in

La classifica dei 10 fandom più cattivi nella storia delle Serie Tv

Sempre più spesso, correlati a importanti nomi come Breaking Bad o Game of Thrones all’interno dell’immenso universo in espansione del panorama seriale, vengono associati termini dalla non perspicace intuizione sociale.

Bingewatching, skip, rating e via dicendo (dipende molto dalla decade in cui siete nati, ovviamente), ma se siete millenials, praticamente con questi vocaboli ci siete cresciuti. Uno di quelli che scatena senz’altro animate discussioni è quello del fandom, che serve a simboleggiare un gruppo di fan talmente fedele e accanito da risultare una vera e propria comunità.

Capace di creare forum, movimenti, flash mob ma anche veri e propri casi sociali in grado di sovvertire le sorti ormai decise di una serie televisiva molto amata ma rimasta vittima dell’ormai sempre più pieno cestino delle cancellazioni improvvise. Vedi alla voce Lucifer o Sense 8.

Per tutti quei fan in fissa dura, fare parte di un fandom può essere un ottimo motivo per legare con altri estimatori della propria serie del cuore, così come rimanere aggiornati in continuazione con le novità sullo show. Tuttavia, in alcuni casi la possibilità di esprimere la propria indigesta opinione sul web, grazie a una tastiera e alla possibilità di un apparente anonimato, ha tramutato questo bisogno di comunicazione in una vera occasione di attacco.

Alcune serie si sono infatti distinte da tutte le altre a causa di un seguito intollerante ed accanito, totalmente sordo a qualsiasi sorta di critica o polemica verso lo show che seguono con tanto ardore.

Andiamo quindi a scoprire la classifica dei 10 fandom più temuti del panorama seriale, quelli dove se ti scappa un commento poco lusinghiero finisci per essere insultato da mezzo continente, neanche avessi boicottato la visione del finale di Breaking Bad per una puntata qualsiasi di Paso Adelante.

10. Lucifer

Lucifer

Iniziamo da uno di quelli più soft ma decisamente motivati.

La comunità di fan affezionata al diavolo più sexy del piccolo schermo ha letteralmente cambiato le sorti della decisione presa dall’emittente Fox nel 2018 che produceva la serie, quando ha dichiarato che lo show era stato cancellato dopo sole tre stagioni.

Petizioni, polemiche e un gran chiasso che hanno contribuito a spingere la piattaforma Netflix ad assumersi la responsabilità di fornire a Mr. Morningstar una seconda chance. Un movimento così ben orchestrato di cui si è parlato per molti mesi. Sfortunatamente per i fan di Lucifer, la sesta stagione sembra essere definitivamente l’ultima che verrà dedicata all’angelo caduto innamorato, con buona pace di tutti quelli che tentavano di replicare il miracolo e invece stanno già iniziando a fare polemica per la scelta ormai definitiva sullo show.

E’ proprio il caso di dirlo: abbracciate questa croce e fatevene una ragione.

9. Sense 8

Un altro esempio di fandom che definirlo motivato è un pacato eufemismo, è quello legato alla curiosa serie americana sui senzienti. Ai tempi della sua cancellazione, il web si era letteralmente scatenato e i fan dello show avevano fatto talmente tanto casino, riempiendo il web di petizioni e tweet, che hanno portato addirittura a delle manifestazioni dal vivo per la continuazione della serie.

L’obiettivo è stato raggiunto dalla comunità, comunque, dal momento che la serie ha avuto una conclusione degna del suo racconto ma con un leggero effetto boomerang che i fan non avevano previsto. Il casino suscitato dalla polemica ha spinto buona parte del panorama seriale ancora orfano della serie a sentirsene scocciato in partenza, a furia di tutto il baccano che ha causato. Un vero peccato.

8. Pretty Little Liars

pretty little liars

Ok, noi ce la vogliamo mettere tutta. Capiamo che per un target piuttosto “fresco” la serie sulle cinque bugiarde possa esercitare un fascino notevole. I requisiti per la fascinazione ci sono tutti: protagoniste accattivanti che possono suscitare ammirazioni durante le insicurezze adolescenziali, bei ragazzi e intrighi continui che sono dei veri guilty pleasure. Bisogna però essere sinceri aldilà dei gusti personali, e accettare che questa soap opera seriale la cui trama si è intricata così tanto su se stessa da finire per perdere di credibilità di puntata in puntata, non può di certo essere annoverata tra i capolavori del panorama seriale.

