin dai tempi di Chuck, solo occhi a cuoricino per lei!), ma ciò che più colpisce è la sua personalità; Dex denota delle affinità in quel modo ermetico di porsi, il suo istinto di assassino gli dice palesemente che di fronte a lui c’è una “collega” e infatti, dopo qualche indagine, riesce a scoprire che nel passato della ragazza ci sono diversi omicidi, uno addirittura molto recente causato da un avvelenamento.

Tutto a posto. L’identikit combacia perfettamente con il codice di Harry, perciò non rimane che prendere la biondina e infilzarla su un tavolo, giusto? All’incirca.

Dexter sceglie un vecchio parco giochi abbandonato come setting della sua prossima uccisione e tramite una scusa ci conduce la ragazza, apparentemente convinta che quel tenebroso tecnico della polizia le stia proponendo un appuntamento un po’ fuori dagli schemi.

In effetti l’esordio è molto romantico perché Morgan, ingegnandosi nel riparare i vecchi macchinari del parco a tema, allestisce un vero e proprio angolino a tema natalizio con tanto di neve (artificiale); proprio questo candido elemento scioglie definitivamente la ragazza, che quasi commossa sfoggia un sorriso di quelli che ti rimettono in pace col resto del pianeta Terra : il momento perfetto per un’iniezione di etorfina!

Hannah si sveglia completamente nuda, ricoperta solo di pellicola trasparente e con del nastro adesivo che le impedisce di parlare. Dexter le ronza intorno, circospetto, prima di scegliere il coltello e iniziare a mentire a sé stesso.

Quando dicevo che volevo portarti fuori intendevo questo. Hai detto che desideravi vedere la neve. Questo è quello che mi tiene sveglio la notte, quello che desidero davvero: è di questo che ho bisogno, per colmare il mio vuoto“.

Insomma, il solito pippone moralista pre-pugnalata di Dex, giusto? Sbagliato.

La sua voce non è decisa e vuota come al solito, lo sguardo non è spietato bensì combattuto, si percepisce l’indecisione che permea il macellaio di Bay Harbor. Non a caso concede alla vittima un lusso molto raro, quello di poter parlare prima di venire uccisa, forse convinto da quegli occhioni celesti oppure speranzoso di farsi convincere con una supplica strappalacrime, ma Hannah lo sorprende.

Fa quello che devi fare

Risoluta, fredda, implacabile, pronta a morire e al contempo calda, sensuale, quasi provocante. Dex ha trovato la donna della sua vita.

Il feromone si taglia con il coltello, esattamente come la pellicola trasparente, unico ostacolo che separa i due dalla colossale scopata che esplode di lì a poco, accompagnata da degli azzeccatissimi martelli tribali che ci dicono tanto dell’intensità primordiale di quel momento.

Dexter
Dexter e Hannah

Due innamorati, due efferati assassini, due personalità perfettamente sovrapponibili che nella rispettiva distorsione hanno trovato il luogo perfetto in cui essere felici, distanziandosi per un attimo dall’oscurità dei loro demoni.

Lunga vita a Dexter e Hannah : due che hanno elevato ad arte l’antica tradizione del vischio!

Written by Jacopo Bertone

Sono un appassionato di serie tv, studente di psicologia, aspirante telecronista, drogato di sport e giornalista in erba...in poche parole, un nullafacente con un sacco di cose da dire.

Le 21 scene di ballo più memorabili delle Serie Tv

Black Sails

#ConsigliSeriali: Black Sails, crudo realismo e narrativa