Non la pensano così gli accanitissimi fan di Arya & company, che con le disavventure amorose delle cinque bugiarde e gli stalkeraggi improponibili di A ci hanno passato l’adolescenza. Forse, non vogliatecene a male, il problema risiede proprio nella giovane età dei fan dello show, che si confrontano con chi definisce la serie banale, a suon di offese e insulti.

7. Riverdale

Riverdale

E continuando sul tema fan offensivi e irrazionali, possiamo annoverare anche la serie nata dai fumetti Archie Comics. Letteralmente dei crociati del web pronti a difendere i loro beniamini da qualsiasi critica li riguardi, che si tratti di ripercussioni verbali legate alla leggerezza della serie (eddai su!), sia che riguardino la vita privata di uno dei loro protagonisti.

Quando per esempio la coppia d’oro dello show Lili Reinhart e Cole Sprouse si è divisa, i fan si sono letteralmente schierati in rete per la difesa dei loro idoli, accanendosi con qualunque povera anima si permettesse di sottolineare che un articolo a settimana su ogni pensiero che la frizzante biondina si sentiva di condividere con il web, iniziava a dare noia.

Ancora una volta l’eccesso di bile, ci dispiace dirlo, va imputato forse alla giovane età del pubblico che segue lo show.

6. The Vampire Diaries

the vampire diaries

Anche la fandom di The Vampire Diaries non scherza affatto.

Lo ha decisamente dimostrato quando il personaggio più amato dello show, Damon Salvatore, ha “osato” sposare un’altra donna, dopo la sua relazione con la co-star dello show di Julie Plec Nina Dobrev.

I due formavano una splendida coppia, affiatatissima, tanto che anche dopo essersi lasciati, sono rimasti buoni amici. Tuttavia, i fan della serie non hanno apprezzato la decisione, e quando Ian ha sposato Nikki Reed (vista in The O.C. e Twilight) i fan non solo non l’hanno presa bene ma non si sono risparmiati in commenti crudeli e paragoni bassissimi tra la precedente relazione dell’attore e quella attuale.

Anche meno dai.

5. Doctor Who

Serie amatissima in zona molto nerd, un terreno scivolosissimo su cui provare a camminare.

Qui infatti parliamo addirittura di una fandom che non fa polemica con chi non apprezza la propria serie del cuore, ma che addirittura si scaglia contro uno dei suoi interpreti!

Lo show sulle reincarnazioni del Dottore ha sempre generato veri e propri dibattiti circa le sue avventure, soprattutto dal momento che queste venivano vissute da interpreti sempre diversi. Facile, quindi, che un semplice scambio di opinioni su quale Dottore sia stato il migliore e perché, possa cadere in uno scambio di risentiti insulti e accuse di mancata comprensione.

Tuttavia, uno sgradevole alone ha sempre oscurato la fandom del Dottore da quando la sua ultima reincarnazione si è manifestata nel corpo di una donna. Da quando colei che non può essere nominata è subentrata alla lunga lista di ammirevoli attori che hanno dato vita al Dottore, ecco che la serie viene accusata di essere peggiorata in termini di interpretazione e di trama, tanto che la fandom avrebbe chiesto che la versione donna del Dottore venisse addirittura cancellata o sostituita quanto prima.

Quando neanche la pressione onnipresente del post MeToo sembra intimidire i fan.

4. Glee

glee breaking bad

Dobbiamo precisare che, negli ultimi anni, la fandom di Glee si è tutto sommato calmata parecchio, forse a causa della fine dello show o magari a fronte delle terribili tragedie che si sono abbattute su alcuni membri del cast, che hanno inevitabilmente suscitato empatia verso le altre squadre di fan. Tuttavia, negli anni in cui lo show di Ryan Murphy andava in onda, i fan dei liceali canterini si scagliavano senza pietà contro chiunque osasse criticare la serie.

Sono notevoli sul web, infatti, le tracce sui forum di vere e proprie schermaglie verbali offensive mirate a chiunque non gradisse particolarmente i personaggi della serie o le sue – giusto dirlo – ridondanti tematiche.

Un vero paradosso, considerato che parliamo di una serie che celebra le diversità e le differenti opinioni di pensiero.

Ed eccoci giunti al podio. E sì, lo sappiamo, volete sapere se ci siamo permessi di estromettere i fan di Breaking Bad da questo elenco!

3. The Walking Dead

the walking dead breaking bad

La serie nata dalla penna di Robert Kirkman, invece, produce delle vere e proprie guerre intestine tra i suoi stessi fan.

Puristi del fumetto originale, le cui linee narrative si sono spesso discostate dallo show della Fox, fan inossidabili che nonostante i cambiamenti significativi rispetto alle prime stagioni continuano a sostenere la serie a prescindere, e fan che invece ne hanno rinnegato l’ammirazione facendosi per primi portavoce delle accuse verso i deludenti cambiamenti che si sono verificati nello show.

Una guerra senza esclusioni di colpi, dove i fan finiscono per attaccarsi sui social a suon di argomentazioni opinabili ma finendo irrimediabilmente con il “prendersi a nomi” ferocemente.

2. Game of Thrones

game of thrones breaking bad

Al secondo posto troviamo la fandom forse più estesa del panorama seriale. Quella che finché la serie taggata Hbo ha macinato consensi e successo, si è sentita unita sotto la stessa bandiera di totale condivisione e che al massimo poteva dissentire animatamente su quale Stark preferisse o se Daario Naharis avesse o meno colmato il vuoto lasciato da Khal Drogo.

Questo fino a quando non sono subentrati Benioff & Weiss.

Sotto il loro comando, ha avuto inizio lo sfacelo. Fan contro fan, chi segnalava la debolezza e controversia nella trama con la lista dei non sense accuratamente appuntata, chi invece la difendeva a spada tratta sostenendo che tutto filava in modo logico e convincente e che “se l’amore, è amore…” e Venditti si sarebbe occupato del resto.

Chi invocava su tutti i social il nome di Martin sperando salvasse la situazione in vista del gran finale, e chi lo malediceva per aver lasciato la sua creatura in mani estranee (è proprio il caso di dirlo). Schiere di fan furiosi contro i nuovi showrunners che venivano demonizzati sul web dopo ogni seguitissima puntata della serie, accusati di aver rovinato una serie capolavoro. Tanto da creare petizioni affinché la serie e il suo dibattuto finale venissero rigirate.

Persino alcuni attori dello show non sono stati risparmiati dal fango del web, due su tutti Kit Harington e Sophie Turner. Insomma, così come la sanguinosa serie di cui sono addicted, la fandom di Game of Thrones si è dimostrata spietata e intransigente, rifiutando qualsiasi parere diverse.


Ma mai come quella che staziona al primo posto…

1. Breaking Bad

breaking bad
Breaking Bad

La fandom che idolatra Walter White è in assoluto la più intollerante di tutte. Unita e concorde come poche, semplicemente nega qualsiasi forma di contestazione alla serie, persino la più innocua. Breaking Bad è un capolavoro assoluto e Bryan Cranston è la Meryl Streep televisiva senza rivali. Punto. Non esistono obiezioni.

Per la suddetta fandom se non apprezzi Breaking Bad, sei idiota.

“Se LA serie ti ha annoiato, non capisci niente”.
Non hai gusto in fatto di cinema e televisione e probabilmente l’inferno ti attende per costringerti alla visione di ogni singolo episodio di Paso Adelante da qui al Giorno del Giudizio. Ammettere di non aver amato Breaking Bad è un palese tentativo di suicidio sociale o il bieco obiettivo di scatenare un putiferio verbale, altrimenti non si spiega.

La più nazista di tutte le fandom. Esiste solo una razza, esiste solo una Nazione.

Quella White per l’appunto.

LEGGI ANCHE – 10 curiosità su Breaking Bad, una delle serie più belle di sempre

Written by Krizia Parrino

"Anni, amori ed episodi delle Serie Tv sono cose che non si dovrebbero mai contare."

Serie Tv gratis

I 10 migliori film e Serie Tv disponibili su piattaforme gratuite

Snowpiercer 2×03, la Recensione – Missione recupero Terra